Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Operai e Capitale

Di

Editore: DeriveApprodi

4.3
(14)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 315 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8889969172 | Isbn-13: 9788889969175 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico

Ti piace Operai e Capitale?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    Gran lettura, mi mancava. Avevo proprio voglia di leggere questo libro perché l'operaismo è venuto spesso fuori nelle letture fatte negli ultimi anni, o perché ottimo esempio di un importante filone di pensiero politico italiano, o perché legato al post-operaismo (e alle sue recenti derive...). ...continua

    Gran lettura, mi mancava. Avevo proprio voglia di leggere questo libro perché l'operaismo è venuto spesso fuori nelle letture fatte negli ultimi anni, o perché ottimo esempio di un importante filone di pensiero politico italiano, o perché legato al post-operaismo (e alle sue recenti derive...).

    La cosa che mi piace di più del pensiero operaista è la sua posizione affermativa che ribalta la classica visione del rapporto capitale/lavoro, classe del capitale / classe operaia.

    Impressionante quanto siano attuali scritti di 50 anni fa.

    ha scritto il 

  • 5

    Il libro che mi ha rovinato l'esistenza perché qualche mente malata ha ben pensato che a 15 anni un enfant prodige potesse misurarsi con tale complessità teorica. Ci sono ritornato anni dopo ed è stata una riscoperta folgorante...

    ha scritto il 

  • 0

    dalla quarta di copertina:


    "Operai e capitale è unanimemente riconosciuto come il testo fondamentale dell'operaismo italiano, un filone di pensiero politico che dall'inizio degli anni Sessanta a oggi ha prima rivoluzionato e poi continuamente condizionato il panorama del dibattito internaz ...continua

    dalla quarta di copertina:

    "Operai e capitale è unanimemente riconosciuto come il testo fondamentale dell'operaismo italiano, un filone di pensiero politico che dall'inizio degli anni Sessanta a oggi ha prima rivoluzionato e poi continuamente condizionato il panorama del dibattito internazionale della sinistra istituzionale ed extra-istituzionale.
    Nel corso degli anni Sessanta la lettura di Operai e capitale ha determinato la fondazione di una mentalità, un atteggiamento, un lessico assolutamente innovativi, contribuendo alla formazione culturale di migliaia di nuovi militanti attivi nelle fabbriche, nelle scuole, nei territori. Militanti che in seguito diedero vita al sindacato dei consigli e alla formazione di vari gruppi extraparlamentari.
    Una parte considerevole delle lotte del Sessantotto e dell'Autunno caldo italiano si cibarono dei contenuti di questo libro. Concetti come «neocapitalismo», «composizione di classe», «operaio massa», «piano del capitale«, «inchiesta e conricerca operaia» si sono man mano imposti nel lessico del dibattito politico fino a diventare «senso comune».
    A quarant'anni dalla sua prima pubblicazione Operai e capitale assurge a testo classico, e quindi nobilissimo, della storia del movimento operaio. Non per questo i suoi contenuti sono da considerarsi inattuali. Al contrario, offrono ancora una straordinaria chiave di lettura dei rapidi e profondi processi di trasformazione del lavoro e di scomposizione delle classi in corso negli ultimi due decenni."

    ha scritto il