Roberto Arquati
Ha scritto il 15/03/14

Stupenda edizione a cura di Clelia Martignoni

Morgana
Ha scritto il 25/07/10
Ci sono alcune pagine davvero stupende. Le prose, che si rifanno spesso al Leopardi dello Zibaldone e delle Operette Morali, sono molto suggestive e spesso tese ad indagare le relazioni umane e con se stessi. Tra le poesie ci sono alcune perle che de...Continua
Cautha
Ha scritto il 16/07/08
Nell'aprile del 1952 Flaiano scriveva: «Il poeta Cardarelli va a sedersi tutte le mattine nell'unica poltrona della libreria Rossetti e intralcia non poco il commercio con le sue battute e più ancora con i suoi cupi silenzi, che mettono a disagio il...Continua
Armando
Ha scritto il 01/05/08
L'insonne
Cardarelli è stato un autore importante nel periodo tra le due guerre. La sua ripresa della tradizione, soprattutto il Leopardi diaristico e in prosa, ha fatto da ponte per una nuova fase della letteratura italiana. Poesie e prose che abbinano sugges...Continua
Fiamma
Ha scritto il 03/04/08
Amo profondamente Cardarelli. E' stato il mio primo amore poetico. Ricordo ancora un pomeriggio della mia adolescenza trascorso tutto d'un fiato sulle sue poesie, prese a prestito in biblioteca. Gabbiani Non so dove i gabbiani abbiano il nido,ove tro...Continua

Morgana
Ha scritto il Jul 27, 2010, 01:25
Sono tornato vecchio, cadente, in un luogo abbandonato a diciannove anni, bellissimo nel ricordo, orribile e sinistro nella sua presente realtà. (da Lettere non spedite)
Pag. 915
Morgana
Ha scritto il Jul 27, 2010, 01:24
[...] io ho sempre portato nell'amicizia qualche cosa che somiglia all'amore. Sono un po' geloso dei miei amici, perché negarlo? (da Lettere non spedite)
Pag. 911
Morgana
Ha scritto il Jul 27, 2010, 01:23
Ti voglio bene, ti amo, non ti dimenticherò mai, perché ti ho conosciuta capace di atti sublimi. E forse la tua sublimità è in rapporto diretto col disprezzo che hai di te stessa e quindi con le cose deplorevoli che puoi commettere. Sicché tutti i mi...Continua
Pag. 905
Morgana
Ha scritto il Jul 27, 2010, 01:20
Ieri ho rasentato la follia. Per tutto il giorno ho calpestato le vie di Roma, non trovando requie in nessun luogo, parlando sempre con te. Solo a mezzanotte, passando sotto le tue finestre e vedendole spente, mi sono riposato alquanto nel triste e f...Continua
Pag. 901
Morgana
Ha scritto il Jul 27, 2010, 01:17
E' triste pensare che d'ora innanzi la mia dignità dovrà consistere nel non cercarti più, nell'incontrarti come se non t'avessi mai conosciuta. (da Lettere non spedite)
Pag. 899

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi