Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Opinioni di un clown

Collana '900 capolavori della narrativa contemporanea

By Heinrich Böll

(40)

| Hardcover

Like Opinioni di un clown ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

592 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Clown: attore comico, non iscritto nei registri di nessuna chiesa

    Eppure Hans Schinier non è per niente comico! Un clown che lascia dietro di sé una scia di tristezza e malinconia non l' avrei pensato. In genere questo stato emotivo è studiat ...(continue)

    Clown: attore comico, non iscritto nei registri di nessuna chiesa

    Eppure Hans Schinier non è per niente comico! Un clown che lascia dietro di sé una scia di tristezza e malinconia non l' avrei pensato. In genere questo stato emotivo è studiato per strappare l' applauso, ma in Hans è uno dei mali che lo affliggono per natura.
    Allora, cosa vuole questo clown un po' atipico?
    Hans vuole ascolto, vuole raggiungere le nostre orecchie; vorrebbe strappare la comprensione per lo stato precario in cui si trova affettivamente e professionalmente.
    E così in poche ore ci rende partecipi di tante cose. I ricordi di un passato di difficili e complicati rapporti familiari si affollano mescolati ad un presente di fragilità fisica e psicologica.
    Hans deve affrontare un abbandono dolorosissimo e un allontanamento dalle scene: l' uno e l' altro vissuti come un trauma a cui tenta disperatamente di porre rimedio.
    Il primo abbandono prende la piega di una ossessione, ma è anche l' occasione per lanciare un atto di accusa provocatorio alla società post-nazista, alla Chiesa, soprattutto quella cattolica.
    L' effetto è dirompente!
    Da istrione, duro diretto impudente ironico irritante tagliente e cinico, quanto si vuole, Hans con la sua maschera di biacca, la voce incrinata, gli occhi umidi smaschera l' incoerenza, le bugie, la morale bigotta, gli accomodamenti ai cosiddetti "principi dell' ordine" che molti derogano secondo un personale tornaconto.
    Disvela l' arroganza del potere rampante, dei voltagabbana, degli opportunisti che nuotano nella doppiezza.
    Da lui tutti vogliono che si adegui ad un falso perbenismo e rinunci ai suoi principi che non contemplano forme di compromesso.
    Lo possiamo accusare di essere un testardo, un egoista, ma non di essere una persona incoerente!
    Quindi è meglio fidarsi di un clown miscredente che di tanti falsi penosi imbarazzanti spregiudicati "buffoni" che recitano secondo convenienza appuntandosi sul petto con orgoglio, come fossero decorazioni, i trucchi sleali, volgari delle loro ipocrisie.
    Poco o nulla è cambiato e mi sembra che si possa condividere l' espressione cara ad Hans: Se la nostra epoca dovesse meritare un nome dovrebbe chiamarsi l' epoca della prostituzione.

    Is this helpful?

    Maria said on Sep 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    ho adorato hans, la sua ironia (lo scherzo alla madre vale il prezzo di copertina) e i suoi tanti, innumerevoli, andirivieni

    Is this helpful?

    arman dofrancia said on Sep 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    triste

    Un uomo orgoglioso lascia che tutte le cose che girano per il verso sbagliato lo schiaffeggino.
    Pensa a mille modi per chiedere aiuto ma non cambia la sua posizione, da qui la sua rovina.

    Is this helpful?

    Paologarolla said on Sep 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Pregevolissima qualità letteraria di una vicenda amorosa toccante e coinvolgente.

    Is this helpful?

    blanc15 said on Aug 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Deluso

    Sono molto deluso da questo libro. Innanzitutto quelli che dovrebbero essere dei flashback sono invece dei veri e propri voli pindarici che rendono il libro ancor più confuso e inoltre mi aspettavo un libro molto lineare, quando invece è davvero diff ...(continue)

    Sono molto deluso da questo libro. Innanzitutto quelli che dovrebbero essere dei flashback sono invece dei veri e propri voli pindarici che rendono il libro ancor più confuso e inoltre mi aspettavo un libro molto lineare, quando invece è davvero difficile da seguire. Poi, forse perché non avevo voglia di leggerlo ma ero "costretto", non sono riuscito a cogliere totalmente il messaggio che voleva far passare.

    Is this helpful?

    francyx96 said on Aug 17, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Libro di una tristezza asciutta, non compiaciuta, per niente lirica. Il dramma della sconfitta di chi non si conforma a certe regole, di chi a suo modo ha una grande coerenza.
    Sinceramente condivido molte delle opinioni di Hans il clown, ammiro la su ...(continue)

    Libro di una tristezza asciutta, non compiaciuta, per niente lirica. Il dramma della sconfitta di chi non si conforma a certe regole, di chi a suo modo ha una grande coerenza.
    Sinceramente condivido molte delle opinioni di Hans il clown, ammiro la sua passione in tutto ciò che fa, anche se il suo essere fedele a sé stesso a mio parere sfocia in una sorta di follia, di fissazione sulla donna perduta e sul cattolicesimo colpevole di averla portata via da lui, che poi, detto tra noi, questa Maria non sembra poi un granché, viene da chiedersi cosa abbia trovato in lei per rovinarcisi la vita così. Il protagonista sguazza dentro la sua distruzione e fa scelte troppo estreme per i miei gusti, ma evidentemente non posso capirlo fino in fondo perché io sono una che scende a compromessi mentre lui no.
    Mi destabilizza che i personaggi del libro siano molto giovani, faccio sempre riferimento a me stessa (sbagliando!) e al mio grado di maturazione e da come parla e pensa Hans lo collocherei sulla quarantina, invece no, non ha nemmeno trent' anni, certe consapevolezze io a trent’anni me le sognavo...
    L'inizio del romanzo è stata la parte migliore a mio avviso, quella parte in cui un libro ti avvince e, anche se dopo l’interesse cala, ormai ti ha legato a sé e devi finirlo per forza, più si va avanti e più appare patologico e paranoico seppur condivisibile.
    "Opinioni di un Clown" è un libro molto intelligente ma per me poco empatico, anche se, avendo fatto parte di un gruppo parrocchiale nel mio passato cattolico, ho potuto ritrovare alcuni cliché effettivamente reali e situazioni di già vissuto, ma, mentre con alcuni libri scatta una corrispondenza di amorosi sensi con questonon è successo.
    Sono rimasta colpita dalla lucida analisi dei rapporti familiari descritti :una madre allucinante vittima di se stessa e carnefice di chi la circonda; un padre che evade dal gelo familiare tramite una relazione extraconiugale, debole e accecato dalla ricchezza, incapace di comprendere i reali bisogni del figlio e di aiutarlo; un fratello che evade pure lui a suo modo dalla famiglia rifugiandosi in quella più grande del cattolicesimo mediante la conversione, un cattolicesimo vissuto con ottusità che lo fa passare da una prigione ad un’altra; una sorella morta in giovane età che segnerà per sempre la vita del nostro io narrante.
    Interessante anche l’analisi di tutti i personaggi di contorno, le loro debolezze e ipocrisie, che non danno un quadro molto felice della comunità cattolica tedesca dell’epoca.
    Nonostante tutto, come ho già detto, questo romanzo non mi ha coinvolta in modo eccessivo, ne ho tuttavia apprezzato lo stile scarno ma non scialbo ed ho trovato molte frasi degne di sottolineatura per il contenuto e per la fluidità con cui è esposto. Credo che molto merito lo abbia anche la traduttrice Amina Pandolfi , temo non sia facile tradurre dal tedesco, una lingua così diversa nella costruzione delle frasi rispetto all'italiano, e rendere uno stile avendo come base di partenza il genitivo sassone non è certo uno scherzo.

    Is this helpful?

    Monica Spicciani (scambio cartacei-sottolineo a matita) said on Aug 1, 2014 | 1 feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection