Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Opus nigrum

By

Publisher: El País

4.0
(2543)

Language:Español | Number of Pages: 350 | Format: Others | In other languages: (other languages) French , Italian , German , English

Isbn-10: 8498152496 | Isbn-13: 9788498152494 | Publish date: 

Also available as: Paperback

Category: Fiction & Literature , History , Philosophy

Do you like Opus nigrum ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 2

    La storia nelle mie aspettative sarebbe dovuta essere trascinante ... di quelle che ti fanno sentire il fuoco della libertà ardere nel petto. ... Zenone sarebbe diventato il mio nuovo uomo simbolo del coraggio, della voglia di andare contro ... ebbene il tutto è rimasto esclusivamente nelle mie f ...continue

    La storia nelle mie aspettative sarebbe dovuta essere trascinante ... di quelle che ti fanno sentire il fuoco della libertà ardere nel petto. ... Zenone sarebbe diventato il mio nuovo uomo simbolo del coraggio, della voglia di andare contro ... ebbene il tutto è rimasto esclusivamente nelle mie fantasie... non sono mai riuscito a sentire la trama, mai entrato nei personaggi ... lento, rindondante ... non ci siamo.

    said on 

  • 0

    Va bene, io ci ho provato. Negli anni, ogni tanto, in periodi diversi, l'ho ripreso in mano e ho cercato di leggerlo. Alzo bandiera bianca, ho problemi con questo libro, con la storia che racconta e con la storia come è raccontata. Lascio stare. La lettura deve essere un piacere, non una sfida. ...continue

    Va bene, io ci ho provato. Negli anni, ogni tanto, in periodi diversi, l'ho ripreso in mano e ho cercato di leggerlo. Alzo bandiera bianca, ho problemi con questo libro, con la storia che racconta e con la storia come è raccontata. Lascio stare. La lettura deve essere un piacere, non una sfida.

    said on 

  • 4

    Romanzo d'inverno

    Non è semplice affrontare la Yourcenar. Tanto meno in estate. Se appartenete a tutte e due le categorie, o vi volete del male, o avete già letto Memorie di Adriano (e se lo avete finito, avete in mente memorie ben diverse).
    L'Opera al Nero appartiene, a mio modo di veder le cose, e affrontare i l ...continue

    Non è semplice affrontare la Yourcenar. Tanto meno in estate. Se appartenete a tutte e due le categorie, o vi volete del male, o avete già letto Memorie di Adriano (e se lo avete finito, avete in mente memorie ben diverse). L'Opera al Nero appartiene, a mio modo di veder le cose, e affrontare i libri, ad una stagione accompagnata dalla tormenta fuori e un camino acceso dentro. Ostile ai più, se non si conosce il genere, eppur accattivante, nonostante il suo peso storico e linguistico. Oppure è uno di quei libri che si hanno da anni nello scaffale, di cui si è spesso accarezzato il bordo per poi girar lo sguardo altrove. Mi sento di dire che, di questi tempi, si ha bisogno di qualcosa di più "frivolo", scelta dettata da un bisogno personale di leggerezza che, senza colpa mortale, relega letture simili a tempi più "sereni". Eppur non sempre è così. L'ho ripreso in estate, l'ho ripreso in un momento di pesantezza mentale che non ricordo di aver vissuto mai prima. Zenone mi ha dato sollievo, compagnia, confidenza, calore lungo la strada per casa, coscienza e consapevolezza. E voglia di rileggerlo, magari un po' più in là, magari sotto la neve.

    said on 

  • 0

    Ho sospeso la lettura. Insomma, non è un libro da leggere in agosto. Essendo la lettura un nutrimento,andrà consumato con l'arrivo dell'autunno.Per il momento piatti freddi e verdure crude.

    said on 

  • 4

    Un libro importante. Ho ritrovato con piacere le atmosfere di Q (libro sul quale vanta notevole credito). L'audiolettura è impegnativa, ma l'esperienza rimane intensa anche lasciando scorrere la narrazione.

    said on 

  • 4

    Un libro importante e penso che libri scritti in seguito abbiano attinto da questo tomo piuttosto pesante per chi come me non ha conoscenze specifiche di filosofia
    - umberto eco la tragica fine di Idelette
    -jan pears i tentativi di trasfusione sanguigna
    - wu ming la tragica fine degli anabattisti ...continue

    Un libro importante e penso che libri scritti in seguito abbiano attinto da questo tomo piuttosto pesante per chi come me non ha conoscenze specifiche di filosofia - umberto eco la tragica fine di Idelette -jan pears i tentativi di trasfusione sanguigna - wu ming la tragica fine degli anabattisti a Munster Con il Capitano Gert non ha nemmeno la compatibilità anagrafica Zenone è nato nel 1510 e morto nel 1569 entrambi però hanno girato tanto in Europa e nel regno Turco arabo Zenone come. Medico ed il Capitano Gert come annoiato insoddisfatto affascinante miscredente

    said on 

  • 0

    Un libro acquistato 30 anni fa e rimasto inspiegabilmente sullo sfaccale. XVI secolo, scontro tra riforma e controriforma, guerre diffuse in Europa, malattie e superstizioni, fame e miseria ma anche una borghesia che cerca di emergere, la ricerca di nuove verità scientifiche sono il terreno sul q ...continue

    Un libro acquistato 30 anni fa e rimasto inspiegabilmente sullo sfaccale. XVI secolo, scontro tra riforma e controriforma, guerre diffuse in Europa, malattie e superstizioni, fame e miseria ma anche una borghesia che cerca di emergere, la ricerca di nuove verità scientifiche sono il terreno sul quale la Yourcenar fa svolgere la vita e l'opera di Zenone. Personaggio in costante ricerca di verità scientificamente dimostrabili per superare antichi dogmi e fondare il sapere al di fuori di nozioni magiche o alchemiche. Una ricerca che lo spinge ad un ateismo insopportabile per il "sistema" fino alla perdita della vita per non abiurare alle convinzioni maturate con l'esperineza della scienza e dell'animo umano. Un punto di vista dell'Europa dietro le quinte del Rinascimento ma di sicuro effetto, dove il rogo prende il posto dell'arte. La Yourcenar ci guida nei meandri di un'Europa dove un potere bigotto si scontra con la forza inarrestabile della curiosità e del pensiero dell'uomo.

    said on 

Sorting by