Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Orgoglio e pregiudizio

Di

Editore: Garzanti Libri

4.4
(22533)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 304 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Chi semplificata , Portoghese , Spagnolo , Tedesco , Francese , Svedese , Russo , Ceco , Catalano , Greco , Giapponese , Croato , Olandese , Ungherese , Polacco , Coreano

Isbn-10: 8811361168 | Isbn-13: 9788811361169 | Data di pubblicazione:  | Edizione 27

Traduttore: Isa Maranesi ; Prefazione: Attilio Bertolucci

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Altri , Cofanetto , Rilegato in pelle , Audiocassetta , CD audio , eBook , Copertina morbida e spillati

Genere: Fiction & Literature , History , Romance

Ti piace Orgoglio e pregiudizio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Pubblicato nel 1813, Orgoglio e pregiudizio è l'opera più popolare della Austen, la più perfetta per equilibrio di struttura e smalto di stile. Intorno al personaggio di Elizabeth, bella senza essere bellissima, intelligente e ferma senza essere dura, viene fuori nella sua verità l'Inghilterra di prima della rivoluzione industriale, col verde dei suoi boschi, col fango delle sue stagioni autunnali, col rosso delle sue uniformi militari..." (dall'introduzione di Attilio Bertolucci)
Ordina per
  • 4

    Un classico adatto ai più romantici

    Jane Austen è una donna vissuta nei primi anni del 1800 ed è quindi chiaro che, nei suoi romanzi, parli di quel che conosce meglio; quel microcosmo delle donne dell'epoca fatto di pettegolezzi, balli, incontri e, ovviamente, sentimenti. "Orgoglio e Pregiudizio", come gli altri libri della Austen, ...continua

    Jane Austen è una donna vissuta nei primi anni del 1800 ed è quindi chiaro che, nei suoi romanzi, parli di quel che conosce meglio; quel microcosmo delle donne dell'epoca fatto di pettegolezzi, balli, incontri e, ovviamente, sentimenti. "Orgoglio e Pregiudizio", come gli altri libri della Austen, è scritto in modo scorrevole e chiaro e fonda l'intero intreccio sui dialoghi.
    Di "Orgoglio e Pregiudizio" non mi ha colpito soltanto lo stile narrativo ma anche la sottile ironia che lo percorre; tutti i personaggi sono costruiti in modo realistico e vengono presentati al lettore con tutti i loro pregi e difetti, senza nessun tentativo di renderli più o meno simpatici.
    Suggerisco il libro "Orgoglio e Pregiudizio" ai lettori particolarmente romantici che amano le storie sentimentali d'altri tempi.

    http://www.mr-loto.it/recensioni/orgoglio-e-pregiudizio.html

    ha scritto il 

  • 4

    Un piccolo grande libro

    Elizabeth Bennet mi ha catturato. Così come la capacità della Austen di delineare con così tanta cura il carattere della protagonista, creando una grande empatia con le sue vicende.

    ha scritto il 

  • 5

    Per i cuori di chi sogna

    Che dire. Tutti conoscono la storia, i personaggi e le vicende.
    Sono state fatte miniserie, film e quant'altro.
    Eppure, pur sapendo tutto di questa favola (perché di favola si tratta), le pagine sono volte sotto i miei occhi, con piacere, riso, commozione e riflessione.
    La Auste ...continua

    Che dire. Tutti conoscono la storia, i personaggi e le vicende.
    Sono state fatte miniserie, film e quant'altro.
    Eppure, pur sapendo tutto di questa favola (perché di favola si tratta), le pagine sono volte sotto i miei occhi, con piacere, riso, commozione e riflessione.
    La Austen riesce, indiscutibilmente, nell'intento di dipingere una società come quella inglese, con ironia, sarcasmo, maldicenze e affetti, senza mai cadere nel banale o nell'irrisolto.
    Credo rimanga uno di quei libri da leggere, rileggere e rileggere ancora, fino a che non si trovi la forza di abbandonare per sempre Mr. Darcy.

    ha scritto il 

  • 3

    Orgoglio e pregiudizio

    Grande intelligenza , piccola vita, ma da quel microcosmo seppe trarne un universo, e forse è questa la prerogativa del genio della scrittrice inglese. La Austen non era accademica, non frequentava il gran mondo, era probabilmente estranea alle vicende storico politiche del suo tempo e la figura ...continua

    Grande intelligenza , piccola vita, ma da quel microcosmo seppe trarne un universo, e forse è questa la prerogativa del genio della scrittrice inglese. La Austen non era accademica, non frequentava il gran mondo, era probabilmente estranea alle vicende storico politiche del suo tempo e la figura carismatica di un Darcy qualunque prendeva la statura del gigante; La fuga d’amore della sorellina assumeva la forma di un avvenimento epocale, la sconvenienza del giudizio della gente vicina aveva i connotati di un avvenimento drammatico. Sembra tutto ruotare attorno al giudizio della gente, così da influenzare il contegno, la forma , addirittura i pensieri che regolano i rapporti tra i personaggi, tra gli uomini, un giudizio che influisce sulle azioni e spesso ci porta a valutazioni sconsiderate che determinano decisivi errori di valutazione . Forse la tematica sta proprio tutta nel titolo, quell’orgoglio e quel pregiudizio che ci accecano e ci fuorviano, dove il male viene covato in quella società che ci impone dei modelli che spesso ci inducono a giudicare erroneamente, senza scandagliare la personalità degli individui che incrociamo nel nostro destino. Diamo atto poi alla forma, alla snellezza della prosa, considerando anche l’influsso determinante che ebbe quest’opera nella letteratura moderna; Se la teoria che ci sono libri donna e libri uomo è vera, questo di certo è libro donna, ma che può essere letto piacevolmente anche da un uomo, ma ben lungi da lasciare un segno indelebile.

    ha scritto il 

  • 3

    Insipido...

    Indubbiamente è un bel libro. E' scritto bene, i personaggi sono tutti descritti in maniera egregia e accurata, è ironico, fa riflettere sulla società del tempo e, perchè no, su quella attuale, ma mi aspettavo qualcosa di più.

    ha scritto il 

  • 4

    Romanzo abbastanza leggero seppur non superficiale, capace di farti conoscere gli animi dei personaggi principali come fossero persone reali. Sicuramente descrive molto bene la società ottocentesca inglese (cosa che io adoro), per cui lo consiglio a tutti gli amanti del genere.

    ha scritto il 

  • 5

    Un romanzo d'altri tempi con un retrogusto molto moderno e attuale.
    Ambientazione e personaggi incantevoli che portano la voce di una grandissima autrice.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per