Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Orgoglio e pregiudizio

By Jane Austen

(1128)

| Mass Market Paperback | 9788811361169

Like Orgoglio e pregiudizio ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

"Pubblicato nel 1813, Orgoglio e pregiudizio è l'opera più popolare della Austen, la più perfetta per equilibrio di struttura e smalto di stile. Intorno al personaggio di Elizabeth, bella senza essere bellissima, intelligente e ferma senza ess Continue

"Pubblicato nel 1813, Orgoglio e pregiudizio è l'opera più popolare della Austen, la più perfetta per equilibrio di struttura e smalto di stile. Intorno al personaggio di Elizabeth, bella senza essere bellissima, intelligente e ferma senza essere dura, viene fuori nella sua verità l'Inghilterra di prima della rivoluzione industriale, col verde dei suoi boschi, col fango delle sue stagioni autunnali, col rosso delle sue uniformi militari..." (dall'introduzione di Attilio Bertolucci)

2336 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Da leggere

    Non posso non dare a questo libro 5 stelle.....grazie a questo libro ho scoperto l'amore per la lettura

    Is this helpful?

    Valentina said on Sep 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ho lottato invano. Non ci riesco, non reprimerò i miei sentimenti. Dovete consentirmi di dirvi con quale ardore io vi ami e vi ammiri.

    Ho adorato l'anticonformismo di Elizabeth e ho AMATO sopra ogni cosa Mr. Darcy. Si amano, ma sono troppo 'orgogliosi' per ammeterlo a se stessi. Solo verso la fine, il vero amore spazza via il 'pregiudizio'.
    Da rileggere!

    Is this helpful?

    ginelle said on Sep 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    All'inizio non riuscivo proprio ad andare avanti. Sarà che i dialoghi erano troppo finti, da ambiente di corte (che di solito evito il più possibile) sarà che non riuscivo a fissare i nomi dei vari personaggi, sarà che l'edizione del libro che ho com ...(continue)

    All'inizio non riuscivo proprio ad andare avanti. Sarà che i dialoghi erano troppo finti, da ambiente di corte (che di solito evito il più possibile) sarà che non riuscivo a fissare i nomi dei vari personaggi, sarà che l'edizione del libro che ho comprato è scarsa ai massimi livelli... In ogni caso, dopo un pò (un bel pò!) la vicenda ha cominciato a farsi intrigante. Mr Collins e quella oca di Mrs Bennet hanno cominciato a starmi antipatici, e d'altronde non si può dire altrimenti: sono ridicoli, negativamente parlando! E tifavo per il matrimonio di Darcy ed Elizabeth.
    Insomma, per leggere questo libro bisogna semplicemente immergersi nella realtà ottocentesca, immaginarsi di vivere in mezzo ai loro balli in società, con l'ansia di trovare un marito di buon partito e di dare la massima impressione possibile agli sguardi terzi.
    Tra l'altro visto con gli occhi di Elizabeth (e della Austen!), il tutto diventa divertente ed ironico. Ci sono stati altri libri, anche classici, che mi hanno trasportata di più ma questo è sicuramente da leggere!

    Is this helpful?

    Erica said on Sep 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    NE UCCIDE PIU’ LA LINGUA CHE… LA SPADA!

    I personaggi principali, di quest’opera, sono già apertamente dichiarati nel titolo: “orgoglio e pregiudizio”.
    Infatti, tutte le vicende principali, contenute in questo scritto, ruotano proprio attorno a questi due aspetti dell’agire umano. A tal pr ...(continue)

    I personaggi principali, di quest’opera, sono già apertamente dichiarati nel titolo: “orgoglio e pregiudizio”.
    Infatti, tutte le vicende principali, contenute in questo scritto, ruotano proprio attorno a questi due aspetti dell’agire umano. A tal proposito la Austen, da grande narratrice e fine psicologa, ci mostra come l’orgoglio può essere indubbiamente un cattivo amico, se lo lasciamo dominare i nostri comportamenti, soprattutto nelle questioni d’amore, ed, al tempo stesso, ci fa capire come il pettegolezzo può creare, nella persona che ci ascolta, un pregiudizio e, come esso, vada a ledere, più o meno profondamente, la reputazione delle persone che ne sono l’oggetto.
    Il romanzo, a mio avviso, ha una trama molto ben articolata ed, in esso, ho trovato personaggi, molto ben delineati: dall’intelligente e sagace Elizabeth Bennet, alla spocchiosa e supponente Lady Catherine, dalla dolcissima Jane Bennet, all’insopportabile ed ipocrita Mr. Collins.
    Per quello che mi riguarda, questa è un’opera letteraria di elevata fattura e la Austen è una piacevolissima scoperta!

    Is this helpful?

    Cyber Alexandros said on Sep 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un assoluto capolavoro, una storia d'amore, passione e sentimento che ti coinvolge pagina dopo pagina.
    Impossibile restare indifferenti al fascino di Mr Darcy!

    Is this helpful?

    Hexzen said on Sep 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi sento un'eretica per questa recensione, ma che ci posso fare?
    Jane Austen non è per me!
    Sin dalle prime pagine continuavo a pensare ...ma cos'è?
    Una puntata di uomini e donne dei primi dell'800?
    Nooooo mi dispiace, so di essere una voce fuori dal ...(continue)

    Mi sento un'eretica per questa recensione, ma che ci posso fare?
    Jane Austen non è per me!
    Sin dalle prime pagine continuavo a pensare ...ma cos'è?
    Una puntata di uomini e donne dei primi dell'800?
    Nooooo mi dispiace, so di essere una voce fuori dal coro, ma quanto sonno mi ha fatto sto mattone!
    Per carità non discuto sul fatto che sia una fotografia della vita aristocratica di allora, però che noia!
    Mi torna alla mente una battuta del film Titanic, quando viene inquadrata una bambina coi guanti di pizzo mentre la mamma le insegna come prendere il tè, appoggiando il tovagliolo sul grembo stando dritta con la schiena ...fuori campo la voce della vecchia Rose:
    "Avevo davanti agli occhi tutta la mia vita come se l'avessi già vissuta, un'infinita processione di feste, balli di società, yacht, partite di polo, sempre la stessa gente gretta, lo stesso stupido cicaleccio"
    Ecco Rose ha descritto perfettamente tutto il libro in una frase.

    Is this helpful?

    Lucia Zen said on Sep 2, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book