Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Orgullo y prejuicio

By

Publisher: Cátedra

4.4
(22773)

Language:Español | Number of Pages: 480 | Format: Softcover and Stapled | In other languages: (other languages) English , Chi traditional , Chi simplified , Portuguese , German , French , Italian , Dutch , Swedish , Russian , Czech , Catalan , Greek , Japanese , Croatian , Hungarian , Polish , Korean

Isbn-10: 8437606780 | Isbn-13: 9788437606781 | Publish date:  | Edition 1

Translator: María Antonia Ibáñez ; Curator: José Luis Caramés

Also available as: Mass Market Paperback , Paperback , Hardcover , Others , Board Book

Category: Fiction & Literature , History , Romance

Do you like Orgullo y prejuicio ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Jane Austen es la primera gran escritora en lengua inglesa. Se la ha colocado al lado de George Eliot, Henry James y Joseph Conrad, inaugurando la gran tradición narrativa de Inglaterra. Una buena biblioteca en la casa paterna y una intensa afición a la lectura desde la infancia perfilaron en ella, desde muy joven, una clara intención de llegar a ser novelista.

Orgullo y Prejuicio, publicada en 1813, fue bien recibida desde el principio. Para algunos críticos se combinan en ella las tradiciones de la sátira poética y la novela sentimental, dando lugar a una novela entretenida, de suspense y de ataque a los vicios sociales más clásicos.
Sorting by
  • 4

    Avrei immaginato tutto, tranne che potesse accadere una cosa simile

    Di Orgoglio e pregiudizio tanto è già stato detto e tanto è già stato scritto, al punto che mi sembra quasi impossibile provare ad aggiungere qualcosa di nuovo.
    Impossibile non aver mai conosciuto la ...continue

    Di Orgoglio e pregiudizio tanto è già stato detto e tanto è già stato scritto, al punto che mi sembra quasi impossibile provare ad aggiungere qualcosa di nuovo.
    Impossibile non aver mai conosciuto la storia delle sorelle Bennet attraverso una delle numerose trasposizioni cinematografiche o la figura di Mr Darcy, l'uomo dei sogni per eccellenza, ritornato alla ribalta negli ultimi anni grazie a romanzi come Austenland di Shannon Hale (ma potrei citarne molti altri). Mi sono stupita, anzi, di come, anche se ero alla prima lettura del testo, conoscessi già alcune battute e i colpi di scena più entusiasmanti.
    Tuttavia, ho goduto moltissimo a leggere delle ingegnose manovre di Mrs Bennet per accasare le cinque figlie, dei dubbi della bella Jane, del carattere indipendente di Elizabeth e dei molteplici personaggi che ruotano intorno allo sbocciare del suo amore per Mr Darcy.
    La narrazione è molto moderna, ironica e tratti sarcastica, divertente, spesso frettolosa (certi passaggi vengono accelerati, ad esempio una lettera molto prolissa, raggiunto il punto interessante per il lettore, viene conclusa con un semplice "Vostra ecc.", oserei dire per nulla letterario).
    Meravigliosa la resa dei due personaggi principali, l'affascinante Darcy, presentato come "orgoglioso e di carattere difficile", ma ben presto capace di dimostrazioni di grande coraggio e amore verso il prossimo, e Lizzy, prevenuta e offuscata dai pregiudizi che, a metà del libro, apre gli occhi e si accorge di essere stata "cieca, imparziale, piena di pregiudizi, assurda".
    Questo romanzo è una velata parodia nei confronti delle assurde regole di comportamento vittoriane, una lucida demistificazione di una società basata sull'etichetta e l'esteriorità, a discapito dei sentimenti reali. Lizzy, combattuta tra paura e desiderio, assurge ad eroina, capace di modificare le proprie opinioni e di riconoscere il reale valore delle persone.
    Un classico che va letto, perché attualissimo ancora oggi, e capace di emozionare anche ai tempi dei messaggi di 140 caratteri e dei social network.

    La mia recensione completa su http://librisucculenti.blogspot.it/2015/06/orgoglio-e-pregiudizio-anno-iv-lettura.html

    said on 

  • 5

    ovvio che bisogna sopportare perbenismi, piccole noie, mentalità limitate e limitanti...ma cavolo, questa è jane austen, la maestra, la numero uno... se si riesce a vedere dietro al linguaggio paludat ...continue

    ovvio che bisogna sopportare perbenismi, piccole noie, mentalità limitate e limitanti...ma cavolo, questa è jane austen, la maestra, la numero uno... se si riesce a vedere dietro al linguaggio paludato una realtà viva e pulsante... beh, siamo di fronte ad un vero e proprio prontuario sui rapporti umani, un abc su che cosa vuol dire amare e rispettare, che cosa strumentalizzare, su come superare la paura e cercare di inseguire la propria felicità. Perché è questo che fanno queste paludate signorine perse tutte in trine e merletti, in stereotipie sociali noiosissime... cercano la felicità. Ed è questo il dirompente messaggio che trasuda da questo libro antico, se lo si sa leggere: cerca la tua felicità e fregatene di tutto il resto. Grazie Jane, ne avevamo bisogno. Poi per te la felicità e il rispetto sono un super proprietario terriero un po' noioso, ma noi possiamo leggerti e attualizzare il tuo messaggio come piace a noi. E' passato tanto tempo... ma i tuoi cardini sono anche i nostri.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Alla faccia del romanzo d'amore!

    E' stato il primo romanzo rosa che ho letto e posso dire che mi è piaciuto moltissimo nonostante la mia reticenza! Sarà anche un libro scontato, con un lieto fine super-smielato, ma lo stile di scritt ...continue

    E' stato il primo romanzo rosa che ho letto e posso dire che mi è piaciuto moltissimo nonostante la mia reticenza! Sarà anche un libro scontato, con un lieto fine super-smielato, ma lo stile di scrittura, l'ambiente ed i personaggi sono a mio avviso ben costruiti. Poi c'è da considerare che questo è stato scritto più di 200 anni fa in un paese molto bigotto allora, è stata una rivoluzione. Ma tuttora rimane uno dei libri più belli che abbia mai letto.

    said on 

  • 5

    La Austen è la Austen, probabilmente questo è uno dei suoi romanzi migliori.
    Per me che ho un odio represso verso le protagoniste di ogni libro, Elizabeth è un mito, ho amato il suo personaggio e poi ...continue

    La Austen è la Austen, probabilmente questo è uno dei suoi romanzi migliori.
    Per me che ho un odio represso verso le protagoniste di ogni libro, Elizabeth è un mito, ho amato il suo personaggio e poi Darcy... tutte ne vorremmo un uomo a casa!

    said on 

  • 3

    Palle che rotolano fin sotto il divano. Elizabeth, che viene presentata come il personaggio "rebel" della situazione, alla fine è una delle più bigotte e rompicazzo. Mr Darcy, ho capito che volevi sco ...continue

    Palle che rotolano fin sotto il divano. Elizabeth, che viene presentata come il personaggio "rebel" della situazione, alla fine è una delle più bigotte e rompicazzo. Mr Darcy, ho capito che volevi scopare, ma passare da stronzo a santo in uno schiocco? Ragazze, questo non succederà MAI. Mr Darcy non esiste, è il frutto di una mente perversa e noiosa come era quella di Jane Austen.
    3 stelle solo perché l'ho letto in inglese e ne avevo bisogno.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Fino a quando Lizzy affronta lady Catherine (a pochi capitoli dalla fine) lo ho trovato davvero noioso. Adoro i classici ma qui i personaggi mi sembravano banali e senza un perché. Questo libro non mi ...continue

    Fino a quando Lizzy affronta lady Catherine (a pochi capitoli dalla fine) lo ho trovato davvero noioso. Adoro i classici ma qui i personaggi mi sembravano banali e senza un perché. Questo libro non mi ha lasciato niente e mi dispiace dirlo ma ho solo capito che ai tempi chi aveva i soldi non faceva nulla tutto il giorno e non aveva proprio niente di profondo a cui pensare. Sarò cinica ma in 400 pagine esattamente cos'è successo? Bah. ..

    said on 

  • 5

    uno dei miei libri preferiti

    Gioco sempre in casa con i capolavori di Jane Austen.
    Adoro la trama, adoro Lizzy e l'esempio femminile di donna ottocentesca diversa dai canoni classici.

    said on 

  • 3

    Ho avuto molte riserve su questo libro, per le prime 150 pagine l'ho trovato letteralmente soporifero, ma tutto sommato a parte l'inizio mi è piaciuto.
    Confesso che non ho sopportato la maggior parte ...continue

    Ho avuto molte riserve su questo libro, per le prime 150 pagine l'ho trovato letteralmente soporifero, ma tutto sommato a parte l'inizio mi è piaciuto.
    Confesso che non ho sopportato la maggior parte dei personaggi: gli unici che si salvano sono il signor Darcy (mi è piaciuta la sua evoluzione durante il libro) e anche Elizabeth che è l'unico personaggio femminile con un po' di carattere.
    Inoltre mi sarebbe piaciuto leggere dei matrimoni sia di Jane e Bingley ma sopratutto quello di Elizabeth e Darcy.

    said on 

  • 5

    Semplicemente STUPENDO!!! Non è un libro semplice da leggere, soprattutto la prima parte è piuttosto pesante, ricordare tutti quei nomi! La Austen, però, riesce a descrivere l'epoca inglese ottocentes ...continue

    Semplicemente STUPENDO!!! Non è un libro semplice da leggere, soprattutto la prima parte è piuttosto pesante, ricordare tutti quei nomi! La Austen, però, riesce a descrivere l'epoca inglese ottocentesca in maniera "reale", delineando le persone con i loro modi di essere e le loro tradizioni. Poi la figura centrale di Elizabeth è bellissima...intelligente, caparbia, fedele a se stessa1 Non vuole rinunciare all'amore vero sposando qualcuno solo per migliorare la sua situazione economica... e ci riuscirà, dimostrando che l'amore sincero trionfa e va oltre qualsiasi pregiudizio ed orgoglio!!

    said on 

Sorting by
Sorting by