Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Oriana Fallaci legge Lettera a un bambino mai nato

Di

Editore: BUR Rizzoli

4.3
(169)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: CD audio

Isbn-10: 8817027375 | Isbn-13: 9788817027373 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Oriana Fallaci legge Lettera a un bambino mai nato?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Non ho mai letto nulla di Oriana Fallaci, ma ora capisco il perché sia stata, e lo sia ancora, tanto amata.
    Che libro meraviglioso! Piccolino, ma con dentro amore, ansie, domande, tragicità.

    Un libro ...continua

    Non ho mai letto nulla di Oriana Fallaci, ma ora capisco il perché sia stata, e lo sia ancora, tanto amata.
    Che libro meraviglioso! Piccolino, ma con dentro amore, ansie, domande, tragicità.

    Un libro che, nonostante scritto e pubblicato nel 1975, anni duri e difficili per questa storia, sia rimasto così attuale.

    Oriana Fallaci, per scrivere questo libro, prende spunto da un'esperienza personale, ma come ribadisce lei, è una storia di pura invenzione.

    Cosa aspettarsi? Bé il titolo fa comunque capire tante cose, ma dentro le sue pagine trovi i tutto. Per prima cosa bisogna capire perché questo bambino non nasce, non partite per partito preso, perché il vostro modo di pensare non lo tollera, o perché lei sia troppo conservatrice.
    Di certo la cosa più emozionante per me è stata tutta la serie di domande che la donna, senza volto-età, si fa. Potrebbero essere le domande che si pone ogni donna che scopre di essere incinta, soprattutto del primo figlio.
    Il non sapere come insegnare, spiegare, o la voglia di farlo perché si hanno le idee molto chiare, il concetto di libertà, di giustizia, di amore, di come insegnare a vivere, se si è maschi o femmine.
    Come vivere la gravidanza? Molte di noi se lo chiedono, domande come: sono pronta? Sono pronta a "sacrificare" la libertà? La carriera, gli amici, le passioni? Sono domande che ci poniamo anche se il bambino è desiderato e cercato. Siamo pronte ad ospitare un'altra vita dentro di noi, a proteggerla tutta la vita? a volte sì, a volte no.
    Quando pensiamo di esserne pronte, di aver preso consapevolezza, accade ciò che non pensavamo.

    Nella parte finale del libro si d molto spazio al pensiero.
    Si da risalto al fatto che influisca molto, la positività o meno sulla vita. Non so se sia vero. Ma ci sono tante donne che lo desiderano molto, che non vedono l'ora di avere un bambino, eppure a oggi, una donna su quattro ha un'aborto spontaneo. A molte capita alle prime settimane, ad altre capita più in la. Se lo si desidera sia che capiti prima o dopo, non deve essere una bella esperienza. Probabilmente la natura decide per te che non era il momento, ma chi sia la natura per decidere per te, questo non lo so.

    Un libro emozionante che consiglio di leggere sia che siate conservatori o meno. Un libro che DEVE essere letto non solo da noi donne!
    Uomini, leggetelo, comprendete, approfondite le nostre paure, gioie ansie. In fondo i figli li facciamo con voi.

    ha scritto il 

  • 5

    Si legge che ...

    SI legge tra le righe che avrebbe voluto dire di più, molto di più. Ma trova le parole giuste per non esser schierata soltanto da una parte. Ripropone il dramma di una donna che deve comprendere se ci ...continua

    SI legge tra le righe che avrebbe voluto dire di più, molto di più. Ma trova le parole giuste per non esser schierata soltanto da una parte. Ripropone il dramma di una donna che deve comprendere se ciò che gli altri dicono sia la sua natura è realmente quello che lei ritiene giusto per se stessa. Avveniristico e delicato, malgrado la crudezza della storia.

    ha scritto il 

  • 5

    Un libro che, nonostante scritto e pubblicato nel 1975, anni duri e difficili per questa storia, sia rimasto così attuale.

    Oriana Fallaci, per scrivere questo libro, prende spunto da un'esperienza per ...continua

    Un libro che, nonostante scritto e pubblicato nel 1975, anni duri e difficili per questa storia, sia rimasto così attuale.

    Oriana Fallaci, per scrivere questo libro, prende spunto da un'esperienza personale, ma come ribadisce lei, è una storia di pura invenzione.

    Cosa aspettarsi? Bé il titolo fa comunque capire tante cose, ma dentro le sue pagine trovi i tutto. Per prima cosa bisogna capire perché questo bambino non nasce, non partite per partito preso, perché il vostro modo di pensare non lo tollera, o perché lei sia troppo conservatrice.
    Di certo la cosa più emozionante per me è stata tutta la serie di domande che la donna, senza volto-età, si fa. Potrebbero essere le domande che si pone ogni donna che scopre di essere incinta, soprattutto del primo figlio.

    Il non sapere come insegnare, spiegare, o la voglia di farlo perché si hanno le idee molto chiare, il concetto di libertà, di giustizia, di amore, di come insegnare a vivere, se si è maschi o femmine.
    Come vivere la gravidanza? Molte di noi se lo chiedono, domande come: sono pronta? Sono pronta a "sacrificare" la libertà? La carriera, gli amici, le passioni? Sono domande che ci poniamo anche se il bambino è desiderato e cercato. Siamo pronte ad ospitare un'altra vita dentro di noi, a proteggerla tutta la vita? a volte sì, a volte no.
    Quando pensiamo di esserne pronte, di aver preso consapevolezza, accade ciò che non pensavamo.

    Nella parte finale del libro si d molto spazio al pensiero.
    Si da risalto al fatto che influisca molto, la positività o meno sulla vita. Non so se sia vero. Ma ci sono tante donne che lo desiderano molto, che non vedono l'ora di avere un bambino, eppure a oggi, una donna su quattro ha un'aborto spontaneo. A molte capita alle prime settimane, ad altre capita più in la. Se lo si desidera sia che capiti prima o dopo, non deve essere una bella esperienza. Probabilmente la natura decide per te che non era il momento, ma chi sia la natura per decidere per te, questo non lo so.

    Un libro emozionante che consiglio di leggere sia che siate conservatori o meno. Un libro che DEVE essere letto non solo da noi donne!
    Uomini, leggetelo, comprendete, approfondite le nostre paure, gioie ansie. In fondo i figli li facciamo con voi.

    ha scritto il 

  • 0

    Ogni libro che leggo, solitamente mi emoziona. Non molti libri però riescono a strapparmi delle lacrime... questo è stato il secondo libro che è riuscito a farlo. Certamente non è una letturina legg ...continua

    Ogni libro che leggo, solitamente mi emoziona. Non molti libri però riescono a strapparmi delle lacrime... questo è stato il secondo libro che è riuscito a farlo. Certamente non è una letturina leggera.. è molto "CARICA" e contiene tanti spunti di riflessione... veramente bello!

    ha scritto il 

  • 5

    Bellissimo, lo rileggerei tantissime volte e lo consiglio a qualsiasi donna... Penso lo presterò a mia madre, credo sia una lettura che bisogna assolutamente fare. Fantastico!!

    ha scritto il 

  • 5

    l'emozione che si prova ascotando Oriana Fallaci leggere la lettera è superiore a quella che si prova leggendo il famoso libro....per fortuna si sono dimenticati di inserire i brani musicali come sott ...continua

    l'emozione che si prova ascotando Oriana Fallaci leggere la lettera è superiore a quella che si prova leggendo il famoso libro....per fortuna si sono dimenticati di inserire i brani musicali come sottofondo, avrebbero distrutto l'intensità della sua voce e avrebbero minato la concentrazione dell'ascolto. Che dire....come si fà a non amare qusto scrittore....
    p.s. la musica c'è solo nel 4 cd...confermo quanto già detto in proposito.

    ha scritto il