Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Orientarsi con le stelle

Tutte le poesie

Di

Editore: Minimum Fax (I libri di Carver, 11)

4.3
(188)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 553 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8875211175 | Isbn-13: 9788875211172 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Riccardo Duranti , Francesco Durante ; Curatore: Willam L. Stull

Ti piace Orientarsi con le stelle?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Anche se sono stati i racconti a renderlo celebre, Raymond Carver ha sempre alternato alla prosa la poesia. Le poesie qui raccolte costituiscono un'autobiografia letteraria insieme intima e universale, una dichiarazione d'amore rivolta alla vita e al lavoro di scrittore.
Ordina per
  • 5

    «Scusa se l’idea mi emoziona tanto, ma mi è appena venuto in mente che ogni poesia che scrivo dovrebbe intitolarsi “Felicità”.»
    Carver fu baciato dalla scrittura. Lo fu come dovrebbero esserlo tutti g ...continua

    «Scusa se l’idea mi emoziona tanto, ma mi è appena venuto in mente che ogni poesia che scrivo dovrebbe intitolarsi “Felicità”.»
    Carver fu baciato dalla scrittura. Lo fu come dovrebbero esserlo tutti gli scrittori: con naturalezza e felicità, un giorno non precisato degli anni Trenta, gli stessi in cui era nato. Orientarsi con le stelle è la raccolta completa delle sue poesie, versi lunghi e corti e che parlano inevitabilmente di ciò che gli stava più a cuore: le donne, gli uomini, i loro complessi e sfaccettati rapporti; gli addii e le partenze, ma anche le piccole cose meravigliose che lo circondavano: una torta arrivata per corrispondenza, l'imminente estate, la domenica pomeriggio, il fiume oltre la finestra. È in questi alti e bassi che viene fuori la sua anima, quella di uno col cuore che traboccava sentimenti: quali fossero spetta dirlo a queste poesie che Minimum Fax ha generosamente raccolto in un volume unico che regala al lettore una panoramica commovente e necessaria, utile a svelare uno scrittore diverso, meno conosciuto di quello che frequentava i racconti. Ma in questo apparente distacco, è facile rintracciare immediatamente ciò che rese tanto fortunata il talento di Ray: quello che lui, con intelligenza, rifiutava di definire “minimalismo”, ma chiamava più semplicemente “precisionismo”, un modo di guardare alle cose e alla vita con un’impeccabile sensibilità, con lucida e lirica ammirazione, perfino nel disastro più totale. Orientarsi con le stelle è un'antologia che impone una lettura ancora più lenta e più concentrata di quella che non si userebbe di solito; al suo interno il lettore può riscoprire l'uomo e l'artista, uno che - consapevole di essere spacciato - sognava ancora di andare in Australia o in Antartide. Chiude il volume una meravigliosa postfazione di Tess Gallagher, la donna che condivise con lui l'ultima parte della sua vita, il tributo lucido e appassionato di una che ebbe la fortuna di stare a fianco di uomo sensibile, tormentato e autenticamente irripetibile come Raymond Carver fu.

    ha scritto il 

  • 5

    Carver è sicuramente conosciuto più per i suoi racconti che per la poesia.
    In verità lui ne ha sempre scritta molta, ed è una poesia molto "facile", cristallina.
    Sono quasi dei mini racconti che seguo ...continua

    Carver è sicuramente conosciuto più per i suoi racconti che per la poesia.
    In verità lui ne ha sempre scritta molta, ed è una poesia molto "facile", cristallina.
    Sono quasi dei mini racconti che seguono però quella regola meravigliosa che sovrasta tutta la poesia che è il dono della sintesi e la capacità di scegliere e dare un peso specifico alle parole.
    E' per questo che mi cibo di poesia più che di letteratura, tutti i giorni.
    Mi rendo conto che le scelte che opero quando scelgo un romanzo si assomigliano in qualche modo, che mi piace un "certo tipo" di scrittura: la poesia invece mi rende libera, riesco a leggere autori antichi, contemporanei, ermetici o no, riesco ad amare follemente Luzi e Carver, il diavolo e l'acqua santa.
    Peccato che sia un'arte così poco frequentata, dalla quale ci si tiene spesso distanti quasi per una sorta di timor reverenziale forse di retaggio scolastico, che ci ha abituati a pensare alla poesia come ad una forma "alta" di arte, alla quale avvicinarsi con le orecchie basse.
    Nulla di più fuorviante.
    Leggete poesia, leggetene tanta, lasciatevi rapire dai primi versi oppure mettete giù il libro e provate con altri.
    La poesia entra, erompe, spacca. Altrimenti non funziona, non è la nostra, non è quella giusta.
    La poesia è bella per questo: sono pochi secondi, al massimo qualche minuto e lascia un solco dentro di noi che non se ne va più..

    Adesso leggete alcuni versi di Carver e ditemi se non è fantastico..

    Esci dalla statale a sinistra e

    scendi giù dal colle.

    Arrivato in fondo, gira ancora a sinistra.

    Continua sempre a sinistra.

    La strada arriva a un bivio.

    Ancora a sinistra.

    C’è un torrente, sulla sinistra.

    Prosegui. Poco prima

    della fine della strada incroci

    un’altra strada.
 Prendi quella e nessun’altra.

    Altrimenti ti rovinerai la vita per sempre.

    C’è una casa di tronchi
 con il tetto di tavole, a sinistra.

    Non è quella che cerchi.
E’ quella appresso, subito dopo

    una salita.

    La casa dove gli alberi sono carichi di frutta.

    Dove flox, forsizia e calendula
 crescono rigogliose.

    E’ quella la casa dove, in piedi sulla soglia,

    c’è una donna con il sole nei capelli.

    Quella che è rimasta in attesa
 fino ad ora.

    La donna che ti ama.

    L’unica che può dirti:
“Come mai ci hai messo tanto?”
    Raymond Carver

    Abbi Cura

    Dalla finestra la vedo chinarsi sulle rose
    reggendole vicino al fiore per non
    pungersi le dita. Con l’altra mano taglia, si ferma e
    poi taglia ancora, più sola al mondo
    di quanto mi sia mai reso conto. Non alzerà
    lo sguardo, non subito. È sola
    con le rose e con qualcosa che riesco solo a pensare, ma non
    a dire. So bene come si chiamano quei cespugli
    regalatici per le nostre recenti nozze: Ama, Onora e Abbi Cura…
    è quest’ultima rosa che lei all’improvviso mi porge, dopo
    essere entrata in casa tra uno sguardo e l’altro. Affondo
    il naso in essa, ne aspiro la dolcezza, la lascio indugiare-profumo
    di promessa, di tesoro. Le reggo il polso per avvicinarla ancora,
    i suoi occhi verdi come muschio di fiume. E poi la chiamo, contro
    quel che avverrà: moglie, finché posso, finché il mio fiato, un petalo
    affannato dietro l’altro, riesce ancora a raggiungerla.
    Raymond Carver

    Compagnia

    Stamattina mi sono svegliato con la pioggia
    che batteva sui vetri. E ho capito
    che da molto tempo ormai,
    posto davanti a un bivio,
    ho scelto la via peggiore. Oppure,
    semplicemente, la più facile.
    Rispetto a quella virtuosa. O alla più ardua.
    Questi pensieri mi vengono
    quando sono giorni che sto da solo.
    Come adesso. Ore passate
    in compagnia del fesso che non sono altro.
    Ore e ore
    che somigliano tanto a una stanza angusta.
    Con appena una striscia di moquette su cui camminare.
    Raymond Carver

    Il dono

    Mi dici che non hai dormito bene. Ti confesso

    che nemmeno io. Hai passato una nottataccia. “Anch’io”.

    Siamo straordinariamente calmi e teneri l’un con l’altro

    come se avvertissimo il nostro traballante stato mentale.

    Come se ognuno sapesse cosa prova l’altro. Anche se,

    naturalmente, non lo sappiamo. Non lo si sa mai. Non importa.

    È la tenerezza che mi preme. È questo il dono

    che mi commuove e mi prende tutto questa mattina.

    Come tutte le mattine.
    Raymond Carver

    ha scritto il 

  • 5

    Bagni di sole che diventano bagni di luce

    Ho letto tutto il libro con spirito da bagnante: godendomi parole e immagini attraverso le ciglia, con occhi semichiusi e beati. Pensavo che il mio ego letterario fosse soddisfatto, ma dopo ho letto l ...continua

    Ho letto tutto il libro con spirito da bagnante: godendomi parole e immagini attraverso le ciglia, con occhi semichiusi e beati. Pensavo che il mio ego letterario fosse soddisfatto, ma dopo ho letto la postfazione della moglie di Carver. Ebbene: ho dovuto rileggerlo daccapo con occhi spalancati. Ed è stato uno stillicidio di luce continua. Non so se riesco a orientarmi tra le stelle, ma a forza di fissare tanta luminosità, adesso vedo impresso su ogni cosa un tondino. E se non è la forma di un'astro, gli assomiglia molto.

    ha scritto il 

  • 5

    5, 10, 100, 10000, un milione di stelle per Carver.

    Non c'è niente da fare, Carver è stato un genio della letteratura.
    I suoi racconti e le sue poesie come in questo caso hanno il potere di dischiudere interi mondi, interi universi di gioia, abiezione ...continua

    Non c'è niente da fare, Carver è stato un genio della letteratura.
    I suoi racconti e le sue poesie come in questo caso hanno il potere di dischiudere interi mondi, interi universi di gioia, abiezione e miseria avvolgendoli in una sfolgorante e cristallina luce.
    Uno scrittore capace di cristallizzare un elemento, una sensazione, uno sguardo fugace, un piccolo episodio di vita quotidiana e costruire attorno ad esso una piccola verità ma così sconvolgente da farti bloccare la lettura, il respiro, aspettare che il tuo cuore si renda conto di cosa e successo per poi ripartire storditi ma con la consapevolezza di essersi resi conto per la prima volta di qualcosa di fondamentale, di aver trovato spiegazione ad una domanda, di aver trovato il soggetto di un sentimento molto volte avvertito ma mai in maniera così tangibile.
    Le sue poesie sono commeventi e crude, lasciate lì come dei piccoli oggetto strani che non si capisce che utilità possano avere finchè non ci si posa sopra lo sguardo.
    Le poesie di Carver aiutano a capire il mondo, gli uomini, le relazioni che intercorrono tra di loro, le loro follie e i loro slanci di passione. Sono una guida del cuore e della mente.
    Carver è meraviglioso e leggete ogni singolo rigo che abbia scritto. Sarà come una continua epifania che non vi abbandonerà mai.

    ha scritto il 

  • 5

    Carver

    Racconti sotto forma di poesia. Una finestra aperta sull'intimità di Carver che, da narratore di vite, diventa disegnatore di se stesso, delle proprie emozioni, del proprio quotidiano, con lo stesso s ...continua

    Racconti sotto forma di poesia. Una finestra aperta sull'intimità di Carver che, da narratore di vite, diventa disegnatore di se stesso, delle proprie emozioni, del proprio quotidiano, con lo stesso sguardo forte e accudente assieme, che lo contraddistingue.

    ha scritto il 

  • 5

    Uno dei libri di poesia più belli che vi capiterà mai di leggere.
    C'è dentro la vita di ognuno di noi, raccontata solo come Carver sapeva fare.

    "Dalle prime alle ultime, le poesie sono meravigliosamen ...continua

    Uno dei libri di poesia più belli che vi capiterà mai di leggere.
    C'è dentro la vita di ognuno di noi, raccontata solo come Carver sapeva fare.

    "Dalle prime alle ultime, le poesie sono meravigliosamente chiare, e questa limpidezza, come il dolce fragore dell'acqua sorgiva in bocca, non ha bisogno di giustificazione. Il tempo trascorso a leggere le poesie di Ray diventa subito fecondo, perché i suoi versi si concedono con la stessa facilità e spontaneità del respiro". Tess Gallagher

    ha scritto il 

Ordina per