Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Origini e storia della massoneria

Il Tempio e la Loggia

Di

Editore: Newton & Compton Editori

3.5
(72)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 304 | Formato: Paperback

Isbn-10: 885410325X | Isbn-13: 9788854103252 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri

Genere: History , Non-fiction

Ti piace Origini e storia della massoneria?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Con un'indagine storica appassionante, gli autori ricostruiscono la fuga dei templari dall'Europa in Scozia dopo il 1309, in cerca della protezione del re scomunicato, Robert Bruce. In quella terra l'eredità dei Templari avrebbe messo radici e sarebbe stata tramandata da una rete di famiglie nobili. Gli autori mostrano come quell'eredità e la massoneria che ne scaturì divennero inseparabili dalla causa degli Stuart e rintracciano le origini della Massoneria nelle sopravvissute tradizioni templari, nelle correnti del pensiero europeo, nel mistero che circonda la Cappella Rosslyn e in una élite di aristocratici che formavano la guardia del corpo personale del re di Francia. Seguendo lo sviluppo della Massoneria attraverso il XVII e XVIII secolo, gli autori sottolineano il suo contributo alla promozione della tolleranza e a quella coesione che scongiurò una rivoluzione sul tipo di quella francese. L'influenza della Massoneria emerge in modo ancora più evidente come elemento determinante nella fomrazione degli Stati Uniti d'America, incarnazione della "Repubblica Massonica".
Ordina per
  • 2

    Tanti nomi, date e note a piè di pagine per supportare delle teorie che si potrebbero riassumere in una pagina e che comunque questi dati non riescono a dimostrare. Poco interessante per chi non è studioso della materia. Inoltre, poco neutrale nei confronti della massoneria

    ha scritto il 

  • 1

    Troppa carne al fuoco, troppi nomi e date sciorinate senza debite spiegazioni, troppo inaccurato nei dettagli, le fonti sono citate malissimo e la sua valenza come saggio storico é pressoché inesistente. Inoltre la parte sullo sviluppo della Massoneria è noiosissima. Bocciato.

    ha scritto il 

  • 0

    Un illuminante studio sulla Massoneria, di cui gli autori ricostruiscono le origini e gli sviluppi con un’indagine storica appassionante e accurata. Il saggio prende in esame un arco temporale molto vasto e si apre con i Templari in fuga dalle persecuzioni scatenate contro di loro da Filippo IV d ...continua

    Un illuminante studio sulla Massoneria, di cui gli autori ricostruiscono le origini e gli sviluppi con un’indagine storica appassionante e accurata. Il saggio prende in esame un arco temporale molto vasto e si apre con i Templari in fuga dalle persecuzioni scatenate contro di loro da Filippo IV di Francia e dal papa Clemente V. Nel 1309 si rifugiarono in Scozia chiedendo protezione al re scomunicato Robert Bruce. L’eredità dei Templari fu tramandata da una rete di famiglie nobili, che contribuirono alla nascita della Massoneria: fin dall’inizio l’organizzazione poté quindi vantare rapporti privilegiati con le alte sfere del potere, e in particolare con il casato degli Stuart. La Massoneria si inserì nelle maggiori correnti del pensiero europeo, e pian piano venne avvolta dall’alone di mistero che ancora oggi la circonda. Dopo un’ininterrotta e secolare espansione, arrivò a lasciare tracce della propria presenza anche nell’Europa continentale: l’enigmatica Cappella Rosslyn e i segreti dell’elitaria guardia del corpo del re di Francia ne sono solo due esempi. Seguendo lo sviluppo della Massoneria attraverso il XVII e XVIII secolo, gli autori sottolineano il suo contributo alla promozione della tolleranza e dei valori progressisti. In Inghilterra l’azione delle logge fu determinante per assicurare la coesione sociale, scongiurando una rivoluzione del tipo di quella francese. L’influenza della Massoneria emerge in modo ancora più evidente nella formazione degli Stati Uniti d’America, incarnazione della “Repubblica massonica”. Dissipando la nebbia del mito, questo volume pone la Massoneria di oggi in una prospettiva del tutto nuova e ne riscrive la storia in un modo assolutamente originale e, per molti aspetti, controverso.
    ( recensione tratta da iTunes.it )

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro ben argomentato, affronta la nascita e la storia della massoneria a partire dagli albori fino ai giorni nostri.A volte la narrazione diventa un po prolissa e noiosa ma nel complesso si tratta di un'opera in grado di appassionare.Consigliato.

    ha scritto il 

  • 3

    troppo...

    incentrato sulla storia dei templari in scozia... troppo incentrato sul contesto storico in cui nasce la massoneria inglese... insomma più che storia delle origini della massoneria sembrerebbe essere storia del contesto in cui nascque la massoneria inglese.

    ha scritto il 

  • 2

    Poteva essere una buona idea, ma stavolta i mitici Baigent e Liegh hanno voluto esagerare: troppe date, troppi nomi, troppa Storia inglese e americana. Una bella potatura avrebbe reso la lettura (interessante, per la verità) più scorrevole e armoniosa.
    Accidenti.

    ha scritto il 

  • 4

    Una buona lettura anche se un po' di parte.
    Rafforzati i legami a le discendenza dai Templari, sogno da sempre dei Massoni, la cronaca del coinvolgimento delle Logge in Inghilterra e il loro ruolo nella rivoluzione americana.
    Le conclusioni sono da prendersi con le molle.
    Interess ...continua

    Una buona lettura anche se un po' di parte.
    Rafforzati i legami a le discendenza dai Templari, sogno da sempre dei Massoni, la cronaca del coinvolgimento delle Logge in Inghilterra e il loro ruolo nella rivoluzione americana.
    Le conclusioni sono da prendersi con le molle.
    Interessante.

    ha scritto il