Orizzonte perduto

Di

Editore: Sellerio (La memoria, 341)

4.0
(325)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 232 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Tedesco , Chi semplificata , Portoghese , Spagnolo , Francese , Giapponese , Ungherese

Isbn-10: 8838911541 | Isbn-13: 9788838911545 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Traduttore: Simona Modica

Disponibile anche come: Tascabile economico

Genere: Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy , Viaggi

Ti piace Orizzonte perduto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Da questa libro, nel 1937 Frank Capra trasse un film celebre, che giunse in Italia col titolo Sbangri-La. Ma il libro conserva un autonomo messaggio, e un'ambizione, nell'avventuroso intreccio, non solo spettacolare. Shangri-La è il monastero tibetano che ospita una antichissima e segreta città di saggi, raccolti da ogni parte del mondo, di sesso, cultura, religione e temperamento diversi, che meditano, studiano, vivono estremamente longevi senza inseguire un preordinato disegno di felicità. Nessuno vi cerca l'Uomo Nuovo; ognuno vivendo coopera a conservare i differenti valori dell'umana civiltà. "Orizzonte perduto" racconta l'avventura di quattro persone che vi giunsero, quello che videro e il destino che li inseguì da quella esperienza.
Ordina per
  • 3

    Orizzonte perduto racconta la storia di Shangri-La: il monastero immaginario perduto tra le vette himalayane in cui è conservata tutta la saggezza del mondo, in attesa della caduta e rinascita della c ...continua

    Orizzonte perduto racconta la storia di Shangri-La: il monastero immaginario perduto tra le vette himalayane in cui è conservata tutta la saggezza del mondo, in attesa della caduta e rinascita della civiltà. Un mito che ispirò in passato sognatori, esploratori ed orientalisti e che conserva ancora oggi un certo fascino. Tiziano Terzani, negli ultimi anni della sua vita, amò questo romanzo: proprio lui, che aveva visto l'Asia vera, macchiata di sangue e di fango, rimase affascinato da questa storia d'avventura d'altri tempi, in fin dei conti poco più che una favoletta. Eppure vi è qualcosa, nelle pagine del romanzo di Hilton, che colpisce con forza. Archetipi antichi, misteri di tempi andati, la sacralità delle montagne più alte del mondo... Shangri-La diventa un luogo della mente, dove i limiti del mondo reale si sfumano e l'io interiore acquisisce sostanza.

    ha scritto il 

  • 4

    Il racconto di un viaggio in un tempio tibetano di fantasia dove non tutto è come sembra. Un libro di altri tempi ma proprio per questo piacevole e un pò magico. La riflessione sul senso della vita, d ...continua

    Il racconto di un viaggio in un tempio tibetano di fantasia dove non tutto è come sembra. Un libro di altri tempi ma proprio per questo piacevole e un pò magico. La riflessione sul senso della vita, del destino, del tempo che passa... carino davvero.

    ha scritto il 

  • 0

    libro o film?

    sinceramente non saprei, il film lo vidi molti anni fa, il racconto l'ho appena letto; sicuramente il mio immaginario è risultato contaminato dal bianco e nero del film senza però modificare il piace ...continua

    sinceramente non saprei, il film lo vidi molti anni fa, il racconto l'ho appena letto; sicuramente il mio immaginario è risultato contaminato dal bianco e nero del film senza però modificare il piacere di questa agevole lettura estiva:)

    ha scritto il 

  • 5

    Magico

    Quest'opera è stata una delle mie prime letture di ragazzo.
    Con essa ho fatto sogni ad occhi aperti e visto mondi che non avrei più veduto.
    Un capolavoro ancora più grande visto che non ha nulla, nepp ...continua

    Quest'opera è stata una delle mie prime letture di ragazzo.
    Con essa ho fatto sogni ad occhi aperti e visto mondi che non avrei più veduto.
    Un capolavoro ancora più grande visto che non ha nulla, neppure nella sorte, del tormentone letterario che ti insegue anche sotto il letto.
    Una cosa fra noi e il sogno... dove ce la vediamo tra noi due. Magico appunto.
    Dovrei rileggerlo, forse un giorno lo farò.
    Ma James Hilton non finirò mai di ringraziarlo per questa grande opera del cuore.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho riletto con piacere, dopo tanti anni, questo bel racconto da cui è stato ricavato il film di Frank Capra e la bellissima parodia di Romano Scarpa "Topolino nel favoloso regno di Shan-Grillà" ...continua

    Ho riletto con piacere, dopo tanti anni, questo bel racconto da cui è stato ricavato il film di Frank Capra e la bellissima parodia di Romano Scarpa "Topolino nel favoloso regno di Shan-Grillà"

    ha scritto il 

  • 4

    Tutti alla ricerca dello Shangri-La grazie a questo racconto scritto nel 1933 ma che mantiene, a distanza di anni, la stessa aura di mistero. Coinvolgente, ma con un finale così così.

    ha scritto il 

  • 4

    "Se dovessi dirvelo in breve, potrei definire la nostra principale credenza così: moderazione. Inculchiamo la virtù di evitare eccessi di qualunque specie; persino, perdonatemi il paradosso, eccessi d ...continua

    "Se dovessi dirvelo in breve, potrei definire la nostra principale credenza così: moderazione. Inculchiamo la virtù di evitare eccessi di qualunque specie; persino, perdonatemi il paradosso, eccessi di virtù. Questo principio è la fonte di uno speciale grado di felicità. Noi governiamo con moderata severità, e siamo soddisfatti di un'obbedienza pure moderata. La nostra gente è moderatamente sobria, moderatamente casta, e moderatamente onesta".

    Un libricino che aiuta a sognare che esista l’Eden. Il paradiso in terra. Il luogo perfetto dove vivere in completa armonia con gli altri e con noi stessi. Un posto e una comunità dove essere sé stessi è facile ed apprezzato. Dove non si è costretti a corrispondere ad aspettative. Un posto dove la perfezione è rifiutata.
    E proprio per questo quel posto non può realizzarsi perfettamente. Quel posto esiste solo se lo cerchiamo, se lavoriamo per raggiungerlo. Confidando, però, nella sua esistenza.
    Bello. Scritto con eleganza e levità. Collocato temporalmente, e non a caso, tra le due guerre mondiali.

    ha scritto il 

  • 5

    Non è considerato un pilastro della letteratura, ma questo piccolo romanzo ha un pregio che solo pochi testi hanno: quello di far viaggiare con la fantasia e col sogno fino a questo eden lontano, irra ...continua

    Non è considerato un pilastro della letteratura, ma questo piccolo romanzo ha un pregio che solo pochi testi hanno: quello di far viaggiare con la fantasia e col sogno fino a questo eden lontano, irraggiungibile, sperduto tra i monti del Tibet: Shangri-La.
    E il sogno è quanto di più grande possiamo chiedere ad un libro.

    ha scritto il 

Ordina per