Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Procurar Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Os Homens que Odeiam as Mulheres

Millennium - Livro I

Por

Editor: Oceanos

4.2
(24036)

Language:Português | Number of Páginas: 539 | Format: Mass Market Paperback | Em outros idiomas: (outros idiomas) Swedish , German , Norwegian , French , Italian , English , Spanish , Catalan , Chi traditional , Dutch , Czech , Danish , Finnish , Chi simplified , Turkish , Hungarian , Polish , Greek

Isbn-10: 9892302370 | Isbn-13: 9789892302379 | Data de publicação:  | Edition 2

Também disponível como: Paperback

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like Os Homens que Odeiam as Mulheres ?
Junte-se ao aNobii para ver se os seus amigos já o leram, e descubra livros semelhantes!

Registe-se gratuitamente
Descrição do livro
O jornalista de economia MIKAEL BLOMKVIST precisa de uma pausa. Acabou de ser julgado por difamação ao financeiro HANS-ERIK WENNERSTÖM e condenado a três meses de prisão. Decide afastar-se temporariamente das suas funções na revista Millennium. Na mesma altura, é encarregado de uma missão invulgar. HENRIK VANGER, em tempos um dos mais importantes industriais da Suécia, quer que Mikael Blomkvist escreva a história da família Vanger. Mas é óbvio que a história da família é apenas uma capa para a verdadeira missão de Blomkvist: descobrir o que aconteceu à sobrinha-neta de Vanger, que desapareceu sem deixar rasto há quase quarenta anos. Algo que Henrik Vanger nunca pôde esquecer. Blomkvist aceita a missão com relutância e recorre à ajuda da jovem LISBETH SALANDER. Uma rapariga complicada, com tatuagens e piercings, mas também uma hacker de excepção. Juntos, Mikael Blomkvist e Lisbeth Salander mergulham no passado profundo da família Vanger e encontram uma história mais sombria e sangrenta do que jamais poderiam imaginar.
Sorting by
  • 5

    Stieg Larsson

    Il tanto narrativo è all'ordine della pagina.
    La mia trilogia preferita, in assoluto.
    E sono stato molto contento di aver visitato i posti, a Stoccolma.

    dito em 

  • 1

    Non ci siamo!

    Deluse assolutamente tutte le aspettative! Libro lungo, noioso, pieno di dettagli inutili....la storia inizia a decollare forse a pagina 400, e anche da quel momento lo scrittore non è riuscito a tenere viva la mia attenzione. Dubito darò un'altra possibilità a questa trilogia.

    dito em 

  • 4

    Molto bello, intrigante, appassionante... certo, un po' lungo ma le storie sono diverse perciò vale tutto il tempo che gli dedicate. A tratti poco scorrevole, e si perde in dettagli poco coinvolgenti, però un buon libro.

    dito em 

  • *** Este comentário contém <i>spoilers</i>! ***

    4

    Qualche pecca nello stile...ma molto coinvolgente ed emozionante!

    sensazionale! i colpi di scena veramente inaspettati: l'autore riesce a far provare al lettore le stesse sensazioni di disgusto, smarrimento e a volte persino dolore attraverso le parole dei personaggi. Non nego di aver più volte sfregato la mano sul collo o sentito dolore ai polsi mentre leggevo ...continuar

    sensazionale! i colpi di scena veramente inaspettati: l'autore riesce a far provare al lettore le stesse sensazioni di disgusto, smarrimento e a volte persino dolore attraverso le parole dei personaggi. Non nego di aver più volte sfregato la mano sul collo o sentito dolore ai polsi mentre leggevo la parte in cui Mikael viene catturato da Martin.
    Ho trovato però che nella prima parte del libro fino all'incontro tra Mikael e Lisbeth i salti siano davvero troppi e poco evidenziati nel libro (almeno per quanto riguarda l'ebook). Più volte ho riletto i passaggi perché il cambio di scena era troppo repentino e faceva perdere il filo del discorso. La situazione poi migliora o forse essendomi abituata allo stile non ci ho più fatto tanto caso. Un po' scontato il finale dell'epifania di Lisbeth e della successiva delusione quando vede Erika e Mikael insieme.
    Per il resto un thriller che non lascia dettagli irrisolti e che coinvolge il lettore fino all'ultima pagina!

    dito em 

  • 3

    strano, tutto questo successo...

    carino ma niente di eccezionale. non capisco lil suo enorme successo.
    storia abbastanza avvincente, bella l'ambientazione nordica.

    dito em 

  • 5

    5 stelle non sono niente

    5 stelle solamente perché non ne sono previste... 7 !!! Geniale, intelligente, ricco di suspence e colpi di scena, 700 pagine che si divorano e che non ti fanno far altro che leggere !!!!

    dito em 

  • *** Este comentário contém <i>spoilers</i>! ***

    5

    Coinvolgente

    Ti tiene legato dalla prima all'ultima pagina, con un crescendo degli eventi spettacolare. Tra i migliori thriller che abbia letto.

    dito em 

  • 2

    Premetto, con un'ormai inflazionata espressione, che 'non e' il mio genere', nel senso che, se anche qualcosa di crime/thriller ho letto, non e' abbastanza per poter fare paragoni sensati e in ogni caso e' un genere che non mi ha mai entusiasmato. Sotto questo punto di vista, le due stelle che ho ...continuar

    Premetto, con un'ormai inflazionata espressione, che 'non e' il mio genere', nel senso che, se anche qualcosa di crime/thriller ho letto, non e' abbastanza per poter fare paragoni sensati e in ogni caso e' un genere che non mi ha mai entusiasmato. Sotto questo punto di vista, le due stelle che ho dato a questo volume sono quindi un risultato piu' che dignitoso. E' scorrevole, ti prende, da' uno spaccato tangibile della vita nella Svezia dei primi anni duemila, nel pieno sviluppo di new economy e tecnologia digitale, sa gestire bene i tre fili (lo scontro Millennium-Wennerstrom, il caso ormai decennale della scomparsa di Harriet [questo centrale nella storia] e le vicissitudini della coprotagonista), apparentemente slegati della trama... almeno fino a un certo punto. Finche' sono rimasti divisi, infatti, mi sono ritrovata ad apprezzare il modo in cui riusciva a saltare da un protagonista (il giornalista Mikael Blomkvist) all'altro (l'hacker Lisbeth Salander), fondamentalmente perche' non appena cominciavo a stufarmi di uno passava all'altro. Quando pero' i due fili si sono intecciati questo aspetto positivo e' venuto meno e l'ultimo centinaio di pagine (incentrato sull'affare Wennerstrom, una volta sciolto il nodo sulla questione di Harriet) mi e' sembrato abbastanza superfluo, un voler aggiungere troppa acqua al brodo. Altri difetti sono la tendenza ad andare sopra le righe in alcuni aspetti (il giornalista 43-enne [circa la stessa eta' dell'autore quando ha scritto il libro? Ma che strano...] che in 500 pagine riesce a instaurare relazioni con 3 donne, l'hacker geniale ma complessata che potrebbe avere il mondo ai suoi piedi con due click, per citarne solo due) e la poca credibilita' di alcuni particolari. Tutto sommato pero' e' stata una lettura godibile, abbastanza da convincermi a continuare la lettura della trilogia.
    Voto: 6,5

    dito em 

Sorting by
Sorting by