Ossi di seppia

1920-1927

Voto medio di 1.749
| 143 contributi totali di cui 128 recensioni , 14 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Ha scritto il 19/02/17
Corno inglese
In “Corno inglese”, componimento della raccolta “Ossi di seppia”, Montale inarca in un'unica (vacillante) architettura metrico-ritmica la visione di un paesaggio marino nella luce incerta del crepuscolo. Il vento echeggia metallico per poi ...Continua
Ha scritto il 12/12/16
So l'ora in cui la faccia più impassibile è traversata da una cruda smorfia: s'è svelata per poco una pena invisibile. Ciò non vede la gente nell'affollato corso.
  • 9 mi piace
  • 6 commenti
Ha scritto il 23/10/16
E’ stato un percorso lungo quasi due mesi, perché Montale non regala nulla, un viaggio in salita, arduo, impervio, faticoso, fatto di inciampi, pause, soste forzate, note rimandi e ritorni sui propri passi due tre strofe indietro, due o tre ...Continua
  • 21 mi piace
  • 15 commenti
Ha scritto il 14/08/16
IL poeta
Non amo la poesia. Sono cresciuta con i nostri poeti decadenti, tipo il Pascoli e il Leopardi, che esprimevano una vena di tristezza e pessimismo che non ha mai soddisfatto il mio animo di lettrice. La maggioranza delle poesie narra di sentimenti ...Continua
  • 4 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 21/07/16
Ogni volta che leggo una poesia di Montale rimango senza fiato. Già qui, nella sua prima raccolta, "Ossi di seppia", uscita nel 1925, si delinea la poetica di uno dei poeti che caratterizzerà maggiormente la letteratura in versi del '900. La ...Continua

Ha scritto il Oct 19, 2011, 13:20
Mia vita, a te non chiedo lineamenti fissi, volti plausibili o possessi. Nel tuo giro inquieto ormai lo stesso sapore han miele e assenzio.Il cuore che ogni moto tiene a vile raro è squassato da trasalimenti. Così suona talvolta nel silenzio della ...Continua
Pag. 44
Ha scritto il Oct 19, 2011, 13:20
Ripenso il tuo sorriso, ed è per me un'acqua limpida scorta per avventura tra le pietraie d'un greto, esiguo specchio in cui guardi un'ellera e i suoi corimbi;e su tutto l'abbraccio di un bianco cielo quieto.Codesto è il mio ricordo; non saprei ...Continua
Pag. 43
Ha scritto il Oct 19, 2011, 13:19
IL FUOCO CHE SCOPPIETTA "...E tu camminante procedi piano; ma prima un ramo aggiungi alla fiamma del focolare e una pigna matura alla cesta gettata nel canto: ne cadono a terra le provvigioni serbate pel viaggio finale."
Pag. 28
Ha scritto il Oct 19, 2011, 13:17
I LIMONI "...e i sensi di quest'odore che non sa staccarsi da terra e piove in petto una dolcezza inquieta. Qui delle divertite passioni per miracolo tace la guerra, qui tocca anche a noi poveri la nostra parte di ricchezza ed è l'odore dei limoni"
Pag. 9
Ha scritto il Jul 21, 2011, 11:24
Portami il girasole ch'io lo trapiantinel mio terreno bruciato dal salino,e mostri tutto il giorno agli azzurri specchiantidel cielo l'ansietà del suo volto giallino.Tendono alla chiarità le cose oscure,si esauriscono i corpi in un fluiredi tinte: ...Continua
Pag. 45

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Jul 21, 2016, 08:41
851 MON 380 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi