Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Outlander

By Diana Gabaldon

(28)

| Hardcover | 9780385302302

Like Outlander ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Claire Randall is leading a double life. She has a husband in one century, and a lover in another...

In 1945, Claire Randall, a former combat nurse, is back from the war and reunited with her husband on a second honeymoon—when she innoc Continue

Claire Randall is leading a double life. She has a husband in one century, and a lover in another...

In 1945, Claire Randall, a former combat nurse, is back from the war and reunited with her husband on a second honeymoon—when she innocently touches a boulder in one of the ancient stone circles that dot the British Isles. Suddenly she is a Sassenach—an "outlander"--in a Scotland torn by war and raiding border clans in the year of our Lord...1743.

Hurled back in time by forces she cannot understand, Claire's destiny in soon inextricably intertwined with Clan MacKenzie and the forbidden Castle Leoch. She is catapulted without warning into the intrigues of lairds and spies that may threaten her life ...and shatter her heart. For here, James Fraser, a gallant young Scots warrior, shows her a passion so fierce and a love so absolute that Claire becomes a woman torn between fidelity and desire...and between two vastly different men in two irreconcilable lives.

371 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Fratello e sorella sono nemici per natura; come gli inglesi e gli scozzesi, i gallesi e gli scozzesi, gli irlandesi e gli scozzesi, i giapponesi e gli scozzesi, gli scozzesi e altri scozzesi! Dannati scozzesi, hanno rovinato la Scozia! (cit. Willy ...(continue)

    Fratello e sorella sono nemici per natura; come gli inglesi e gli scozzesi, i gallesi e gli scozzesi, gli irlandesi e gli scozzesi, i giapponesi e gli scozzesi, gli scozzesi e altri scozzesi! Dannati scozzesi, hanno rovinato la Scozia! (cit. Willy il Giardiniere)

    Da tempo volevo leggere La straniera, in quanto ne avevano parlato in molti e molto bene. Certo, sapevo di trattava di una storia tendente al romance, ma con una ricostruzione storica molto più accurata dei soliti harmony “storici”. Mi sento un po’ di dissentire su entrambi i punti. Premetto che mi è piaciuto, ma: in alcuni punti è talmente “finto” (troppi ciccicci-coccocò, protagonista maschile PERFETTO, protagonista fuori contesto sempre, ecc) che mi ha fatto ridere più che battere il cuore; la storia secondo il mio modestissimo parere non è così presente come in un romanzo storico che si possa veramente definire tale.

    L’ambientazione scozzese è ricostruita in parte, ho scoperto anche molte cose interessanti, ma non ho imparato veramente molto sulle rivolte, sul tentativo di alcuni scozzesi di sostenere gli Stuart contro gli Hannover… a volte è un po’ confuso o poco approfondito. Certo è stato bello leggere una storia da un altro punto di vista: di solito la si racconta dalla parte degli inglesi.
    Comunque, non dilunghiamoci troppo sui vari e molteplici difetti di questo libro, ché non ne usciremmo facilmente.
    Il libro è bello. Sono ottocento e passa pagine che scorrono via, seguendo una trama molto simile a quella dei feuilleton, con numerosi colpi di scena, cambi di ambientazione e personaggi che scompaiono per non più riapparire (almeno per ora). Cosa molto comune in questo genere di romanzo: il protagonista maschile che si fa sempre male. Anche seriamente, ma che poi sopravvive.
    È vero, Jamie è troppo perfetto per essere vero: non solo è bello, alto, muscoloso, coraggioso, intrepido …bla bla bla … intelligente; ma è anche incredibilmente romantico e dolce (tipico esemplare dell’highlander selvaggio). Però…
    La straniera è riuscita a scovare il lato romantico che ho tentato di uccidere, a quanto pare invano. Io non amo le cose sdolcinate, in nessun campo: però so che ad alcune persone, nella vita reale, è successo di trovare l’amore della loro vita. E storie come queste - anche se fantasiose, visto che si basa su un viaggio nel tempo, ti fanno sperare che qualcosa del genere ti possa capitare. E non per sognare tutta la vita insieme e vivere in una “bolla felice”: ma per sostenersi nei momenti di dolore e difficoltà che, inevitabilmente, capitano a tutti.

    Io come al solito sono partita in quarta, nei miei sproloqui; ma, insomma, non ha senso raccontare la trama primo perché la trovate ovunque, secondo perché non avrebbe senso visto che, basandosi su rivelazioni e sorprese, vi rovinerei il gusto della scoperta.
    Lo ribadisco, non è un libro scevro da difetti: ne ha tantissimi. Però, se glielo concedete, vi catturerà.

    PS. Proprio durante la lettura, mi è capitato di andare a un festival celtico, il Triskell, e di assistere a un concerto di un gruppo che suonava musica del genere. Insomma, ascoltare questa musica, e pensare ai personaggi di cui stavo leggendo le avventure è stato molto particolare.
    E in più, c’è da dire una cosa: il kilt è sexy. Più di quanto si creda. Ma questo ce l’aveva già mostrato Sean.

    https://www.youtube.com/watch?v=Xk0eqFPl3Lg
    (il video non è mio; io ero lì da qualche parte :P)

    Is this helpful?

    Lucy said on Jun 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Outlander

    Diana Gabaldon's Outlander is the first book in a series that is historical fiction, fantasy and science fiction, action and adventure, and romance all rolled up into one book. I enjoyed the book for many reasons particularly a strong female lead cha ...(continue)

    Diana Gabaldon's Outlander is the first book in a series that is historical fiction, fantasy and science fiction, action and adventure, and romance all rolled up into one book. I enjoyed the book for many reasons particularly a strong female lead character. Really, I enjoyed all aspects of the book except for the graphic physical descriptions. Those I can do without.

    Read my complete review at: http://www.memoriesfrombooks.com/2014/06/outlander.html

    *** Reviewed based on a copy received through a publisher’s giveaway ***

    Is this helpful?

    Memoriesfrombooks said on Jun 25, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    senza parole

    Un libro che mi ha fatto sognare ad occhi aperti... Semplicemente fantastico

    Is this helpful?

    Dynamo said on May 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sarebbero tre stelline e mezzo...un po' troppo romance per i miei gusti.

    Is this helpful?

    Bugurù said on Apr 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    E' un libro che intrattiene piacevolmente, lo consiglio a chi è in cerca di evasione, a patto di dimenticare alcune banalità/forzature/sdolcinatezze di troppo. Le idee di base sono carine, qualche personaggio ben azzeccato anche, ma sono convinta che ...(continue)

    E' un libro che intrattiene piacevolmente, lo consiglio a chi è in cerca di evasione, a patto di dimenticare alcune banalità/forzature/sdolcinatezze di troppo. Le idee di base sono carine, qualche personaggio ben azzeccato anche, ma sono convinta che la storia avrebbe potuto essere migliore...

    Is this helpful?

    Anna.S. said on Apr 15, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Penso di essere stata una delle poche che non lo avevano ancora letto e devo dire che dopo una lettura intensa dato le 800 pagine e passa questo libro mi è piaciuto tantissimo soprattutto per la presenza del bel Jamie e della sua simpatia che ha rall ...(continue)

    Penso di essere stata una delle poche che non lo avevano ancora letto e devo dire che dopo una lettura intensa dato le 800 pagine e passa questo libro mi è piaciuto tantissimo soprattutto per la presenza del bel Jamie e della sua simpatia che ha rallegrato il libro in ogni occasione possibile ma anche i suoi lati serie e tristi mi sono piaciuti. Anche Clarie con la sua cocciutaggine mi è piaciuta una degna compagna per il giovane Highlander. Gli unici personaggi che ho davvero detestato sono stati l'insipido Frank e il suo detestabile antenato Randall questi due proprio non li potevo leggere ma senza di loro lo ammetto non ci sarebbe stata una storia come questa.

    Is this helpful?

    **Miss_Tegan** Compagna della Stirpe said on Mar 31, 2014 | 1 feedback

Book Details

Improve_data of this book