Ovunque e al mio fianco

Voto medio di 49
| 6 contributi totali di cui 6 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Avanti e indietro nel tempo. Due linee narrative. Una racconta la freneticastoria on the road che trascina un gruppo di amici per le strade di Spagnasfuggendo, inseguendo qualcosa, qualcuno. L'altra racconta il viaggio che haportato Benedetto in Spag ...Continua
Ha scritto il 20/02/12
Trama banale, lessico prevedibile, personaggi bidimensionali. Nemmeno un guizzo, un sussulto, un barlume. Finito solo perché li voglio finire sempre tutti.
Ha scritto il 01/11/10
Funambolico ma sotto sotto non resta niente

Il ritmo è furioso, si parte a tambur battente e si prosegue alla stessa velocità. Con continui giri e rigiri che però devono solo nascondere una mancanza di idee e il fatto che dopo una cinquantina di pagine siamo sempre là.
Costruito sul
...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 05/08/10
Niente di che..ma nemmeno una merda totale..
Ha scritto il 14/11/08
Ancora sui primi… - 07 ottobre 07
Un’opera prima, come si direbbe per un tema in classe, da incoraggiare. La scrittura è decentemente scorrevole. Il testo, a volte anche se mi ripeto, cerca di forzarsi verso le proprie tesi (rapporti familiari, padre-madre-fratello, voglia/impossibil ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 18/01/08
-------------cito------------
"Lì - ai margini di tutto quello di cui desideravo sentirmi parte - avrei dovuto farmi piccolo e insignificante per dare il meno possibile nell'occhio."

"Non so chiederle, io, certe cose. Sono solo brava a pre

"Non so chiederle, io, certe cose. Sono solo brava a prendermele. Se te ne vuoi andare, vattene... Faccio da sola. Non mi serve un cawboy cagasotto, non so che farmene."

"...su una strada che non avevo mai percorso, nella direzione opposta ai miei sogni."

"Se avessi saputo quello che avrei scoperto molto più tardi, forse avrei deciso di tornare a casa e di rinunciare per sempre a Zas e all'idea che mi ero creato di lei; ma ero attratto inesorabilmente dal suo mistero, dal modo in cui sembrava non curarsi del mondo pur portandone tutto il peso sulle spalle, dalle sue ansie e dalla sua durezza."

"Fa l'amore come se non ci fosse altro al mondo..."

"Quello che non sapevo di lei non mi importava in quel momento, mi bastava la geometria del suo corpo, lo scatto nervoso dei muscoli del collo, il calore che emanava e che sentivo nitidamente - un calore palpabile, avvertibile senza bisogno di sfiorarla."

"Avrei voluto riuscire a parlare allora perchè sapevo che presto sarebbe calata una lama fra di noi e che sarebbe stato più difficile farlo in seguito."

"Ero venuta a cercarti per questo. Mi sembrava che potessi salvarmi. Che cazzo ne so perchè ero corsa fin là...per vederti, per un pò di sesso. Per sapere se era soltanto una scopata. [...] Ma adesso sei qui e sono contenta di vederti... E forse, quando la testa smetterà di girarmi e tornerò sul pianeta Terra - faremo l'amore e sarà perfetto."

"Le cose vanno come devono andare."

"Alcune certezze mi sembravano invidiabili."

"...non c'era uno schema. Non c'è mai. A me sembra più probabile che i pezzi non combacino, che niente sia più lontano della vita dalle regole, dai disegni prestabiliti. Io ho paura del futuro..."

"Tutto potrebbe essere altrimenti, e invece è così."

"...il suo animo di zucchero filato si era scelto una buffa carrozzeria."

""Vorrei restare. Basterebbe che tu facessi qualcosa per convincermi."
"Non lo farò, e tu lo sai."
"Non so mai niente. Mi ci sto abituando però."
"Vattene."" ...Continua


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi