Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Pallottole vaganti

101 omicidi italiani

Di

Editore: DeriveApprodi

3.8
(18)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 121 | Formato: Altri

Isbn-10: 8887423881 | Isbn-13: 9788887423884 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Pallottole vaganti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Luigi Bernardi ha scelto centouno omicidi commessi in Italia nel corsodell'anno 2000. Li ha raccontati con poche frasi ciascuno. Ha dettagliato igesti, scrutato assassini e vittime. Ne è uscito un ritratto allucinato e allostesso tempo concreto dell'Italia di oggi, un libro di storie "vere" che sannodiventare altrettante fiabe ammonitrici, un esercizio di stile al serviziodella conoscenza di una realtà che pare ogni giorno più sfuggente, impazzita.Completa il volume una significativa radiografia dell'Italia criminale.
Ordina per
  • 4

    "Un tempo si diceva: ti uccido perché sei forte e mi sei di ostacolo, ammazzarti è l'unica strada che mi rimane per trionfare nella vita, ti uccido perché voglio e saprò fare a meno di te. Oggi il discorso pare essere: ti uccido perché sono debole, non conosco altro modo per contrastare questa mi ...continua

    "Un tempo si diceva: ti uccido perché sei forte e mi sei di ostacolo, ammazzarti è l'unica strada che mi rimane per trionfare nella vita, ti uccido perché voglio e saprò fare a meno di te. Oggi il discorso pare essere: ti uccido perché sono debole, non conosco altro modo per contrastare questa mia debolezza, ti uccido perché non so fare a meno di te e non conosco altro modo per dominarti."

    ha scritto il 

  • 5

    Veramente interessante (ovviamente per gli appassionati del genere).
    Non mi aspettavo molto da questo libretto. Ed invece...

    E' una piccola chicca, addirittura credo vada letto a poco a poco, non più di quattro/cinque pagine per volta.
    Andrebbe quasi sorseggiato, per poterne as ...continua

    Veramente interessante (ovviamente per gli appassionati del genere).
    Non mi aspettavo molto da questo libretto. Ed invece...

    E' una piccola chicca, addirittura credo vada letto a poco a poco, non più di quattro/cinque pagine per volta.
    Andrebbe quasi sorseggiato, per poterne assaporare l'essenza.
    L'essenza cruda e spietata dell'animo umano.

    ha scritto il