Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Pamela

o la virtù ricompensata

By Samuel Richardson

(68)

| Hardcover

Like Pamela ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Pamela" (1740) è il prototipo del romanzo borghese e del romanzo sentimentale. Avvincente, ricco di suspanse, edificante e lacrimevole, è però straordinariamente audace per la sua epoca, perché ha il coraggio di prendere per eroina una graziosa camer Continue

Pamela" (1740) è il prototipo del romanzo borghese e del romanzo sentimentale. Avvincente, ricco di suspanse, edificante e lacrimevole, è però straordinariamente audace per la sua epoca, perché ha il coraggio di prendere per eroina una graziosa cameriera di sedici anni che, resistendo a infiniti tentativi di seduzione, riesce ad accalappiare e sposare il suo ricco padrone. Scritto in forma epistolare e sottotitolato "La virtù premiata", questo romanzo ebbe nel Settecento uno strepitoso successo di pubblico e creò introno a Richardson stuoli di ammiratrici palpitanti e legioni di imitatori del calibro di Goldoni e di Jane Austen.

112 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    divertente e pungente..in alcuni tratti ripetitivo. Il romanzo epistolare non è il genere che preferisco ma questo libro non è male!!

    Lady Davers è insopportabile!!

    Is this helpful?

    Darietta91 said on Jul 17, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    ce l'ho fatta. In 8 mesi circa. e' un libro lento, prolisso, pieno di retorica, al punto che mentre lo leggi puoi capire perché Fielding ha scritto Shamela prendendo in giro l'autore. eppure, qualcosa, scavando sotto la patina degli anni e delle usan ...(continue)

    ce l'ho fatta. In 8 mesi circa. e' un libro lento, prolisso, pieno di retorica, al punto che mentre lo leggi puoi capire perché Fielding ha scritto Shamela prendendo in giro l'autore. eppure, qualcosa, scavando sotto la patina degli anni e delle usanze, dei luoghi comuni c'è, ed è qualcosa che non si trova facilmente nei libri di oggi: l'insegnare il rispetto come base della convivenza sociale. e non è poco. giustifica il martirio della lettura.

    Is this helpful?

    Simona Garbarini said on Jul 9, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Pamela è la cameriera personale di una donna facoltosa, alla morte di quest'ultima viene affidata, con tutta la servitù, al figlio della "padrona" Mr B.. Pamela è una ragazza molto bella e, seppur di umili origini, è molto ben educata ed eccelle i ...(continue)

    Pamela è la cameriera personale di una donna facoltosa, alla morte di quest'ultima viene affidata, con tutta la servitù, al figlio della "padrona" Mr B.. Pamela è una ragazza molto bella e, seppur di umili origini, è molto ben educata ed eccelle in tutto ciò che fa: canto, ricamo, scrittura ecc.. (Insomma, qualcuno direbbe che per essere perfetta le mancava solo un difetto!) E' timorata di Dio e reputa la sua Virtù (parola chiave del romanzo) il suo bene più prezioso da difendere a costo della vita. Per virtù qui altro non si intende che la sua verginità. Questa fanciulla così perfetta non poteva non attirare l'attenzione di quel libertino del suo padrone che tenterà più volte di attentare con la forza alla sua virtù (le descrizioni di questi tentativi rivelano una sorta di morbosità e di sensualità repressa che stridono con le finalità edificanti che Richardson si proponeva).
    Ma la nostra eroina, a suon di svenimenti e lacrime, riuscirà a tenersi "onesta" e a far fruttare al massimo la sua Virtù: riuscirà infatti a farsi sposare dal suo nobile padrone.
    Pamela di Richardson è, in generale, abbastanza interessante, anche se diverse parti del romanzo sono piuttosto noiose e ripetitive. Lo stile epistolare mi piace molto: secondo me, permette al lettore di sentirsi ancora più coinvolto nella vicenda, nella disavventure della giovane e, sicuramente, di gioire ancora di più al momento del meritato lieto fine.
    Questo romanzo è diviso in due parti ed è lunghissimo (nell'edizione Garzanti, questo romanzo epistolare è di 1060 pagine, se non mi sbaglio!). Direi che la parte che mi è piaciuta di più è la prima, perchè c'è un pò d'interesse per gli sviluppi della trama e l'autore trova sempre dei colpi di scena, alcuni inaspettati, altri più banali per attirare l'attenzione del lettore. La seconda, invece, l'ho trovata noiosa.

    Is this helpful?

    Ginevra said on May 3, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Pamela Sue e la sua virtù

    In realtà sarebbero tre stelle e mezzo, proprio come la media voti di aNobii, ma preferisco arrotondare a quattro perché tre sarebbero comunque poche.
    Preambolo a parte, per certi tratti la lettura risulta forse un po' pesante, ma nell'insieme il lib ...(continue)

    In realtà sarebbero tre stelle e mezzo, proprio come la media voti di aNobii, ma preferisco arrotondare a quattro perché tre sarebbero comunque poche.
    Preambolo a parte, per certi tratti la lettura risulta forse un po' pesante, ma nell'insieme il libro scorre piuttosto celermente. La trama di per sé è abbastanza semplice e ha fornito spunti e ispirazioni per molte altre opere (soprattutto televisive, credo), risultando un inno di umiltà e virtù contro l'alterigia, l'arroganza e la superficialità. Certo i costumi sono ormai cambiati ed è anche giusto così; tuttavia, in cuor mio penso che dalle avventure di questa cameriera elevata alla condizione di dama tramite un matrimonio d'amore si possano imparare la moderazione e il rispetto verso gli altri - e prima ancora verso se stessi.
    Inoltre, a chi ha paragonato questo romanzo a un banalissimo Harmony, risponde che, per lo meno, oltre ad essere scritto con maestria maggiore, Pamela di Richardson ispira sentimenti di gran lunga superiori.

    In ultimo, dirò una sciocchezza: leggendo di Pamela, non ho potuto non pensare alla leggendaria figura di Mary Sue.

    Is this helpful?

    Shainareth said on Apr 16, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    telenovela del '700

    la virtù ricompensata, per la sedicenne servetta che subisce molestie dal padrone, non può essere che la strenua difesa della verginità.
    La ragazza mostra fermezza ma anche astuzia, ricorda Rosina con le sue cento trappole (prima di cedere, of course ...(continue)

    la virtù ricompensata, per la sedicenne servetta che subisce molestie dal padrone, non può essere che la strenua difesa della verginità.
    La ragazza mostra fermezza ma anche astuzia, ricorda Rosina con le sue cento trappole (prima di cedere, of course); e tutto viene minuziosamente descritto nelle lettere ai genitori e in un diario, dando un quadro interessante dei costumi inglesi dell'epoca.
    Dopo 350 pagine, al giovanotto non resta che proporre il matrimonio e mi sono chiesta che altro poteva succedere nelle 300 successive: il riconoscimento da parte della nobile società e della famiglia del marito di tutte le qualità della virtuosa fanciulla!- sempre dettagliatamente narrato nelle lettere ai genitori. E poi c'è chi critica SMS e social network.
    L'introduzione di Masolino d'Amico oltre che utile è piacevole e arguta. Però Clarissa me lo risparmio.

    Is this helpful?

    lunatica said on Mar 18, 2013 | Add your feedback

  • 5 people find this helpful

    Mia madre aveva (ed ho) una vecchissima riduzione in forma non epistolare ... ricordo anche che nel 1953 o 1954 ne fecero una riduzione radiofonica alle 9 del mattino che, credo, nessuna casalinga italiana perdeva. Scusate la reiterazione di un vecch ...(continue)

    Mia madre aveva (ed ho) una vecchissima riduzione in forma non epistolare ... ricordo anche che nel 1953 o 1954 ne fecero una riduzione radiofonica alle 9 del mattino che, credo, nessuna casalinga italiana perdeva. Scusate la reiterazione di un vecchio concetto: oggi, le casalinghe che girano per casa alle nove del mattino a sfaccendare, cosa ascoltano, cosa viene proposto?

    Perché riparlare di Pamela o la virtù premiata oggi?

    La Cenerentola degli anni Ottanta era Pretty woman; quella di oggi è la protagonista delle Cinquanta sfumature.

    Ora il sesso è stato sdoganato (con perdita dell’adrenalitico senso del peccato), si simulano amplessi in pubblicità che vengono trasmesse in qualsiasi orario, si sorride con aria saputa quando se ne parla (tutte Messaline nell’alcova). Però si spendono sempre soldi per un abito bianco e matrimonio in chiesa (magari ci si è entrate l’ultima volta ai tempi della Cresima), il massimo della trasgressione è l’abito colorato (anche nero, che ribellione) o tette e schiene esposte al piacere dell’officiante e del pubblico. Parlo sempre del 51%, il 49% non conta. Come la storia dei polli.

    Questo romanzo, scritto da un uomo, per di più commerciante, fu il must della sua epoca, che era il 1740. Già, quasi 50 anni prima della rivoluzione francese.
    E’ scritto sotto forma di lettere (quasi tutte di Pamela al padre) o di brani di diario della protagonista. All’epoca era un sistema di moda. Ed e’ stato sicuramente letto da E.L. James.

    Non è che i rapporti sessuali a largo spettro siano figli del nostro tempo, anche nel 1740 si davano da fare come matti e in una varietà a cui credo che non si sia aggiunto molto, direi nulla.
    Ma proprio perché erano così inflazionati dal libertinaggio, fece grande successo la storia di una che non la da. Forse erano più originali di noi, togliete pure il forse.
    Forse vi era una necessità di moralismo nella società borghese che stava diventando sempre più presente.
    Nel 1722 era uscito Moll Flanders, che però era dichiaratamente un memoria pubblica della vita di Moll. Pamela è invece una storia privata. Tutta la vicenda alla fine della quale Pamela conquisterà il suo premio, può farla sembrare calcolatrice, tesa ad un’arrampicata sociale in sui la sua rettitudine è un mezzo non una virtù in se stessa. Ebbene, se fosse così, qual è la sorpresa? Quale altro sistema rimane alla ragazzina sulla strada che la porterebbe ad essere una nuova Moll?
    Per non parlare della frustrazione sessuale di entrambi i protagonisti. Tra l’eccitazione della sensualità e il sogno di Cenerentola, fu inevitabile il successo, sia tra i borghesi repressi che tra i poveri sognatori.

    Una servetta di 14/15 anni, molto ma molto carina, piace tanto al suo padrone, ricco, bello, autoritario, abituato ad essere obbedito e con un segreto doloroso alle spalle (lettrici di Mr Grey, vi dice qualcosa?). Viene circuita in mille modi, quasi stuprata, ma resiste: eppure il suo duca le piace tanto! Dopo una serie di imbrogli, ricatti, tenerezze, il duca si deciderà: se proprio la vuole, la deve sposare. E non è che lei accetti subito, visto che non si fida. Quando lo farà e finalmente si sposeranno, dovrà mettere tutto il suo impegno (visto che la verginità ormai non richiedeva sforzi ulteriori) nel farsi accettare dalla società di lui.

    La scrittura in forma di lettera/diario può non apparire agevole, però è un’ottima scrittura. Se uno lo legge dopo la James, lo troverà difficoltoso. Ma questo non credo vada a detrimento di Pamela.

    Is this helpful?

    Anina e "gambette di pollo" sotto i 5000 ... said on Mar 2, 2013 | 12 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book