Pane e tempesta

Voto medio di 2810
| 568 contributi totali di cui 540 recensioni , 27 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Quali sono le ventisette azioni dell’uomo civile?
Lo scoprirete a Montelfo, il paese più magico e fantastico del mondo. In un romanzo di sfrenata comicità. Stefano Benni monta un grande circo di creature indimenticabili: il Nonno Stregone, Ispid
...Continua
Gigio
Ha scritto il 18/08/18
Benni a sprazzi
Sprazzi del miglior Benni. L'intuizione (il paese del vecchio bar sport) è notevole, lo sviluppo ogni tanto si smarrisce in scatole cinesi non sempre costruite a regola d'arte. Alcune pagine (il sindaco che spiega "perché cedere al progresso") restan...Continua
Stevenpipini
Ha scritto il 02/04/18

...mmmmm...insomma non mi ha convinto fino in fondo....bella l'idea...molta fantasia e storie divertenti con cento personaggi tutti speciali e straordinari che però alla lunga stufano....ho fatto fatica a finirlo...

Rossella
Ha scritto il 10/09/17
Senza scrupoli eccessivi confesso il mio ultimo abbandono libresco. Sì, esercito allegramente il 3° diritto del lettore e ripongo sullo scaffale le letture che proprio non fanno per me, che trascino stancamente troppo a lungo e mi privano del gusto d...Continua
Massimo Semprini
Ha scritto il 02/07/17
Una collana di storielle, alcune delle quali veramente eccezionali, legate ai racconti dei personaggi del Bar Sport. La vicenda del bar stesso, che inizia a vedere la sua fine. Sempre ironico e ricco di fantasia, a tratti commovente. ...Continua
Jack
Ha scritto il 13/01/17
Il solito Benni, nel bene e nel male
Il libro è formato da una serie di racconti iscritti nella cornice di una vicenda più generale, racconti che vengono presentati come estratti di saggezza popolare e parte della storia degli abitanti del paesino. Il libro è scorrevole, per lo più dive...Continua

Lucyheart
Ha scritto il Jan 20, 2017, 22:52
Fuori i cellulari- disse Alice. -Il mio è rotto- disse Piombino. Non osava dire che ce l'aveva di legno, dipinto a mano, per nascondere la vergogna di non possederlo. -Anche il mio è rotto- disse Giango. In realtà lo aveva venduto per comprarsi la do...Continua
Lucyheart
Ha scritto il Jan 20, 2017, 22:51
La felicità è come l'acqua. Non arriva in un momento, bisogna trovarla, preparare la pompa, fare un pozzetto, mettere le tubature e i rubinetti. Dopo che te la sei conquistata con fatica, allora la puoi bere...
Postcards from...
Ha scritto il Jul 09, 2015, 23:07
- La politica non è superstizione - dichiarò Velluti - è ancora peggio. I gatti neri non chiedono la tangente.
Pag. 95
Sary
Ha scritto il Nov 04, 2011, 12:20
Sarebbe bello durare quanto i racconti che abbiamo ascoltato e che raccontiamo. Ma loro dureranno più di noi.
Pag. 247
Sary
Ha scritto il Nov 04, 2011, 12:20
Nessun mostro è peggiore di quello che si nasconde. E nessun delitto è peggiore di quello del forte contro il debole. Maledetto chi ti porta via l’acqua, chi ti deruba del pane, chi ti toglie la libertà. Il tuo paese ha conosciuto ingiustizie e crimi...Continua
Pag. 243

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Apr 22, 2016, 14:25
853.92 BEN 15721 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi