Quali sono le ventisette azioni dell’uomo civile? Lo scoprirete a Montelfo, il paese più magico e fantastico del mondo. In un romanzo di sfrenata comicità. Stefano Benni monta un grande circo di creature indimenticabili: il Nonno Stregone, ... Continua
Ha scritto il 02/07/17
Una collana di storielle, alcune delle quali veramente eccezionali, legate ai racconti dei personaggi del Bar Sport.
La vicenda del bar stesso, che inizia a vedere la sua fine.
Sempre ironico e ricco di fantasia, a tratti commovente.
  • Rispondi
Ha scritto il 13/01/17
Il solito Benni, nel bene e nel male
Il libro è formato da una serie di racconti iscritti nella cornice di una vicenda più generale, racconti che vengono presentati come estratti di saggezza popolare e parte della storia degli abitanti del paesino.Il libro è scorrevole, per lo più ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 29/10/16
Mai più
Sarò stato abiutato a letture di un certo spessore, ma questo libro è uno dei più brutti che abbia mai letto. Non parla di nulla se non del luogo comune del bar di paese, in una noiosa commistione di humor banale, fantasy e """satira""" che ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 13/04/16
Stefano Benni è un genio.Su questo non si piuò dire nulla.Nei mondi grotteschi, fiabeschi e un po' malinconici che crea riesce a descrivere la realtà in maniera tragicomica.E qui siamo tornati nel paesello del Bar Sport dove la vita di questo ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 10/12/15
me lo ha regalato un buon amico quindi non potrò andarci giù pesante come vorrei (in ogni caso, buon amico, se mi leggi ho comunque apprezzato il gesto del tuo dono).ma andando al contenuto del libro devo constatare amaramente che è proprio una ..." Continua...
  • 4 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi

Ha scritto il Jan 20, 2017, 22:52
Fuori i cellulari- disse Alice.-Il mio è rotto- disse Piombino.Non osava dire che ce l'aveva di legno, dipinto a mano, per nascondere la vergogna di non possederlo.-Anche il mio è rotto- disse Giango.In realtà lo aveva venduto per comprarsi la ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 20, 2017, 22:51
La felicità è come l'acqua.
Non arriva in un momento, bisogna trovarla, preparare la pompa, fare un pozzetto, mettere le tubature e i rubinetti.
Dopo che te la sei conquistata con fatica, allora la puoi bere...
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 09, 2015, 23:07
- La politica non è superstizione - dichiarò Velluti
- è ancora peggio. I gatti neri non chiedono la tangente.
Pag. 95
  • Rispondi
Ha scritto il Nov 04, 2011, 12:20
Sarebbe bello durare quanto i racconti che abbiamo ascoltato e che raccontiamo.
Ma loro dureranno più di noi.
Pag. 247
  • Rispondi
Ha scritto il Nov 04, 2011, 12:20
Nessun mostro è peggiore di quello che si nasconde. E nessun delitto è peggiore di quello del forte contro il debole. Maledetto chi ti porta via l’acqua, chi ti deruba del pane, chi ti toglie la libertà. Il tuo paese ha conosciuto ingiustizie e ... Continua...
Pag. 243
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Apr 22, 2016, 14:25
853.92
BEN 15721
Letteratura Italiana
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi