Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Papà Mekong

Di

4.0
(11)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 240 | Formato: Altri

Isbn-10: 8897016073 | Isbn-13: 9788897016076 | Data di pubblicazione: 

Genere: Travel

Ti piace Papà Mekong?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Ottimo libro. Ruggeri come scrittore m'è sempre piaciuto (ho letto tutto i suoi libri), capace di unire il linguaggio giornalistico all'invettiva romanziera e narrativa. qui ne ha dato un altro, ulteriore, esempio. Uno di quei libri che, sebbene non sia composto di 9000 pagine, si attende a finir ...continua

    Ottimo libro. Ruggeri come scrittore m'è sempre piaciuto (ho letto tutto i suoi libri), capace di unire il linguaggio giornalistico all'invettiva romanziera e narrativa. qui ne ha dato un altro, ulteriore, esempio. Uno di quei libri che, sebbene non sia composto di 9000 pagine, si attende a finirlo, risparmiandosi le pagine da leggere proprio perché in realtà non lo si vuole finire, si vuole qualche altra pagina da gustare..

    ha scritto il 

  • 4

    Bello! Una viaggiatrice incallita ritrova un messaggio del papà morto da 3 anni e inizia una storia interessante che permette alla protagonista di visitare una regione del mondo "incantata" e bellissima ma anche di viaggiare dentro di se alla ricerca del suo destino.
    Ruggieri ama il viaggio ...continua

    Bello! Una viaggiatrice incallita ritrova un messaggio del papà morto da 3 anni e inizia una storia interessante che permette alla protagonista di visitare una regione del mondo "incantata" e bellissima ma anche di viaggiare dentro di se alla ricerca del suo destino.
    Ruggieri ama il viaggio e quella terra in un modo completo, le vicende della protagonista sono avvincenti (forse un po troppo... personali) e coinvolgenti, ne traspare un mondo che denuncia urlando il proprio dolore per il passato, le proprie contraddizioni presenti e il bisogno del sostegno ma soprattutto del rispetto di tutti per credere nel proprio futuro.

    ha scritto il