Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Papalagi

Discorsi del capo Tuiavii di Tiavea delle Isole Samoa

By Tuiavii di Tiavea

(393)

| Others | 9788872260722

Like Papalagi ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Tuiavii, un saggio capo delle isole Samoa, compì un viaggio in Europa agli inizi del secolo XX, venendo a contatto con gli usi e costumi del "Papalagi", l'uomo bianco. Ne trasse delle impressioni folgoranti che gli servirono per mettere in guardia il Continue

Tuiavii, un saggio capo delle isole Samoa, compì un viaggio in Europa agli inizi del secolo XX, venendo a contatto con gli usi e costumi del "Papalagi", l'uomo bianco. Ne trasse delle impressioni folgoranti che gli servirono per mettere in guardia il suo popolo dal fascino perverso dell'occidente.

74 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Vero/falso, comunque sia sempre la solita solfa, il buon selvaggio. Maaaaaaa

    Is this helpful?

    MAGIO said on Feb 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Per contro neanche l'uomo ricco sa se l'onore che gli viene tributato sia diretto a lui o solo al suo denaro. Il più delle volte è diretto al suo denaro. Per questo non capisco perché si vergognino tanto quelli che non hanno molto metallo rotondo e ...(continue)

    "Per contro neanche l'uomo ricco sa se l'onore che gli viene tributato sia diretto a lui o solo al suo denaro. Il più delle volte è diretto al suo denaro. Per questo non capisco perché si vergognino tanto quelli che non hanno molto metallo rotondo e carta pesante, e perché invidino il ricco, anziché sentirsi invidiabili. Non è bello e elegante appendersi al collo una pesante catena di conchiglie, e lo stesso vale per il denaro in grande quantità. Toglie il respiro e la giusta libertà alle membra."

    Is this helpful?

    Ars Amande said on Jan 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il solito mito del buon selvaggio

    Un libro da dimenticare.
    Viene riproposto il mito del "buon selvaggio" contrapposto alla cattiva cultura dell'uomo bianco.
    Con la scusa di un'antropologia all'incontrario si ripropone il solito mito dell'occidente cattivo contro uomini primordiali bu ...(continue)

    Un libro da dimenticare.
    Viene riproposto il mito del "buon selvaggio" contrapposto alla cattiva cultura dell'uomo bianco.
    Con la scusa di un'antropologia all'incontrario si ripropone il solito mito dell'occidente cattivo contro uomini primordiali buoni.
    Basta studiare un po' di antropologia per sapere che questi "miti" sono falsi e fuorvianti.
    Un testo fuorviante, in tutti i sensi.

    Is this helpful?

    Orfeus70 said on Dec 6, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Falso o non falso storico questo libro dice delle grandi verità. Io lo farei leggere ai ragazzi, sono stimoli alla riflessione immediati e profondi allo stesso tempo...

    Is this helpful?

    Hellen Schiaparelli said on Oct 23, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il Papalagi è l'uomo bianco. A parlare è un capo indigeno delle isole Samoa che agli inizi del Novecento fa un viaggio in Europa e poi al suo ritorno descrive ai suoi quello che ha visto.
    Naturalmente a noi pare bizzarro il modo in cui ci può vedere ...(continue)

    Il Papalagi è l'uomo bianco. A parlare è un capo indigeno delle isole Samoa che agli inizi del Novecento fa un viaggio in Europa e poi al suo ritorno descrive ai suoi quello che ha visto.
    Naturalmente a noi pare bizzarro il modo in cui ci può vedere qualcuno che non ha mai vissuto nella cività occidentale. Ne emergono una serie di spunti di riflessione sui (tanti) difetti della nostra società, che magari potrebbero dare una spinta a chi desidera migliorarsi, ma anche una lettura ironica e simpatica per chi, come me, ai difetti spesso strizza l'occhio.

    Is this helpful?

    FrancyRomfr said on Jan 27, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book