Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Pappe, pentole e pazzie

Diario di un'emancipazione mancata

Di

Editore: Feltrinelli

3.4
(31)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 144 | Formato: Altri

Isbn-10: 8807811901 | Isbn-13: 9788807811906 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: M. Belardetti

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Pappe, pentole e pazzie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Pappe o pazzie

    Storia epistolare di due amiche, che a quarant'anni decidono una di buttarsi alle spalle la noia di un matrimonio datato quindi di separarsi e l'altra di avere il suo terzo figlio. Inizia così una lunga storia di scambi di lettere dove ognuna di loro mette a fuoco le sue aspettative e frustrazion ...continua

    Storia epistolare di due amiche, che a quarant'anni decidono una di buttarsi alle spalle la noia di un matrimonio datato quindi di separarsi e l'altra di avere il suo terzo figlio. Inizia così una lunga storia di scambi di lettere dove ognuna di loro mette a fuoco le sue aspettative e frustrazioni. Divertente l'ironia della moglie/madre, mentre trovo un po superficiali i modi dell'amica separata.

    ha scritto il 

  • 4

    Mi è stato prestato, dicendomi: " Leggi sempre cose tristi e su cui pensare troppo, con questo libro ti farai quattro risate, un libro leggero..."...ho riso decisamente poco, devo dire la verità....vita "morte" e miracoli di una casalinga...talmente vero, che c'è davvero poco da ridere....AMARO.. ...continua

    Mi è stato prestato, dicendomi: " Leggi sempre cose tristi e su cui pensare troppo, con questo libro ti farai quattro risate, un libro leggero..."...ho riso decisamente poco, devo dire la verità....vita "morte" e miracoli di una casalinga...talmente vero, che c'è davvero poco da ridere....AMARO....e purtroppo condiviso in molte sue parti...

    ha scritto il 

  • 5

    Bello, l'ho letto moltissimo tempo fa, quando non avevo ancora famiglia. Mi aveva divertito il modo di questa madre/moglie di affrontare il menage famigliare, ovviamente sempre in secondo piano rispetto a tutti gli altri componenti della famiglia.Divertente, ironico,scritto in forma epistolare.< ...continua

    Bello, l'ho letto moltissimo tempo fa, quando non avevo ancora famiglia. Mi aveva divertito il modo di questa madre/moglie di affrontare il menage famigliare, ovviamente sempre in secondo piano rispetto a tutti gli altri componenti della famiglia.Divertente, ironico,scritto in forma epistolare.

    ha scritto il 

  • 3

    Divertente

    Si, divertente rapporto epistolare di una casalinga.
    Ridi di quello che capita anche a te, sguardo a tratti impietoso tra la quotidianeità di una donna che non avendo preso al balzo l'attimo fuggente,(emancipazione) trova il suo rifugio nell'ironia.
    Gli eroi sono anche quelli che sopr ...continua

    Si, divertente rapporto epistolare di una casalinga.
    Ridi di quello che capita anche a te, sguardo a tratti impietoso tra la quotidianeità di una donna che non avendo preso al balzo l'attimo fuggente,(emancipazione) trova il suo rifugio nell'ironia.
    Gli eroi sono anche quelli che sopravvivono alla routine giornaliera e sostengono la vita altrui (marito, figli, suocera, zia, amiche in crisi..) dando l'impressione di non fare nulla.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    SPASSOSO PER UNA CASALINGA UN PO' DISPERATA E UN PO' SPENSIERATA

    quando lo lessi ero in piena crisi di casalingato forzato, anchio tutta pentole e pazzie, questo libro mi fece capire che tutto va guardato con occhio distaccato e ironia, e soprattutto mi fece ridere a crepapelle, soprattutto per le scene in cui la protagonista tenta invano di instaurare un qual ...continua

    quando lo lessi ero in piena crisi di casalingato forzato, anchio tutta pentole e pazzie, questo libro mi fece capire che tutto va guardato con occhio distaccato e ironia, e soprattutto mi fece ridere a crepapelle, soprattutto per le scene in cui la protagonista tenta invano di instaurare un qualsiasi colloquio con il boyfriend- fidanzato-amico della figlia, finendo miseramente per parlare da sola, interrotta solo da vaghi monosillabi del poco malleabile ospite. Inoltre sono spassosi i rapporti con la super-segretaria del marito manager, che lei subisce , un po' come al tempo subivo io il tono condiscendente della segretaria di mio marito, convinta fossi una semideficiente, al punto da ripetermi le istruzioni due volte parlando lentamente come per i bambini un po' disattenti. Un libro per me catartico.

    ha scritto il