Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Parade's End

By

Publisher: Penguin Books

4.2
(17)

Language:English | Number of Pages: 836 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Spanish

Isbn-10: 0141186615 | Isbn-13: 9780141186610 | Publish date:  | Edition Reissue

Contributor: Robie MacAuley

Also available as: Hardcover , eBook , Others

Category: Fiction & Literature , History , Romance

Do you like Parade's End ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
In creating his acclaimed masterpiece Parade's End, Ford Madox Ford "wanted the Novelist in fact to appear in his really proud position as historian of his own time . . . The 'subject' was the world as it culminated in the war." Published in four parts between 1924 and 1928, his extraordinary novel centers on Christopher Tietjens, an officer and gentleman-"the last English Tory"-and follows him from the secure, orderly world of Edwardian England into the chaotic madness of the First World War. Against the backdrop of a world at war, Ford recounts the complex sexual warfare between Tietjens and his faithless wife Sylvia. A work of truly amazing subtlety and profundity, Parade's End affirms Graham Greene's prediction: "There is no novelist of this century more likely to live than Ford Madox Ford."
Sorting by
  • 4

    En la guerra como en la vida

    Historia de un gentleman británico. Una novela con gran fuerza narrativa y muy bien construida, nos narra la vida de Christopher Tietjens, un gran personaje con grandezas y miserias, empeñado en no ser el heredero de su linaje y que intenta actuar como un caballero aunque en contra de los convenc ...continue

    Historia de un gentleman británico. Una novela con gran fuerza narrativa y muy bien construida, nos narra la vida de Christopher Tietjens, un gran personaje con grandezas y miserias, empeñado en no ser el heredero de su linaje y que intenta actuar como un caballero aunque en contra de los convencionalismos de su mundo. Es una buena novela de costumbres y un retrato interesante sobre la primera guerra mundial desde el punto de vista británico, con su exceso de burocracia y cierto distanciamiento hacia el horror que supuso. Compuesta como una trilogía, quizás un poco larga y que pierde fuerza en la última parte "el toque de retreta" que añade poco a la historia salvo que tengas curiosidad por saber que fue del legado de la familia.

    said on 

  • 4

    Parade's End

    This tetralogy shows through one man's experiences how much World War I upended British society, to the point that it would never right itself again. A principled man surrounded on all sides by deceit and betrayal, Christopher Tietjens has to defy convention to find the love and loyalty which mos ...continue

    This tetralogy shows through one man's experiences how much World War I upended British society, to the point that it would never right itself again. A principled man surrounded on all sides by deceit and betrayal, Christopher Tietjens has to defy convention to find the love and loyalty which most people take for granted from those around them. An intense read, never easy, but compelling and rewarding for those who persevere through all four books.

    said on 

  • 4

    Some do Not...


    Leggere un romanzo in lingua originale per chi non è madrelingua è sempre in parte una sfida, ma anche una splendida avventura che regala nella maggior parte dei casi emozioni ben più grandi di quelle che finiscono filtrate dalla traduzione: nel caso di Parade's End, ...continue

    Some do Not...

    Leggere un romanzo in lingua originale per chi non è madrelingua è sempre in parte una sfida, ma anche una splendida avventura che regala nella maggior parte dei casi emozioni ben più grandi di quelle che finiscono filtrate dalla traduzione: nel caso di Parade's End, bellissimo tomo che ho scoperto grazie alla trasposizione fatta dalla BBC, le difficoltà sono vertiginosamente aumentate soprattutto a causa di una complessa struttura temporale(definirla infernale è dire poco)che in perfetta sintonia con le ambizioni moderniste del libro sbalza i personaggi su e giù attraverso gli eventi senza alcun preavviso, rischiando di confonderci e di smarrirci. Eppure, una volta che sei entrato nel meccanismo, riesci anche con tutte le incertezze del viaggio a goderti la traversata e a innamorarti letteralmente e disperatamente dei protagonisti, entri nel loro Stream of consciousness e lasci che i loro pensieri diventino anche i tuoi, ti commuovi pagina dopo pagina e tenti di trovare un numero di segnalibri sufficiente a segnare tutti i passi meravigliosi che non vuoi e non puoi dimenticare. Lo so bene, sono solo al primo volume della tetralogia ( "some do not") e potrei rivedere la mia posizione in futuro, ma al momento Parade's End mi sembra un'opera imperdibile che merita tutta l'attenzione possibile( esiste o è mai esistita una traduzione italiana? è davvero ingiusto che un romanzo di questa portata non sia maggiormente studiato e riconosciuto anche fuori dal Regno Unito). "No more Parade's" mi sta già aspettando e non vedo l'ora di iniziare.

    said on 

  • 5

    Questo libro mi ha accompagnato per così tanto tempo che dirgli addio mi risulta molto difficile.
    Solitamente un romanzo che abbia a che fare con la storia e la guerra non è il mio genere ma mi sono sorpresa nello scoprire che più procedevo con la lettura e più lo amavo. I temi trattati sono tan ...continue

    Questo libro mi ha accompagnato per così tanto tempo che dirgli addio mi risulta molto difficile. Solitamente un romanzo che abbia a che fare con la storia e la guerra non è il mio genere ma mi sono sorpresa nello scoprire che più procedevo con la lettura e più lo amavo. I temi trattati sono tanti ma sono anche ben delineati, affrontati con minuziosità e molta attenzione. Lo stile è particolare, con salti temporali che spesso si fatica a riconoscere subito ed è anche questo che lo rende apprezzabile. Di certo tiene la mente sempre vigile! Ahhh, i personaggi! "The saint", "the bitch", "the Wannop girl"! Nell'ultima parte mi sono ritrovata ad amare Mark Tietjens, il fratello maggiore di Christopher, e mi fa piacere che sia stato dedicato qualche capitolo a questo personaggio che nelle prime parti risultava davvero poco comprensibile. Ovviamente ogni lettore la vede in modo diverso ma per me questo romanzo è pressoché perfetto sia per la delineazione di numerosi profili molto diversi tra loro, che per la capacità dell'autore di riuscire ad amalgamare i temi più disparati e, soprattutto a quel tempo, anche molto delicati.

    said on 

  • 5

    ho appena finito l'ultimo volume e già mi sento orfana, esiliata da questo strano universo in cui ho abitato per più di un mese, e che in qualche modo si è infilato nelle mie giornate come succede con i libri che ami davvero. intelligente, complesso, divertente, brillante, sfaccettato, con una l ...continue

    ho appena finito l'ultimo volume e già mi sento orfana, esiliata da questo strano universo in cui ho abitato per più di un mese, e che in qualche modo si è infilato nelle mie giornate come succede con i libri che ami davvero. intelligente, complesso, divertente, brillante, sfaccettato, con una lingua ricchissima (e parecchio complicata in effetti), una costruzione mai scontata e personaggi strepitosi. sylvia tietjens è di una grandiosità assoluta.

    said on