Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Parigi 1867

Di

Editore: Medusa

4.0
(4)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 73 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8888130470 | Isbn-13: 9788888130477 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Anna Maria Brogi ; Prefazione: Giuseppe Conte

Ti piace Parigi 1867?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Quando esce questo saggio, scritto in occasione dell'Esposizione universale di Parigi del 1867 e compreso in un volume dove figurano altri scritti di autori come Renan, Michelet, i Dumas, George Sand, Victor Hugo ha lasciato la capitale francese da sei anni ed è in esilio a Guernesey. Qui immagina Parigi come nuova Atene, nuova Roma e nuova Gerusalemme. E' un sogno utopico quello che il grande scrittore delinea con una prosa che testimonia il suo afflato umanitario e pacifista, mentre l'Europa scopre la potenza bellica della Prussia vincitrice a Sadowa sulle truppe di Francesco Giuseppe d'Austria.
Ordina per
  • 4

    Hugo si trova in esilio a Guernesey, manca da Parigi da sei anni.
    Paul Meurice invita alcuni personaggi di rilievo, come Sainte-Beuve, i Dumas, George Sand, alla stesura della Paris-guide, un libro destinato ad illustrare la capitale francese in occasione dell'Esposizione Universale ...continua

    Hugo si trova in esilio a Guernesey, manca da Parigi da sei anni.
    Paul Meurice invita alcuni personaggi di rilievo, come Sainte-Beuve, i Dumas, George Sand, alla stesura della Paris-guide, un libro destinato ad illustrare la capitale francese in occasione dell'Esposizione Universale del 1867.
    Tra i prescelti c'è anche Hugo, che ne farà una piccola perla, all'insegna dell'unità e della collaborazione mondiale.

    Una delle doti del genio è di essere un prisma. Rimane realtà e diventa immaginazione. La grande poesia è lo spettro solare della ragione umana.

    Dall'osservatorio la filosofia vede una maggiore quantità di Dio che la religione da Notre-Dame.

    A questo palazzo dell'esposizione mancherà ciò che gli avrebbe dato un significato supremo, quattro statue colossali ai quattro angoli, raffiguranti quattro incarnazioni dell'ideale: Omero per la Grecia, Dante per l'Italia, Shakespeare per l'Inghilterra, Beethoven per la Germania e davanti alla porta, nell'atto di tendere la mano a tutti gli uomini, il quinto colosso, Voltaire, a rappresentare non il genio francese ma lo spirito universale.


    Rilasciato da .•.•´*`•.•. LaFigliaDelPittore .•.•´*`•.•. con licenza CC Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia. http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/

    ha scritto il