Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Parla con lei

Di

Editore: Einaudi

4.2
(64)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 148 | Formato: Altri

Isbn-10: 8806165038 | Isbn-13: 9788806165031 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: P. Tomasinelli

Ti piace Parla con lei?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Due uomini, innamorati di due donne differenti, si ritrovano nella stessadrammatica situazione. Benigno è innamorato di Alicia e si prende cura di leida quando è entrata in coma; Marco è innamorato di Lydia, torera, in coma dopouna sfortunata corrida. I due uomini reagiscono in modo diverso alla difficilesituazione: Benigno è felice di passare tutto quel tempo accanto alla soladonna che abbia mai amato, certo di un suo prossimo risveglio, Marco è tristee depresso perché non può comunicare con Lydia e conoscere i suoi verisentimenti. Alla sceneggiatura di "Parla con lei" il volume affiancaun'autointervista inedita del regista che racconta del film, degli attori,delle attrici, di se stesso. Il testo contiene una presentazione di Tabucchi.
Ordina per
  • 5

    In quanto amante di Almodovar e del film "Parla con lei", non ho potuto non apprezzarne la sceneggiatura. La scrittura è impeccabile. I personaggi sono tratteggiati con la solita cura e delicatezza del regista, che ancora una volta ci regala un piccolo elogio della figura femminile. Il bello di " ...continua

    In quanto amante di Almodovar e del film "Parla con lei", non ho potuto non apprezzarne la sceneggiatura. La scrittura è impeccabile. I personaggi sono tratteggiati con la solita cura e delicatezza del regista, che ancora una volta ci regala un piccolo elogio della figura femminile. Il bello di "Parla con lei" però è di fatto l'assenza di un personaggio principale: la sceneggiatura illustra infatti un dialogo continuo tra i personaggi. In primo piano c'è dunque la difficile relazione tra uomo e donna e quindi un invito alla cura e alla comunicazione reciproca.

    ha scritto il 

  • 4

    Un ispiratissimo Almodóvar in una delle sue più belle sceneggiature coiniugata, tipicamente, intorno alle passioni umane. Di grande respiro, uno spaccato come sempre sopra le righe, che incornicia la frustrazione dell'incomunicabilità attraverso un mutismo rassegnato contrapposto ad un irreprimib ...continua

    Un ispiratissimo Almodóvar in una delle sue più belle sceneggiature coiniugata, tipicamente, intorno alle passioni umane. Di grande respiro, uno spaccato come sempre sopra le righe, che incornicia la frustrazione dell'incomunicabilità attraverso un mutismo rassegnato contrapposto ad un irreprimibile impulso a comunicare con chiunque ascolti, ma anche con chi non può ascoltare.

    ha scritto il 

  • 5

    parle avec moi

    questa sceneggiatura ha vinto l'Oscar (anche se è assurdo che questa l'abbia vinto e "la mala educación" no). c'è altro da aggiungere?
    forse sì: sapevate che la locandina del film è un omaggio alla copertina dell'album "duets" di barbara Streisand?

    ha scritto il 

  • 5

    Almodovar è grande qualsiasi cosa racconti, io credo. Leggevo Parla con lei in un momento pesantissimo della mia vita, e lui – il libro – era lì aperto con la copertina e il suo titolo a richiedere, implorare, sperare da chi mi era accanto tutto ciò che il libro sapeva fare o dire o sentire, o al ...continua

    Almodovar è grande qualsiasi cosa racconti, io credo. Leggevo Parla con lei in un momento pesantissimo della mia vita, e lui – il libro – era lì aperto con la copertina e il suo titolo a richiedere, implorare, sperare da chi mi era accanto tutto ciò che il libro sapeva fare o dire o sentire, o almeno il gesto di un inizio. Ma forse lì di fianco avevo solo un alto muro, o peggio ancora uno specchio!

    ha scritto il