Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Parole in cammino

Testi e appunti sulle dimensioni del viaggiare

Di

Editore: Qiqajon

4.4
(8)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 226 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8882272133 | Isbn-13: 9788882272135 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature , Religion & Spirituality , Travel

Ti piace Parole in cammino?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un itinerario attraverso importanti testi di tutte le letterature antiche emoderne sul viaggiare. Raccolti in cinque capitoli, questi brani presentano letappe, le dimensioni, le forme, le metafore e il mito e la storia della piùantica metafora della vita stessa, il viaggio.
Ordina per
  • 5

    Non il classico libro di viaggi, cioè non è né una guida o un diario, né un manuale di come e con cosa viaggiare.
    Semplicemente una riflessione sulla dimensione psicologica e spirituale del viaggio, del desiderio di viaggiare, fatta aiutandosi con la poesia di tutto il mondo e di tutte le e ...continua

    Non il classico libro di viaggi, cioè non è né una guida o un diario, né un manuale di come e con cosa viaggiare.
    Semplicemente una riflessione sulla dimensione psicologica e spirituale del viaggio, del desiderio di viaggiare, fatta aiutandosi con la poesia di tutto il mondo e di tutte le epoche.

    Ad ogni rilettura sempre qualche nuova scoperta.

    ha scritto il 

  • 5

    "La vita è un viaggio.Viaggiare è vivere due volte" Omar Khayyam

    Camminando si apprende la vita
    camminando si conoscono le cose
    camminando si sanano le ferite del giorno prima.
    Cammina guardando una stella
    ascoltando una voce
    seguendo le orme di altri passi.
    Cammina cercando la vita
    curando le ferite lasciate dai dolor ...continua

    Camminando si apprende la vita
    camminando si conoscono le cose
    camminando si sanano le ferite del giorno prima.
    Cammina guardando una stella
    ascoltando una voce
    seguendo le orme di altri passi.
    Cammina cercando la vita
    curando le ferite lasciate dai dolori.
    Niente può cancellare
    il ricordo del cammino percorso.
    Ruben Blades

    Pagina dopo pagina mi sono messa in ascolto di tanti speciali compagni di viaggio, mi sono lasciata condurre per mano su sentieri che mi hanno portata ad altri incontri, a volte tornando indietro di qualche passo per una sottolineatura, per cogliere una frase da mettere in serbo per i giorni più opachi, avvolta in un mantello di parole preziose.
    Regalato da chi ha saputo guardarmi dentro.

    ha scritto il 

  • 0

    "o uomo! viaggia da te stesso in te stesso, che' da simile viaggio la terra diventa purissimo oro." (rumi)
    il regalo di una gitana della vita.. un libro intriso di parole che sanno di sabbia, passi, salite, vento e sole..

    ha scritto il 

  • 4

    "Invano andrai in pellegrinaggio,è meglio penetrare in un cuore." Yunus Emre

    "I veri viaggiatori sono solo coloro che partono
    Per partire; cuori leggeri, simili ai palloni,
    Mai si staccano dal loro destino,
    E, senza sapere perchè, dicono sempre: Andiamo!
    Straordinari viaggiatori! Quali nobili storie
    Leggiamo nei vostri occhi profondi come i mari!< ...continua

    "I veri viaggiatori sono solo coloro che partono
    Per partire; cuori leggeri, simili ai palloni,
    Mai si staccano dal loro destino,
    E, senza sapere perchè, dicono sempre: Andiamo!
    Straordinari viaggiatori! Quali nobili storie
    Leggiamo nei vostri occhi profondi come i mari!
    Mostrateci gli scrigni delle vostre ricche memorie,
    Questi meravigliosi gioielli, fatti di astri e di etere.
    Vogliamo viaggiare senza vapore e senza vela!
    Per alleviare la noia delle nostre prigioni, fate
    Passare sui nostri spiriti, tesi come una tela,
    I vostri ricordi con le loro cornici d' orizzonti.
    Dite: cosa avete visto?"
    Charles Baudelaire

    ha scritto il 

Ordina per