Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Parole povere

Breviario della banalità moderna

Di ,,,

Editore: Mondadori

3.0
(22)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 172 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804531584 | Isbn-13: 9788804531586 | Data di pubblicazione: 

Ti piace Parole povere?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Questa è la lista nera della banalità inconsapevole. Chi dice queste frasi,chi legge questi libri, chi ascolta questi dischi, chi guarda questi film, èun povero. Controlla se ci sei.
Ordina per
  • 2

    Dunque questo piccolo taccuino che assomiglia ad un Molenskine contiene, a detta degli autori ovviamente, tutte le frasi, i libri i film ed i dischi di coloro che sono etichettati come poveri, da intendersi "... il povero è chi crede al plusvalore delle nozioni perchè non può permettersi quello d ...continua

    Dunque questo piccolo taccuino che assomiglia ad un Molenskine contiene, a detta degli autori ovviamente, tutte le frasi, i libri i film ed i dischi di coloro che sono etichettati come poveri, da intendersi "... il povero è chi crede al plusvalore delle nozioni perchè non può permettersi quello delle merci e viceversa."
    Detto questo mi sembra scontato avvertirvi che nella suddetta definizione ci rientriamo tutti e non lo dico soltanto perchè tra le frasi, tra i dischi, ma soprattutto tra i libri io ho segnato il tutto esaurito, ma perchè come sempre accade a coloro che si vogliono distanziare troppo dalla massa, fanno il giro ed entrano dall'altra parte....
    Letto a piccole dosi è anche divertente, ma solo se ve lo hanno regalato.

    ha scritto il 

  • 4

    Se non ti piace, è perché rosichi

    Io conosco gente che parla davvero soltanto così. D'altra parte però non conosco nessuno - credo sia umanamente impossibile - immune da tutte queste formule. A parte due o tre frasi evitabili, il libretto merita.

    ha scritto il 

  • 1

    ring bookcrossing

    http://liberliber.bookcrossing.com/journal/2986180/

    ammetto che non l'ho letto tutto... è noiosissimo! :oP
    In alcuni casi poi non se ne esce: non puoi dire una cosa senza dire una banalità... E prescinde un po' troppo dal contesto. Poteva essere fatto MOLTO meglio, ecco.

    P.S. q ...continua

    http://liberliber.bookcrossing.com/journal/2986180/

    ammetto che non l'ho letto tutto... è noiosissimo! :oP
    In alcuni casi poi non se ne esce: non puoi dire una cosa senza dire una banalità... E prescinde un po' troppo dal contesto. Poteva essere fatto MOLTO meglio, ecco.

    P.S. quante frasi povere avrò scritto in questa recensione??? :oP

    ha scritto il 

  • 2

    l'ho letto in una mezz'oretta, non credo che meriti più tempo. ero quasi sempre combattuta tra il divertimento e l'irritazione. alcune frasi ci potevano anche stare, magari in un certo contesto, ma altre non avevano proprio motivo di essere lì...

    Per altri commenti:
    http://www.bookcro ...continua

    l'ho letto in una mezz'oretta, non credo che meriti più tempo. ero quasi sempre combattuta tra il divertimento e l'irritazione. alcune frasi ci potevano anche stare, magari in un certo contesto, ma altre non avevano proprio motivo di essere lì...

    Per altri commenti:
    http://www.bookcrossing.com/journal/2986180

    ha scritto il 

  • 4

    Da prendere alla leggera

    con sano cinismo.
    Ridendo quando ci si riconosce in un film citato come "film povero" nel libro. E non usare questo libricino nato probabilmente per scherzo come guru di vita.
    Piacevole, molto piacevole.
    Il concetto di base lo si ritrova in "Torino is burning"

    ha scritto il