Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Parti con un sorriso

Di

Editore: Tea

3.3
(6)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8850212283 | Isbn-13: 9788850212286 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1ª ed.

Genere: Travel

Ti piace Parti con un sorriso?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Tanti viaggi, come tanti amori. Da quello "obbligatorio" per New York, al primo veramente avventuroso, quello che non si scorda mai: l'Algeria; dall'amore ancestrale per la Siria di Aleppo, a quello troppo veloce per la Giordania di Gerasa, Petra e di Wadi Ram; dalla passione quasi coniugale per la Turchia e Istanbul, "appoggiata al Bosforo come a un davanzale", al nuovo amore iraniano per Yazd... Incontri, racconti, imprevisti, scoperte, letture: in questo libro Mario Biondi ha raccolto i ricordi della sua prima stagione di viaggi, cominciata quando viaggiare era ancora un'avventura, riservata a pochi coraggiosi disposti a spostarsi con ogni mezzo possibile e a dormire dove capitava, e continuata negli anni con la stessa curiosità e la stessa ironia (forse gli accessori più importanti nel bagaglio del vero viaggiatore) e un invincibile desiderio di andare sempre più a Oriente.
Ordina per
  • 3

    Nomi,citazioni,nomi di vecchi hotel,nomi...finire introduzione e primo capitolo è stato uno strazio.Dopo migliora decisamente,ma mi è sembrato essere solo una nostalgica rievocazione di luoghi e ...continua

    Nomi,citazioni,nomi di vecchi hotel,nomi...finire introduzione e primo capitolo è stato uno strazio.Dopo migliora decisamente,ma mi è sembrato essere solo una nostalgica rievocazione di luoghi e viaggi giovanili dove non si capisce bene se il rimpianto maggiore viene dai luoghi oggi cambiati, dagli hotel spariti o dalla giovinezza perduta...come si nota dagli ultimi capitoli. C'è di meglio.

    ha scritto il