Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Paula

By

4.0
(5830)

Language:Dansk | Number of Pages: 337 | Format: Others | In other languages: (other languages) Spanish , English , French , German , Italian , Polish , Dutch , Portuguese

Isbn-10: 8700272221 | Isbn-13: 9788700272224 | Publish date: 

Category: Biography , Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature

Do you like Paula ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 5

    Spoiler

    A differenza di altri lavori, qui Allende parla in prima persona di sé, del suo grande amore per i figli, della sua famiglia e della sua storia per accompagnare la figlia nel suo ultimo viaggio. C'è tutta la Storia e tutto il dolore e la disperazione che una donna, una mamma, sia costretta a sopp ...continue

    A differenza di altri lavori, qui Allende parla in prima persona di sé, del suo grande amore per i figli, della sua famiglia e della sua storia per accompagnare la figlia nel suo ultimo viaggio. C'è tutta la Storia e tutto il dolore e la disperazione che una donna, una mamma, sia costretta a sopportare. E solo Allende poteva trovare un modo di rendere un terribile dramma un momento di comunicazione e riflessione. Che fosse una grande persona l'avevo già capito, ma così ha reso la sua grandezza indelebile per sempre. Duro e triste, ma veramente una grande lettura

    said on 

  • 4

    Primo libro della Allende che ho letto, ormai molti anni fa, ma resta sempre un caposaldo nella mia biblioteca personale. Si tratta della commovente storia autobiografica di sua figlia Paula, colpita a morte da una terribile malattia. Oltre alle innegabili doti di narratrice della Allende, ho app ...continue

    Primo libro della Allende che ho letto, ormai molti anni fa, ma resta sempre un caposaldo nella mia biblioteca personale. Si tratta della commovente storia autobiografica di sua figlia Paula, colpita a morte da una terribile malattia. Oltre alle innegabili doti di narratrice della Allende, ho apprezzato la spontaneità e la generosità con cui ha aperto le porte del suo cuore a tutti noi, facendoci sentire parte della sua famiglia. Un libro per dare un senso al dolore e per cercare di andare oltre di esso.

    said on 

  • 3

    La nota eccezionalità della scrittura di Isabel stavolta non basta...narrativamente 4, 5, quello che vi pare...ma poi mi chiedo...con questo libro sugli sconvolgimenti della sua vita, sulla malattia e la morte della figlia, lei ci ha guadagnato fior di quattrini...un po' perplessa..

    said on 

  • 3

    Molto commovente ed emozionante, mi sono piaciute molto le parti in cui l'autrice si rivolge direttamente alla figlia gravemente malata. Paula forse può sentirla, dunque quale migliore occasione per esprimerle i suoi sentimenti materni? Per il resto, prolisse e noiose le parti in cui si parla del ...continue

    Molto commovente ed emozionante, mi sono piaciute molto le parti in cui l'autrice si rivolge direttamente alla figlia gravemente malata. Paula forse può sentirla, dunque quale migliore occasione per esprimerle i suoi sentimenti materni? Per il resto, prolisse e noiose le parti in cui si parla della sua famiglia dal punto di vista politico, della guerra e della situazione in Cile. Confesso di non aver resistito più verso la metà del romanzo e ho saltato tutte le parti che contentessero riferimenti politici e il "cuore" del libro è davvero straordinario.

    said on 

  • 5

    Profondo, toccante e interessante fino alla fine.
    Ero in libreria e stavo scegliendo un libro che avesse potuto sconvolgermi la vita anche di poco. Siccome trovo che la letteratura spagnola sia intensa e avvincente, volevo buttarmi per la prima volta sulla Allende. La mia prima scelta, come pote ...continue

    Profondo, toccante e interessante fino alla fine. Ero in libreria e stavo scegliendo un libro che avesse potuto sconvolgermi la vita anche di poco. Siccome trovo che la letteratura spagnola sia intensa e avvincente, volevo buttarmi per la prima volta sulla Allende. La mia prima scelta, come potete immaginare, fu La casa degli spiriti. Ma erano finite le copie e rimaneva ben poco. Il caso ha voluto che fossi in un ritardo pazzesco, e mia mamma si stesse sbracciando fuori per farmelo capire. Afferrai questo volume economico e mi precipitai alla cassa. Persi l'autobus e tornai a casa a piedi con mia mamma, la quale era furiosa perché mi aveva dato molto tempo per scegliere e io avevo avuto il coraggio di ritardare (ma, si sa, non c'è mai tempo a sufficienza per scegliere un libro). Insomma, presi questo libro per puro caso. E azzeccai in pieno. Non solo Isabel Allende riesce a scrivere della malattia di sua figlia in modo a dir poco divino, come mai nessuno abbia fatto prima, ma racconta la sua emozionante storia sin dalle origini. Mi sono spesso ritrovata nelle sua parole, è riuscita a farmi piangere, ridere e disperare in ogni sua avventura. L'ho seguita in tutto il suo percorso, mi sono sentita partecipe al suo dolore per la figlia, e ho accompagnato anche io Paula alla morte. Questo libro è la disperazione di una madre che crede di poter salvare la figlia fino all'ultimo, mentre tutti gli altri si arrendono. E' un inno alla forza e all'amore, al non arrendersi mai, al perseverare. E' uno sfogo palpabile.

    E' giusto cominciare a conoscere un autore partendo dalla sua autobiografia completa? Non lo so, ma la sua vita è stata talmente piena e combattuta, a tratti persino surreale, da dimenticare spesso che fosse un'autobiografia. E ha ricompensato la sfuriata di mia madre!

    said on 

  • 5

    Una scoperta

    Mi piace molto Isabel Allende, ma questo libro era a prendere polvere da qualche anno e non avevo mai avuto il "coraggio" di leggerlo. Ci sono letture che devono attendere il momento giusto, la predisposizione di spirito adeguata. In questi giorni, finalmente, mi sono decisa.
    Conoscevo già l'argo ...continue

    Mi piace molto Isabel Allende, ma questo libro era a prendere polvere da qualche anno e non avevo mai avuto il "coraggio" di leggerlo. Ci sono letture che devono attendere il momento giusto, la predisposizione di spirito adeguata. In questi giorni, finalmente, mi sono decisa. Conoscevo già l'argomento e, come madre, mi spaventava. Invece devo dire che questo libro è stato veramente una meravigliosa rivelazione. L'argomento è struggente, ovviamente, ma non trascende mai nel "patetico" o nella "lacrima facile". Non è solo la storia di un dolore inimmaginabile, ma soprattutto la narrazione di una vita, di tante vite. Quella dell'autrice che si intreccia con quelle dei suoi familiari. L'Allende scrive in un modo favoloso. Ho letto righe di vera e profonda poesia. Ho amato questo libro.

    said on 

  • 5

    Stupendo, meraviglioso...

    ...intenso coinvolgente. Che dire? c'è tutto in questo romanzo: storia, amore in tutte le sue forme, paure speranze, coraggio e debolezze. La penna della Allende è incredibilmente trasfigurante nel rendere quello che difficilmente i nostri sentimenti e la mente riescono a rendere a parole o voce; ...continue

    ...intenso coinvolgente. Che dire? c'è tutto in questo romanzo: storia, amore in tutte le sue forme, paure speranze, coraggio e debolezze. La penna della Allende è incredibilmente trasfigurante nel rendere quello che difficilmente i nostri sentimenti e la mente riescono a rendere a parole o voce; allo stesso tempo reale da toccare il cuore davvero in maniera difficile da spiegare. Sebbene la vicenda sia estremamente intima il suo rcaconto non la sminuisce, non la svilisce e non porge il fianco al sentimentalismo e alla descrizione patetica. Direi solo grazie all'autrice, questo libro non può che contribuire alla crescita umana personale di chiunque lo abbia letto.

    said on 

Sorting by