Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Paura e disgusto a Las Vegas

Una selvaggia cavalcata nel cuore del sogno americano

By Hunter S. Thompson

(58)

| Paperback | 9788845229268

Like Paura e disgusto a Las Vegas ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Una Divina Commedia alla mescalina.
In appendice la "Piccola Enciclopedia Psichedelica" prodotta da Autori Associati per questa edizione di Paura e disgusto a Las Vegas, è composta di oltre 200 voci appositamente realizzate da: Alessandro Baricco, A Continue

Una Divina Commedia alla mescalina.
In appendice la "Piccola Enciclopedia Psichedelica" prodotta da Autori Associati per questa edizione di Paura e disgusto a Las Vegas, è composta di oltre 200 voci appositamente realizzate da: Alessandro Baricco, Alberto Crespi, Antonio Lo Turco, Carlo Feltrinelli, David Grieco, Edoardo Albinati, Erri De Luca, Enrico Ghezzi, Edoardo Nesi, Francesca Marciano, Fernanda Pivano, Gino Castaldo, Gianni Minà, Giovanni Pizzorusso, John Satriano, Leopoldo Fabiani, Massimiliano Governi, Marco Lodoli, Marco Risi, Marco Tullio Giordana, Pino Corrias, Pasquale Panella, Sarah Morgan, Sandro Onofri e Sandro Veronesi.

"Paura e disgusto a Las Vegas" è il resoconto di un viaggio realmente effettuato nel 1971. Con trecento dollari e una Chevrolet decappottabile rossa, l'autore e il suo avvocato - un samoano grasso e incontenibile che, per prima cosa, "consiglia" di investire l'acconto in mescalina, etere, marijuana, cocaina, LSD ecc. - partono alla volta di Las Vegas, per rintracciare il Sogno Americano durante una famosa gara di motociclette nel deserto. Fin dal primo colpo di acceleratore comincia il più allucinante, spaventoso, esilarante, irriverente, disperato e delinquenziale reportage che sia mai stato realizzato: assorbiti dalle sostanze stupefacenti, i due eroi vanno all'assalto dello sfavillante e perverso conformismo americano - quello dei casinò e del kitsch per tutte le tasche - che, scena dopo scena, si trasformerà in un incubo orrendo, "pauroso e disgustoso", finché un decollo liberatorio li metterà nella condizione di giocarsi i Tempi Supplementari della Storia.
Comico e tragico, "Paura e disgusto a Las Vegas" è un libro cult della controcultura americana degli anni Settanta: la sua grande potenza narrativa, lo stile lucido e incalzante, i dialoghi perfetti e strepitosi -che anticipano di oltre vent'anni il magistero di Quentin Tarantino - e, soprattutto, la profondità terrificante della disperazione che si spalanca sotto l'America degli sconfitti - il baratro riempito di droghe e miti andati in frantumi di cui ha dato conto anche Thomas Pynchon in capolavori come V e Vineland- ne fanno una vera e propria Divina Commedia alla mescalina.

Hunter S. Thompson è un autore leggendario. Tra i suoi libri si segnalano "Hell's Angels", "The Great Shark Hunt", "The Curse of Lono" e "Generation of Swine". Tra le sue interviste si ricorda quella a McGovern, fatta davanti a un orinatoio nel 1972.

162 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Manifesto del gonzo journalism

    Paura e disgusto a Las Vegas è l'opera più conosciuta di Hunter S. Thompson e, a detta di molti, il suo apice letterario. Si tratta di una breve cronaca semi-autobiografica di un viaggio a Las Vegas effettuato da Raoul Duke (alias Thompson) e dal suo ...(continue)

    Paura e disgusto a Las Vegas è l'opera più conosciuta di Hunter S. Thompson e, a detta di molti, il suo apice letterario. Si tratta di una breve cronaca semi-autobiografica di un viaggio a Las Vegas effettuato da Raoul Duke (alias Thompson) e dal suo avvocato samoano Dr.Gonzo, con l'iniziale finalità di seguire per una rivista sportiva la corsa motociclistica Mint 400. Il libro è un susseguirsi tragicomico di peripezie lisergiche e di scene da commedia nera, un trip continuo dove è davvero impossibile distinguere i pochi momenti di lucidità dallo sballo permanente dei due strambi protagonisti. Rispetto al film di Terry Gilliam, l'omonimo romanzo è più forte e meno caricaturale, seppure la pellicola ricalchi in maniera piuttosto fedele l'opera di Hunter S. Thompson. A distanza di 43 anni il libro mantiene intatta la sua freschezza e, come i migliori vini, migliora invecchiando. Uno spaccato imperdibile di un'epoca sociopolitica tutta particolare, raccontata da un narratore d'eccezione: Hunter Stockton Thompson. Cinque stelle, meritate.

    Is this helpful?

    Giovanni Fioretti said on Sep 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Nada más empezar ya estaba estresado por las aventuras de estos dos granujas. Leer Miedo y asco en Las Vegas ha sido como drogarme sin parar y siempre querer más. Lo más curioso ha sido la percepción que he tenido del protagonista/autor de las página ...(continue)

    Nada más empezar ya estaba estresado por las aventuras de estos dos granujas. Leer Miedo y asco en Las Vegas ha sido como drogarme sin parar y siempre querer más. Lo más curioso ha sido la percepción que he tenido del protagonista/autor de las páginas. Me dejaba llevar, pero cuando me paraba a pensar me daba cuenta de que inconscientemente el Dr. Gonzo me parecía una buena persona, una persona normal y en sus cabales. ¡Qué disparate! No entiendo cómo pudo relatar con tal lucidez unos hechos así. Lo que sí sé es que transmite a la perfección su sabiduría drogadicta y ahora puedo decir que soy un experto, al menos en cuanto a las drojas de hace cuarenta años.

    Is this helpful?

    Danielmulder said on Jun 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Yes, it's hard to tell it's hard to tell, when all your love's in Vain".
    Una specie di caccia al tesoro senza tesoro, che fa venir voglia di tornare ai vecchi tempi e viverli in quel di Vegas. Ma tutto si evolve, e i giusti mix si rinnovano sempre, ...(continue)

    "Yes, it's hard to tell it's hard to tell, when all your love's in Vain".
    Una specie di caccia al tesoro senza tesoro, che fa venir voglia di tornare ai vecchi tempi e viverli in quel di Vegas. Ma tutto si evolve, e i giusti mix si rinnovano sempre, basta pensarli e prepararli. E lasciare che ti aprano le porte di ciò che è assurdo e malato dentro di te.

    Is this helpful?

    Valentina C. said on May 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Demencia

    Delirante novela que narra las peripecias de un periodista que acude en compañía de su abogado samoano a Las Vegas para cubrir un evento deportivo, el Mint 400, una carrera de motocross, y hacer unos reportajes. Una vez aquí, hasta arriba de "nefanda ...(continue)

    Delirante novela que narra las peripecias de un periodista que acude en compañía de su abogado samoano a Las Vegas para cubrir un evento deportivo, el Mint 400, una carrera de motocross, y hacer unos reportajes. Una vez aquí, hasta arriba de "nefandas sustancias" emprenderán la búsqueda del Sueño americano. Escrita en un estilo directo, corrosivo, y de lirismo contundente, tiene mucho de sátira demente, viaje psicotrópico y apología de las drogas. Si buscas una novela ácida, tremendamente divertida, desbocada, y además fantásticamente bien escrita, esta es la adecuada.

    Un dato, en la contraportada citan a Thompson:

    «Lejos de mí la idea de recomendar al lector drogas, alcohol, violencia y demencia. Pero debo confesar que, sin todo esto, yo no sería nada».

    Is this helpful?

    Apatía said on May 14, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book