Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Pensees

By

Publisher: French & European Pubns

3.9
(806)

Language:English | Number of Pages: 657 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) French , Italian , German

Isbn-10: 0785946500 | Isbn-13: 9780785946502 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Audio Cassette , Others , eBook

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Religion & Spirituality

Do you like Pensees ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 3

    D'ispirazione la prima parte, evitabile la seconda

    Prima parte molto interessante. Pascal affronta la questione della Fede in Dio in maniera logica, lucida ed illuminata, come raramente capita di leggere. Ti riporta con i piedi per terra a porti domande su un tema difficile, come quello di credere in Dio. Ci fa scrutare nella nostra coscienza. Tu ...continue

    Prima parte molto interessante. Pascal affronta la questione della Fede in Dio in maniera logica, lucida ed illuminata, come raramente capita di leggere. Ti riporta con i piedi per terra a porti domande su un tema difficile, come quello di credere in Dio. Ci fa scrutare nella nostra coscienza. Tutte azioni che la nostra società tende progressivamente a debellare come “non utili”. Credenti o non credenti il suo modo di parlare fa centro. Forse proprio perché di base lui era uno scienziato, un matematico, quindi la sua origine è lontana dal mondo metafisico e spirituale. In questo modo invita ad essere veramente di mente aperta anche ai più strenui atei e razionalisti.

    Nella seconda parte tuttavia si sente che i “Pensieri” dovevano essere la base dell’Apologia al Cristianesimo, opera mai scritta. Questa sezione, che corrisponde alla seconda metà del libro, o giù di lì, risulta essere molto difficile da digerire perché colma di analisi e ragionamenti intorno ai capisaldi della religione Cristiana al fine da dimostrarne la veridicità e la presunta superiorità sulle altre. Tecnicismi e sofismi vari dove Pascal perde molto di efficacia. Confesso che ho faticato ad arrivare alla fine.

    said on 

  • 0

    Nemo deriva da ne-homo, "non un uomo"; nihil da ne-hilum, "non una pagliuzza", nullus da ne- ullus, "non alcuno".


    wikip. cit.


    Don't cry, don't cry baby
    Don't cry baby
    Dry your eyes, and let's be sweethearts again
    And oh, cuz you know
    You know I didn't mean
    To ever treat you so mean ...continue

    Nemo deriva da ne-homo, "non un uomo"; nihil da ne-hilum, "non una pagliuzza", nullus da ne- ullus, "non alcuno".

    wikip. cit.

    Don't cry, don't cry baby Don't cry baby Dry your eyes, and let's be sweethearts again And oh, cuz you know You know I didn't mean To ever treat you so mean C'mon, c'mon sweetheart And let's try it over again

    said on 

  • 4

    Forse è un manuale per il catechismo?

    Li ho letti e riletti. Ci ho pensato. Ho studiato Pascal come matematico e filosofo, il giudizio del "divertissement" non si può contraddire. "L'ultimo passo della ragione sta nel riconoscere che vi è una infinità di cose che la sorpassano." Tutto sta qui! Non riesco proprio a vederci un sostenit ...continue

    Li ho letti e riletti. Ci ho pensato. Ho studiato Pascal come matematico e filosofo, il giudizio del "divertissement" non si può contraddire. "L'ultimo passo della ragione sta nel riconoscere che vi è una infinità di cose che la sorpassano." Tutto sta qui! Non riesco proprio a vederci un sostenitore della FEDE RELIGIOSA, bensì un uomo di scienza divenuto consapevole dei limiti dell'uomo. Non ci trovo nulla di più che un postulato kantiano. Per quanto l'uomo riesca a progredire con la sua scienza, rimarrà sempre un'infinità di cose che ignorerà e come chiamerà l'ignoto se non "Dio"? Non possiamo immaginare il nulla!

    said on 

  • 0

    "Del resto, in questo nobile giuoco d'azzardo, l'uomo non ha nulla da perdere"

    "...su sparsi foglietti poi amorosamente raccolti dalla sorella Gilberte, sua biografa affettuosa, e più tardi riordinati dal figlio di lei, sono più che un'opera di propaganda religiosa, la storia di un'anima, lo specchio di una mente sublime e di un grande cuore."

    said on 

  • 3

    ateismo

    l'ho letto da agnostico e razionalista. le idee vanno confrontate, comunque e qualunque sia il proprio pensiero di partenza. un libro che aiuta a riflettere, non per forza a cambiare. piccoli brani, per nulla pesanti, di un grande pensatore lontano dal nostro mondo. appunti necessari.

    said on 

  • 5

    A mio avviso uno dei testi filosofici,insieme alle Confessioni di Sant'Agostino,che più abbracciano la filosofia con la Fede religiosa.Pascal attraverso moltissimi esempi ci indica una strada,percorribile da chi crede,ed è una strada fatta di osservazioni,critiche,note,pensieri,riflessioni,avulsa ...continue

    A mio avviso uno dei testi filosofici,insieme alle Confessioni di Sant'Agostino,che più abbracciano la filosofia con la Fede religiosa.Pascal attraverso moltissimi esempi ci indica una strada,percorribile da chi crede,ed è una strada fatta di osservazioni,critiche,note,pensieri,riflessioni,avulsa da qualunque dogmatismo o da qualunque forma di ascetismo o misticismo irrealizzabile.Al contrario siamo davanti ad un'opera concreta davanti alla quale qualunque uomo può e deve decidere riguardo i principi cui attenersi nella sua vita.Qui ce ne sono elencati tanti tratti dalla tradizione cristiana,ma ci si può riconoscere anche un ebreo o un buddista in tali principi.Lo rileggo spessissimo ed ogni volta è come avere una lanterna che illumina anche la strada più buia.

    said on 

  • 3

    Antologie e idee fisse.

    1° Non mi è piaciuto affatto scoprire che non avrei trovato che un'antologia dell'opera, peraltro già incompleta di per sé.
    2° Sarà forse perché la penso diversamente, ma molti dei pensieri li ho trovati irritanti, a causa dell'eccessivo zelo con cui sono stati scritti.
    Nonostante non sia d'acco ...continue

    1° Non mi è piaciuto affatto scoprire che non avrei trovato che un'antologia dell'opera, peraltro già incompleta di per sé. 2° Sarà forse perché la penso diversamente, ma molti dei pensieri li ho trovati irritanti, a causa dell'eccessivo zelo con cui sono stati scritti. Nonostante non sia d'accordo, però, il libro (l'antologia, maledetti tagli) non è male, alcuni concetti li condivido, totalmente o in parte. Non è di certo dei miei preferiti.

    said on 

  • 1

    Avevo letto...

    ... qua e la qualche aforisma del nostro e mi pareva uno giusto.
    E lo è.
    Ma per i fondamentalisti di religione cristiana e quindi non fa per me.
    Una specie di invasato del primato dei cristiani ( ???? ) sulle altre religioni; ne parla come un leghista parla dei meridionali, ma essendo pur sempre ...continue

    ... qua e la qualche aforisma del nostro e mi pareva uno giusto. E lo è. Ma per i fondamentalisti di religione cristiana e quindi non fa per me. Una specie di invasato del primato dei cristiani ( ???? ) sulle altre religioni; ne parla come un leghista parla dei meridionali, ma essendo pur sempre un filosofo, teorizza, usando la logica,che in fondo ai non credenti non costa niente diventarlo.Al massimo se alla morte il paradiso non c'è:pazienza! Ma, dice, se fossero in errore se lo perderebbero e perdere l'eternità è ben più grave che scoprire che non c'è. Ma si può ? Cos'è, teatro comico ? Sono sbigottito. Sentite questa altra: i miracoli compiuti da gesù cristo sono veri ( questa è per gli scettici ) in quanto esistono tanti miracoli falsi e tanti millantatori. ???????? Cioè siccome esiste Vanna Marchi, da qualche parte qualcuno fa una fattura, un malocchio e questo riesce.... Ma va la, vala, va la. Oppio dei popoli. Fuffa. Aria fritta.

    said on 

  • 4

    da agnostico

    Si può discordare in molti punti, in altri scuotere la testa, ma rimane la grandezza di una mente eccezionale piena di fede sincera e intelligente verso il suo Dio, insieme a moltissimi aforismi, brani, perle che non invecchieranno mai. Chapeau!


    P.S. appena uscito da una maratona masochist ...continue

    Si può discordare in molti punti, in altri scuotere la testa, ma rimane la grandezza di una mente eccezionale piena di fede sincera e intelligente verso il suo Dio, insieme a moltissimi aforismi, brani, perle che non invecchieranno mai. Chapeau!

    P.S. appena uscito da una maratona masochista su Coelho (mai più!), ho avuto il bisogno disperato di rileggere questo gioiello di Pascal. Solo, permettetemi un'esclamazione volgarotta, ma la covavo dentro da 4 giorni:

    Ah Paulo, QUESTA è SPRITUALITA'!

    said on 

  • 0

    le conseguenze della conoscenza

    ...vedo quegli spaventosi spazi dell'universo, che mi rinchiudono; e mi trovo confinato in un angolo di questa immensa distesa, senza sapere perché sono collocato qui piuttosto che altrove, né perchè questo po' di tempo che mi è dato da vivere mi sia assegnato in questo momento piuttosto che in u ...continue

    ...vedo quegli spaventosi spazi dell'universo, che mi rinchiudono; e mi trovo confinato in un angolo di questa immensa distesa, senza sapere perché sono collocato qui piuttosto che altrove, né perchè questo po' di tempo che mi è dato da vivere mi sia assegnato in questo momento piuttosto che in un altro di tutta l'eternità che mi ha preceduto e di tutta quella che mi seguirà...

    said on 

Sorting by