Pensieri lenti e veloci

Voto medio di 530
| 53 contributi totali di cui 29 recensioni , 23 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Siamo stati abituati a ritenere che all'uomo, in quanto essere dotato di razionalità, sia sufficiente tenere a freno l'istinto e l'emotività per essere in grado di valutare in modo obiettivo le situazioni che deve affrontare e di scegliere, tra ... Continua
Ha scritto il 27/07/17
solo per denaro e per amore
la psicologia unita all'economia ha creato un libro superiore: "la verità sostanziale è che non c'è niente da spiegare". Le storie che ci narriamo per difenderci dal mondo sono le stesse che produce il nostro sistema mentale. Per facilitare la ...Continua
  • 8 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 17/07/17
Ottimo testo divulgativo sui limiti e gli errori "di sistema" della nostra mente.Con prove sperimentali fa capire, molto più di quanto sospettiamo, quanto non controlliamo i nostri stessi pensieri, le nostre decisioni, le nostre percezioni. ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 29/01/17
Durante l'intera lettura mi sono immaginato Amos per Daniel Kahneman come Arnold per Robert Ford ("Westworld", Michael Crichton).
Ha scritto il 22/11/16
Un vantaggio competitivo a 10,5 €.
L'economia è una scienza zoppa e asimmetrica per due motivi almeno. È per definizione intrisa di elementi psicologici e la psicologia è conoscenza ma molto raramente scienza. Poi ad un certo punto della sua storia, ha dovuto ipotizzare degli ...Continua
  • 18 mi piace
  • 4 commenti
Ha scritto il 23/09/16
Pensieri lenti e veloci - Daniel Kahneman
Premio Nobel 2001 per l'Economia con Amos Tversky (economista). Insegna Psicologia dei processi decisionali a Princeton. Lo leggo in lingua originale dal 2007-2008 (scriveva con Tversky a cui questo libro è dedicato, in memoria). Dunque per me ...Continua
  • 13 mi piace
  • 2 commenti

Ha scritto il Jun 09, 2017, 08:26
irresistibili.wordpress.com/2017/06/08/un-unico-scarafaggio/
Ha scritto il Apr 20, 2017, 18:02
irresistibili.wordpress.com/2017/04/16/lillusione-di-mose/
Ha scritto il Apr 18, 2017, 15:51
Quelli che sanno di più sono poco più bravi a prevedere di quelli che sanno di meno. Ma quelli dotati delle conoscenze massime sono spesso i meno attendibili. Il motivo è che chi acquisisce più conoscenze sviluppa sempre di più l’illusione ...Continua
Pag. 244
Ha scritto il Apr 18, 2017, 15:30
È saggio prendere sul serio le ammissioni di incertezza, mentre quando qualcuno afferma di essere assolutamente sicuro del suo giudizio sappiamo solo che ha eleborato nella sua mente una storia coerente che non è assolutamente detto sia ...Continua
Pag. 235
Ha scritto il Apr 18, 2017, 14:57
«Non lasciamoci incantare dal bias del risultato. È stata una decisione stupida, anche se ha funzionato bene.» A proposito del «senno di poi»
Pag. 231

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
  • 225
  • 204
  • 66
  • 24
  • 11
Aggiungi