Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Per il resto del viaggio ho sparato agli indiani

By Fabio Geda

(356)

| Paperback | 9788807720765

Like Per il resto del viaggio ho sparato agli indiani ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Emil Costantin Sabau è un tredicenne rumeno immigrato illegalmente in Italia. Vive a Torino, affidato a se stesso e alla sua voglia di resistere e affrancarsi da un destino avverso. A fargli compagnia solo l'amico del cuore, Marek, e l'eroe predilett Continue

Emil Costantin Sabau è un tredicenne rumeno immigrato illegalmente in Italia. Vive a Torino, affidato a se stesso e alla sua voglia di resistere e affrancarsi da un destino avverso. A fargli compagnia solo l'amico del cuore, Marek, e l'eroe prediletto, Tex Willer. Nonostante sia accolto in casa da un giovane e ricco architetto, ben presto Emil decide di partire e andare alla ricerca del nonno paterno, un artista di strada che gli scrive lettere vivaci in una strana lingua meticcia, e che è stato visto l'ultima volta a Berlino. Durante il suo viaggio attraverso i confini dell'Europa, Emil incontra e si scontra con nuovi compagni di strada, districandosi tra speranze e illusioni, e cercando, giorno dopo giorno, una nuova collocazione nel mondo. Sullo sfondo di grandi questioni internazionali, ma con lo sguardo rivolto alla quotidianità della vita, Fabio Geda scrive con empatia e leggerezza un fresco e moderno romanzo di formazione. Una narrazione che fa ancora sperare nel futuro.

141 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    molto bello

    le stelle sarebbero cinque ,ma in verità ho faticato nel mezzo: davvero una bella storia. E' bello che ci sia uno scrittore(ed un educatore) come Geda

    Is this helpful?

    paulsheldon said on Aug 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    primo romanzo di Geda e il meno bello, a mio avviso... I personaggi sono sempre ben caratterizzati e anche le situazioni sono interessanti. Il problema è che le dinamiche tra i personaggi sono completamente sballate. In particolare è poco credibile c ...(continue)

    primo romanzo di Geda e il meno bello, a mio avviso... I personaggi sono sempre ben caratterizzati e anche le situazioni sono interessanti. Il problema è che le dinamiche tra i personaggi sono completamente sballate. In particolare è poco credibile che il protagonista riesca a intessere tanto facilmente dei rapporti d'amicizia con dei perfetti sconosciuti, dopo quello che ha passato. A parte questo, la stoffa c'è, e si vede!

    Is this helpful?

    Carlotta Valdes said on Jan 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    un ragazzino rumeno in Italia si trova solo e parte alla ricerca del nonno strampalato e artista, avventurandosi per mezza Europa in un viaggio di fortuna, paura e solidarietà. Bello, crudo e tenero allo stesso tempo, attuale. Originale, oltre che pe ...(continue)

    un ragazzino rumeno in Italia si trova solo e parte alla ricerca del nonno strampalato e artista, avventurandosi per mezza Europa in un viaggio di fortuna, paura e solidarietà. Bello, crudo e tenero allo stesso tempo, attuale. Originale, oltre che per lo snodarsi della trama, anche per lo stile di narrazione.

    Is this helpful?

    Artemisia said on Oct 26, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una nuova lettura, come promesso, per Fabio Geda con il suo esordio letterario "Per il resto del viaggio ho sparato agli indiani". Come nel caso de "L'estate alla fine del secolo" (la mia precedente e prima lettura), ancora uno splendido racconto di ...(continue)

    Una nuova lettura, come promesso, per Fabio Geda con il suo esordio letterario "Per il resto del viaggio ho sparato agli indiani". Come nel caso de "L'estate alla fine del secolo" (la mia precedente e prima lettura), ancora uno splendido racconto di formazione, protagonista un tredicenne lettore di fumetti (Tex, i cui volumi vanno velocemente a finire nello zaino per una improvvisa partenza, infilati nell'ordine dopo maglioni e mutande e prima di spazzolino e soldi) che cresce, impara, arricchisce il proprio vocabolario, si educa, in maniera immersiva, 'sporca', nel mondo che esiste anche oltre le mura degli edifici scolastici, un mondo fatto di letture, visioni, incontri, giochi. Viaggiare è come andare a scuola, forse è molto meglio che andare a scuola, e a un certo punto, non si può sapere quando, non si è più se stessi, il se stessi di prima, l'io è un altro, si è trasformati, mutati, evoluti "come un Pokémon, anzi, meglio di un Pokémon del cazzo, molto meglio". "C'è chi ha una vita come il Mississippi, liquida, lenta, fertile, e chi, come Tex, rischia ogni giorno di morire di sete nel deserto del sale, di sfracellarsi giù da una scarpata o di congelare sotto una tormenta": la mutante vita (pre)adolescente è più simile a un'avventura a fumetti.

    Is this helpful?

    nicce said on Aug 16, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi piace questo autore.
    Mi piace per la dolcezza e l'umanità con cui racconta le sue storie...

    Is this helpful?

    Rosella said on May 21, 2013 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Carino ma un po' strampalato. Non mi ha convinto tanto.

    Is this helpful?

    Tabathua said on May 1, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (356)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 197 Pages
  • ISBN-10: 8807720760
  • ISBN-13: 9788807720765
  • Publisher: Feltrinelli (Universale economica n. 2076)
  • Publish date: 2009-03-01
  • Also available as: Others
Improve_data of this book

Margin notes of this book