Per mano mia

Il Natale del commissario Ricciardi

Voto medio di 1171
| 272 contributi totali di cui 262 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Natale 1931. Mentre la città si prepara alla prima di Natale in casa Cupiello, dietro l'immagine di ordine e felicità imposta dal regime fascista, infieriscono fame povertà e disperazione. In un ricco appartamento vicino alla spiaggia di ... Continua
Ha scritto il 24/06/17
Bello, all'inizio sembra come se partisse faticosamente...in salita, ma poi prende il via e non vedi l'ora di arrivare alla fine per risolvere il caso.
  • Rispondi
Ha scritto il 23/06/17
Avvincente e ben scritto come i precedenti, personaggi ben descritti al punto che mi sembra di conoscerli, e per finire, mi sta quasi venendo voglia di visitare Napoli.
  • Rispondi
Ha scritto il 16/06/17
Sempre appassionante la saga del commissario Ricciardi. Natale ma è visto soprattutto dalla parte del suo fedele braccio destro, Maione , persona dal cuore buono. Quattro stelline
  • Rispondi
Ha scritto il 11/06/17
Una bella scoperta
Scoperto quasi per caso, è stata davvero una piacevole sorpresa! Una grande capacità di narrazione e di descrizione dei personaggi, a cui a poco a poco ti affezioni. Più un romanzo giallo che un vero e proprio giallo, visto che le storie che ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 07/03/17
Ingredienti: il corpo di una città (Napoli) fotografata al tempo del fascismo, la testa di un commissario conteso tra due donne, il cuore di un brigadiere diviso tra pietas e vendetta, il cadavere di una coppia sgozzata da mani ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Mar 07, 2017, 09:09
"Il futuro non si può prevedere, e nemmeno pianificare. Si può sognare però. Io sogno di vivere, sapete. Solo di vivere. Ed è il più ambizioso dei sogni."
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 10, 2016, 18:27
... Pensava che, alla fine, la radice dei problemi fosse la natura umana: e a quella non c'era rimedio
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 31, 2015, 18:16
- Cappello da uomo in feltro, grigio scuro, con fascia di seta nera, - disse alla figlia come se le parole fossero state: ti voglio bene.
-Articolo 15-26, una unità,- rispose Enrica spuntando la lista. Come se avesse detto: anch'io.
Pag. 92
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 17, 2012, 14:33
Per quanto lo riguardava, e come cercava di far capire al dottor Modo quando questi lo coinvolgeva nelle sue rabbiose tirate antifasciste, la politica non gli interessava affatto. Pensava che, alla fine, la radice dei problemi fosse la natura umana: ... Continua...
Pag. 65
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 17, 2012, 14:27
Poi un giorno, all'improvviso, si era alzata. Qualcosa nell'aria della primavera, un profumo nuovo, forse un odore. E si era affacciata alla finestra, guardando di sotto. Aveva visto la piazzetta, i vicoli che andavano in giù e in su. Aveva visto ... Continua...
Pag. 188
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi