Per nessun motivo

Di

Editore: Rizzoli

3.4
(106)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 194 | Formato: Copertina morbida e spillati

Isbn-10: 8817025887 | Isbn-13: 9788817025881 | Data di pubblicazione: 

Genere: Narrativa & Letteratura

Ti piace Per nessun motivo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Dopo venticinque anni di serena vita in comune, un fulmine si abbatte sul rapporto fra Antonio e Loredana: una lettera aperta per caso (e nascosta) da Loredana nei primi giorni del loro matrimonio, in cui Christine, l'ex fidanzata francese di Antonio, gli comunicava di essere incinta di lui.
Ordina per
  • 3

    Ho trovato odioso il protagonista e anche decisamente improbabile il suo comportamento. Bene come sempre nei romanzi di Vichi la parte descrittiva e l'atmosfera. Buono il finale.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Il libro si divora letteralmente. Peccato che poi il colpo di scena finale sia, secondo me, eccessivamente artificioso.
    Ma la storia è avvincente.
    Un uomo scopre che la moglie gli ha tenuto nascosto p ...continua

    Il libro si divora letteralmente. Peccato che poi il colpo di scena finale sia, secondo me, eccessivamente artificioso.
    Ma la storia è avvincente.
    Un uomo scopre che la moglie gli ha tenuto nascosto per 25 anni che la fidanzata francese precedente gli aveva scritto una lettera dicendo che aspettava una figlia da lui.
    Quando l'uomo scopre il fatto si lancia subito a Parigi alla ricerca della figlia, di cui non sa nulla.
    La trova, tenta in mille modi di dirle la verità, ma non ci riesce mai. I due si innamorano, ma lui riesce a non consumare, anche se vorrebbe, ma resiste perchè sa la verità.
    Fugge e dopo alcuni giorni torna da lei per dirle tutto, ma non la trova e se ne torna sconsolato a casa, sapendo che non la rivedrà mai più.
    Senonchè, come in un film, si vede arrivare la compagna di appartamento della ragazza, che finora non era comparsa, e il lettore capisce che la figlia dell'uomo era lei. Si capisce attraverso la lettera che la figlia sbagliata lascia alla sua amica spiegando perchè ha deciso di andarsene dall'appartamento e da Parigi.

    ha scritto il 

  • 4

    si legge tutto d'un fiato. A volte l'attenzione cala perchè l'attesa del protagonista si fa un pò forzata e si trascina quasi fino in fondo senza grandi colpi di scena, però il finale riscatta cmq tut ...continua

    si legge tutto d'un fiato. A volte l'attenzione cala perchè l'attesa del protagonista si fa un pò forzata e si trascina quasi fino in fondo senza grandi colpi di scena, però il finale riscatta cmq tutto il fiato trattenuto...

    ha scritto il 

  • 3

    Non riesco a capire se il libro mi sia piaciuto o meno....a tratti stucchevole scontato....tanto da indurre il lettore a saltare le pagine....a tratti invece risulta piacevole....riusciendo addirittur ...continua

    Non riesco a capire se il libro mi sia piaciuto o meno....a tratti stucchevole scontato....tanto da indurre il lettore a saltare le pagine....a tratti invece risulta piacevole....riusciendo addirittura ad incuriosire il lettore.

    ha scritto il 

  • 3

    Libro un po'strano, per essere di Vichi.
    L'idea iniziale e il finale a sorpresa sono azzeccatissimi, ma in mezzo ho trovato una ripetitività senza costrutto.
    Intendiamoci: Vichi scrive bene, il libro ...continua

    Libro un po'strano, per essere di Vichi.
    L'idea iniziale e il finale a sorpresa sono azzeccatissimi, ma in mezzo ho trovato una ripetitività senza costrutto.
    Intendiamoci: Vichi scrive bene, il libro l'ho finito in 3 giorni.
    Ma questo protagonista che nel momento decisivo comincia a tergiversare, a perdere tempo, a rinviare le cose, a spendere migliaia di euro in cene luculliane a Parigi mi ha innervosito.
    Verrebbe voglia di prenderlo per un braccio e dirgli:"Ma cosa fai?Datti una mossa e affronta quella ragazza!"
    Vichi non al suo meglio, in sostanza.

    ha scritto il