Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Per questo mi chiamo Giovanni

Di

Editore: Rizzoli

4.4
(641)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 144 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8817024473 | Isbn-13: 9788817024471 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Tascabile economico , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Children , Crime , Fiction & Literature

Ti piace Per questo mi chiamo Giovanni?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Giovanni è un bambino di Palermo. Per il suo decimo compleanno, il papà gli regala una giornata speciale: una gita attraverso la città, per spiegargli come mai, di tutti i nomi possibili, per lui è stato scelto proprio Giovanni. Tappa dopo tappa, nel racconto prendono vita i momenti chiave della storia di Giovanni Falcone, il suo impegno, le vittorie e le sconfitte, le rinunce, l'epilogo. Giovanni scopre che il papà non parla di cose astratte: la mafia c'è anche a scuola, è nel ragazzino prepotente che tormenta gli altri, è nel silenzio di complicità che ne avvolge le malefatte. La mafia è una nemica da combattere subito, senza aspettare di diventare grandi, anche se ti chiede di fare delle scelte e subirne le conseguenze.
Ordina per
  • 4

    Letto quasi per obbligo perché adottato come libro di lettura aggiuntivo nella scuola dove lavoro, mi ha piacevolmente colpito perché efficace e diretto come messaggio, scritto bene e ben centrato sul target prefissato. Son contento che sia stato scelto come libro di lettura e proposto ai ragazzi ...continua

    Letto quasi per obbligo perché adottato come libro di lettura aggiuntivo nella scuola dove lavoro, mi ha piacevolmente colpito perché efficace e diretto come messaggio, scritto bene e ben centrato sul target prefissato. Son contento che sia stato scelto come libro di lettura e proposto ai ragazzini delle medie a cui dedico tempo e passione, spero che questa decisione porti frutti nel lungo periodo che la crescita dei ragazzini richiede, ma è un buon avvio. Ovviamente in libri come questo il contenuto è soverchiante rispetto agli altri parametri per giudicare un'opera, ma anche lo spunto narrativo è efficace al par della scrittura e concorre a rendere quest'opera apprezzabilissima.

    ha scritto il 

  • 4

    Il motivo per cui questo libro è importante lo spiega proprio Garlando: ha il potere di far prendere coscienza al lettore di quello che fu il più grande merito di Giovanni Falcone, il merito ancora più grande è che lo fa rivolgendosi ad un lettore giovanissimo.
    Falcone oltre a combattere la ...continua

    Il motivo per cui questo libro è importante lo spiega proprio Garlando: ha il potere di far prendere coscienza al lettore di quello che fu il più grande merito di Giovanni Falcone, il merito ancora più grande è che lo fa rivolgendosi ad un lettore giovanissimo.
    Falcone oltre a combattere la mafia nelle aule dei tribunali lo ha fatto cercando di suscitare una coscienza di rivolta alla mafia, al contrario di alcuni politici che provano a spiegare che con la mafia bisogna conviverci.

    ha scritto il 

  • 0

    Una storia reale e toccante! un libro adatto a tutti e da leggere per capire meglio la verità! un libro che ogni scuola DOVREBBE far leggere ai proprio alunni!

    ha scritto il 

  • 4

    La storia di Giovanni Falcone raccontata ai ragazzi

    Un paragrafo della storia italiana raccontato ai ragazzi, per comprendere la portata dell'opera di Giovanni Falcone e del pool antimafia. La mafia è il mostro, "è la "miseria" di chi crede che vale solo la legge del "prepotente". Giovanni Falcone dimostra che per sconfiggere il mostro occorre far ...continua

    Un paragrafo della storia italiana raccontato ai ragazzi, per comprendere la portata dell'opera di Giovanni Falcone e del pool antimafia. La mafia è il mostro, "è la "miseria" di chi crede che vale solo la legge del "prepotente". Giovanni Falcone dimostra che per sconfiggere il mostro occorre fare breccia nel silenzio, nell'omertà. "Uccidono qualcuno? Mettono una bomba in un negozio? Sparano a un giornalista? Episodi di delinquenza, dicono tutti. Come ne succedono in ogni parte del mondo. Tutti pronti a giurare: a Palermo la mafia non esiste. E invece Giovanni vuole dimostrare che Palermo è nelle mani di un mostro solo che organizza tutte le attività illecite." Il tutto raccontato da un padre al figlio, nel corso di una giornata trascorsa a Palermo. Consigliato per i ragazzi della scuola elementare.

    ha scritto il 

Ordina per