Per una nascita senza violenza

Il parto dal punto di vista del bambino

Voto medio di 209
| 33 contributi totali di cui 31 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Mentre si sta affermando, in via di principio, un nuovo concetto di maternità che, al di là del fatto biologico, risponda all'esigenza di autonomia della donna, riproponiamo il libro di Frédérick Leboyer, il medico francese che, ormai da molti anni, ...Continua
Raravisable
Ha scritto il 28/10/18
Una bella scoperta!
Questo libro per me è stata una bella scoperta, senza la quale avrei vissuto il momento del parto solo dal mio punto di vista. La donna ha l'obbligo di informarsi e di scegliere ciò che ritiene opportuno non solo per sè stessa ma soprattutto per l'am...Continua
radiogaia
Ha scritto il 28/02/17
Retorico
Libro breve, costellato di foto, fortunatamente sfocate di bambini piangenti/urlanti, strappati al ventre materno con tutta la scientifica freddezza di cui è capace la nostra società tecnocrate. Eppure, basterebbe così poco: una stanza illuminata da...Continua
monica
Ha scritto il 12/07/16

Semplicemente vero.
Parole che servono, che fanno riflettere sull'importanza del ruolo della madre ma soprattutto del bambino che deve venire alla luce.

giovanigenitori
Ha scritto il 28/04/15

Il parto vissuto da un neonato, che mostra ciò che non va nelle nascite ospedalizzate. Leboyer aiuta a valutare al meglio l'atmosfera più consona.

letyoursoulsing
Ha scritto il 19/08/14
Affronta la nascita da un punto di vista tanto originale quanto scontato e fondamentale. Offrendo consigli e semplici accorgimenti per restituire al parto tutto il suo valore e la sua importanza. Unica pecca di questo libro? Il modo in cui è scritto/...Continua

radiogaia
Ha scritto il Feb 28, 2017, 17:15
Finalmente ecco il bambino solo. Abbandonato da tutti e da tutto, per duto in universo ostile e incomprensibile. Non la finisce mai di tremare di terrore, di singhiozzare, di strangolarsi. Ha talmente fatto l'abitudine alla disperazione che non spera...Continua
Pag. 41
simonasogna
Ha scritto il Apr 14, 2010, 17:03
Prima di nascere il bambino viveva nell'unità. Non c'era nessuna differenza tra il mondo e lui perchè il fuori e il dentro erano tutt'uno. Ignorava i contrari. Per esempio non sapeva nulla del freddo. Il freddo che esiste soltanto in opposizione al c...Continua
Pag. 62

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi