Perché corriamo?

Voto medio di 67
| 19 contributi totali di cui 16 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
La corsa è un teatro del corpo, soprattutto quando è praticata senza agonismo,con un piacere che riscatta solo in parte grandi fatiche e sofferenze.Richiede maniacalità e rigorosa disciplina, l'incessante auscultazione delproprio corpo. Il libro di ...Continua
Ha scritto il 01/08/17
SPOILER ALERT
Deludente
Le prime 50 pagine sono anche di un certo interesse, il 4 capitolo è uno sterile elenco, da li in poi elucubrazioni ed aneddoti di scarso interesse però il libro risponde alla domanda che si pone: "la risposta sta in un implicita e in un che la ...Continua
Ha scritto il 22/07/14
pessimo
pessimo pessimo pessimo, superficiale, non approfondisce nulla, qualche informazione buttata lì a casaccio, spesso non si capisce di chi stia parlando. Solo tempo buttato.
Ha scritto il 16/06/12
4/10
Il libro avrebbe potuto essere interessante, lontano ed assetato, ma si è risolto in un elenco, personalissimo e con piccoli dettagli degni di nota, ma che perde il filo della domanda, o forse semplicemente ne cercavo io un altro.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 16/05/12
SPOILER ALERT
"La corsa è un'ascesi senza religione, un percorso di liberazione dai luoghi e dai non luoghi, dai limiti dello spazio e dei tempi."
  • 2 mi piace
Ha scritto il 13/02/11
Caro Weber, ho letto d'un fiato il tuo "Perché corriamo?".Per la cronaca mi è stato regalato dall'amico Tino Bianco (il mitico "Blanche" che allenava Franco Arese).Ci ho ritrovato parecchio della mia vita, a cominciare dagli spogliatoi (i miei ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Aug 01, 2017, 20:50
Trovo nella corsa quanto è assente nella quotidianità, il senso di uno scambio equilibrato (...) La corsa nel suo aspetto di fenomeno di massa ci appare dunque un fattore compensativo di inalterabili diseguaglianze (...)
Pag. 96
Ha scritto il Aug 01, 2017, 19:14
Si, la corsa scava, svuota, prosciuga, restituisce in leggerezza quanto ha rapinato in morbido e sinuoso.La corsa è sottrazione del meraviglioso superfluo che anni di benessere ci hanno regalato.è regressione ad una condizione primaria ed al tempo ...Continua
Pag. 34
Ha scritto il Aug 01, 2017, 19:11
Come in poche altre discipline, nel gesto armonioso, nel cuore stesso della bellezza si nasconde il dolore
Pag. 31

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi