Perché non possiamo non dirci mafiosi

di | Editore: TEA
Voto medio di 21
| 3 contributi totali di cui 3 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Il libro racconta duemila e più anni di storia e di vita siciliana attraverso episodi grandi e piccoli che risalgono al tempo degli arabi e dei fenici. La Sicilia è l'unica terra in cui nel giro di trenta chilometri si passa dalle nevi eterne al ... Continua
Ha scritto il 10/08/11
Molte idee, ma troppo confuse; i continui salti temporali non aiutano la comprensione di un saggio, a mio modesto avviso, scritto molto male.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 10/12/09
«Siamo sempre stati un mondo a parte. Isolati e soli. Da sempre marginali, anche se ci atteggiamo a protagonisti. Lontana la Sicilia dalla Capitale di pertinenza; lontani i latifondi dai centri del potere; lontane Enna e Caltanissetta da Palermo e ...Continua
Ha scritto il 19/12/07
E' semplicemente fantastico!!!!!!!!!!
Aiuta a capire questo fenomeno della mafia del quale si parla si parla tanto ma molto spesso non si capisce!!!!!!!!!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi