Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Perché la tecnologia ci rende umani

La carne nelle sue riscritture sintetiche e digitali

Di ,

Editore: Sironi

3.7
(13)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 224 | Formato: Altri

Isbn-10: 8851801266 | Isbn-13: 9788851801267 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Social Science

Ti piace Perché la tecnologia ci rende umani?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Uno dei testi più completi e profondi che abbia letto, che hanno come argomento il rapporto tra corpo-mente e tecnologia.
    Nicoletti interviene con domande e provocazioni raffinate che spesso partono dalla sua esperienza, sia personale, sia di studioso dei fenomeni della modernità. Moriggi r ...continua

    Uno dei testi più completi e profondi che abbia letto, che hanno come argomento il rapporto tra corpo-mente e tecnologia.
    Nicoletti interviene con domande e provocazioni raffinate che spesso partono dalla sua esperienza, sia personale, sia di studioso dei fenomeni della modernità. Moriggi risponde con i riferimenti del filosofo che suggeriscono risposte alle varie questioni riguardanti l'introduzione di nuovi strumenti, con implicazioni sulla percezione che ne ha il nostro corpo, sulle modificazioni che ne subisce la nostra identità che si confronta inevitabilmente con specchi veri e metaforici.

    Le problematiche poste dai due autori sono molte e molto complesse. Le conclusioni sono per la maggior parte assolutorie nei confronti dei nuovi strumenti, questo perché la natura dell'uomo cambia e si adegua agli stimoli culturali con cui viene in contatto attivando continui adattamenti. Questo processo determina sempre più un'interiorizzazione, a volte invasiva, della tecnologia, in cui il materiale e l'immateriale si fondono facendo sfumare i rispettivi confini.

    Per me questo libro è una conferma, oltre una conferma, perché apre a ulteriori riflessioni per niente marginali della contemporaneità, rispetto alla sola questione dell'utilizzo dei dispositivi informatici.

    ha scritto il 

  • 5

    Quando eravamo avatar...

    Cosa fanno un giornalista ed un filosofo della scienza la notte prima di andare a dormire?


    Se i personaggi in questione sono Gianluca Nicoletti e Stefano Moriggi con tutta evidenza si scrivono delle lunghe mail. Ed adesso ne abbiamo le prove!


    I due hanno infatti firmato un libro del ...continua

    Cosa fanno un giornalista ed un filosofo della scienza la notte prima di andare a dormire?

    Se i personaggi in questione sono Gianluca Nicoletti e Stefano Moriggi con tutta evidenza si scrivono delle lunghe mail. Ed adesso ne abbiamo le prove!

    I due hanno infatti firmato un libro del titolo Perché la tecnologia ci rende umani – La carne nelle sue riscritture sintetiche e digitali (Sironi, 2009), frutto di un lungo scambio di mail in cui i due, a latere delle proprie attività professionali, si stuzzicano vicendevolmente.

    Nicoletti, il più famoso dei due (editorialista de La Stampa e conduttore radiofonico di trasmissioni di culto come Golem prima e Melog ora), ci ha ormai abituati al suo sguardo visionario su idoli e televisione. Stefano Moriggi, invece, è un filosofo della scienza che ha dedicato molta attenzione al pragmatismo americano, dimostrando interesse però anche per i dibattiti continentali.

    E di cosa discutono i due?

    Sostanzialmente della mutazione antropologica avvenuta da quando la tecnologia ha iniziato ad occuparsi in modo sempre più invasivo dei nostri corpi, quindi dello stato attuale del rapporto natura-cultura e dell'indistinguibilità radicale di reale e virtuale.

    Per carità, niente di nuovo. I temi trattati sono tra i più sviscerati del dibattito postmoderno, così come dalla filosofia post-strutturalista o dalla letteratura cyberpunk.
    Continua a leggere:
    http://www.kom-pa.net/index.php?option=com_content&task=view&id=626&Itemid=1

    ha scritto il 

  • 5

    Una riflessione controcorrente sulla tecnologia

    Gianluca Nicoletti e Stefano Moriggi scambiano le loro vedute sul rapporto dell'umanità con la tecnologia giungendo a conclusioni simili: La tecnologia rafforza la nostra umanità. Dopo una serie di letture apocalittiche fatte da sociologi, filosofi e psicologi sulle prime pagine di ogni quotidian ...continua

    Gianluca Nicoletti e Stefano Moriggi scambiano le loro vedute sul rapporto dell'umanità con la tecnologia giungendo a conclusioni simili: La tecnologia rafforza la nostra umanità. Dopo una serie di letture apocalittiche fatte da sociologi, filosofi e psicologi sulle prime pagine di ogni quotidiano, leggere che la tecnologia ha influenzato e costruito il nostro senso dell'umano è davvero liberatorio.

    Tutti gli umanisti e talebani dell'anti-macchina dovrebbero leggere questo libro per capire che la tecnologia ci scorre nelle vene e aumenta le nostre possibilità di essere umani.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    Un maestro della provocazione e un filosofo della scienza dialogano sul corpo, modificato da scienza e tecnologia.

    ha scritto il