Percorsi musicali indipendenti

Di

Editore: Chinaski Edizioni

3.1
(7)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8889966343 | Isbn-13: 9788889966341 | Data di pubblicazione: 

Genere: Biografia , Musica , Da consultazione

Ti piace Percorsi musicali indipendenti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Edo Rossi, storica voce di Radio Rock Fm, riporta anni di incontri, interviste e frequentazioni con le realtà musicali indipendenti più note del nostro paese. La domanda che pone a ciascun gruppo è come ce l'hanno fatta, come sono usciti dalla saletta prove facendo della loro passione un lavoro vero e proprio. Le risposte a queste domande sono sorprendenti e tratteggiano, con interesse e passione, la storia delle ultime tre decadi del rock indipendente italiano.
Ordina per
  • 2

    "Saggio" molto interessante, perché -grazie ad una serie di interviste ai protagonisti- offre una panoramica pressoché inedita della scena musicale indie italiana dell'epoca d'oro (metà anni Ottanta- ...continua

    "Saggio" molto interessante, perché -grazie ad una serie di interviste ai protagonisti- offre una panoramica pressoché inedita della scena musicale indie italiana dell'epoca d'oro (metà anni Ottanta- pieni anni Novanta). <br />L'excursus è diviso in tre macro-sezioni, dove gli artisti (Morgan, Manuel Agnelli, Gianni Moroccolo, Cristiano Godano, Bunna, Max Casacci, Giuliano Palma, Daniele Silvestri, Roy Paci... solo per citarne alcuni) parlano delle proprie influenze stilistiche, del loro approccio primigenio alla musica, delle prime esibizioni (dalle feste del liceo ai concerti nei centri sociali), delle "tecniche" di auto-produzione/promozione, del rapporto forma canzone- sostanza.<br />Da queste interviste, l'immagine che emerge dell'esperienza musicale indipendente italiana è sanguigna, sperimentale, pionieristica, decisamente esaltante. Essa sembrava contenere in sé i germi, i prodromi di una rivelazione vera e propria.<br />Mi domando cosa sia successo nel frattempo e come mai quella spinta catartica sia andata perduta, dispersa, a favore -viene da pensare- della sola estetica catodica (e neppure più radiofonica).<br />Perché, ora come ora, mi sembra davvero difficile parlare di scena indie in Italia.</p><p>Unica pecca del volume: numerosi errori grammaticali e di battitura.

    ha scritto il