Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Perdere è una questione di metodo

Di

Editore: Guanda

4.0
(134)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 288 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo

Isbn-10: 8882460479 | Isbn-13: 9788882460471 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: P. Cacucci

Disponibile anche come: Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , Humor

Ti piace Perdere è una questione di metodo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Da una telefonata della polizia, il giornalista Victor Silanpa apprende che èstato ritrovato un uomo orrendamente assassinato nelle vicinanze di Bogotà.Victor si trasforma in detective e, con l'aiuto del fedele Estupinan, il suoSancho Panza, si getta in una vicenda che di delitto in delitto coinvolgesempre più personaggi e attraversa tutti gli strati di una grande città:speculatori edilizi, donne spregiudicate, poliziotti, politici corrotti,burocrati, piccola e grande malavita, inclusi i "narcos"... La prefazioneal romanzo è di Luis Sepulveda.
Ordina per
  • 1

    Ma Dico, siam passszi?(ah no, cazzo, che mi sta succedendo, mi bassanizzo, e che penserà di me Giuliano? Mi ricompongo, dò una rinfrescata al cranio col mordente e la vedremo!), perdere io?
    Da quando sono nato non ho mai perso a nulla, dall'asso pigliatutto a palla prigioniera, a "fila di giovini ...continua

    Ma Dico, siam passszi?(ah no, cazzo, che mi sta succedendo, mi bassanizzo, e che penserà di me Giuliano? Mi ricompongo, dò una rinfrescata al cranio col mordente e la vedremo!), perdere io? Da quando sono nato non ho mai perso a nulla, dall'asso pigliatutto a palla prigioniera, a "fila di giovini donne fuori la porta", ho anche sempre vinto il Festival di Sanremo, il GP di automobilismo e la Coppa Rimet, ma dato che sono un generoso ho voluto soprassedere.

    ha scritto il 

  • 4

    Bella scoperta!

    Non conoscevo Gamboa e forse ancora non lo conosco così bene da poterlo consigliare, ma questo libro è davvero una bella lettura. Un poliziesco atipico, senza polizia, dove il privato e il pubblico si mescolano senza soluzione. Il personaggio secondario poi, Estupinan (si scrive così? mah) è davv ...continua

    Non conoscevo Gamboa e forse ancora non lo conosco così bene da poterlo consigliare, ma questo libro è davvero una bella lettura. Un poliziesco atipico, senza polizia, dove il privato e il pubblico si mescolano senza soluzione. Il personaggio secondario poi, Estupinan (si scrive così? mah) è davvero grande. Mi riservo una seconda lettura del Gamboa per promuoverlo del tutto...

    ha scritto il 

  • 4

    Perdere è una questione di metodo credo possa dire non saper accettare le sconfitte, ma accettarne la condizione esistenziale con risoluta franchezza senza nascondersi dietro facili scappatoie dove è importante la dignità dei personaggi nella loro tortuosa scelta di saper vivere e forse, più di t ...continua

    Perdere è una questione di metodo credo possa dire non saper accettare le sconfitte, ma accettarne la condizione esistenziale con risoluta franchezza senza nascondersi dietro facili scappatoie dove è importante la dignità dei personaggi nella loro tortuosa scelta di saper vivere e forse, più di tutto sopravvivere. In una Colombia devastata dalla corruzione, mafia e tutto ciò che assomiglia al degrado, eroi diventano gli stessi sconfitti che non lottano per cambiare il mondo, ma per renderlo sempre più a propria somiglianza. Il giornalista Silampa, protagonista di questo splendido noir, depresso e alcolizzato, cerca di risolvere un caso di un morto trovato impalato, trova alleati personaggi che vogliono riscattare la propria vita per ritornare ad essa apprezzandola per quello che da e non per quello che potrebbe essere. Un brillantissimo gioco di parole che si dipana tra l'ironia e la voglia di arrivare fino alla fine per riempirsi un ennesimo bicchiere.

    ha scritto il 

  • 3

    Giallo sudamericano

    Romanzo scorrevole, centrato sulle indagini di un giornalista riguardo ad un omicidio, ambientato in Colombia.
    Il protagonista deve fare i conti anche con la sua storia d'amore. Oltre al giallo, e al sentimento, c'è spazio anche per qualche risata e qualche bella battuta.
    Finale realis ...continua

    Romanzo scorrevole, centrato sulle indagini di un giornalista riguardo ad un omicidio, ambientato in Colombia.
    Il protagonista deve fare i conti anche con la sua storia d'amore. Oltre al giallo, e al sentimento, c'è spazio anche per qualche risata e qualche bella battuta.
    Finale realistico e inaspettato.

    Voto 7 1/2

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Sono troppo poco addentro alla storia colombiana per apprezzare a pieno questo noir, costellato di frasi lapidarie come quella del titolo (preso a prestito da Sepùlveda) e come questa:
    <<Per la verità, le cose andavano meglio da quando era riuscito a stabilire il momento preciso in cui ...continua

    Sono troppo poco addentro alla storia colombiana per apprezzare a pieno questo noir, costellato di frasi lapidarie come quella del titolo (preso a prestito da Sepùlveda) e come questa:
    <<Per la verità, le cose andavano meglio da quando era riuscito a stabilire il momento preciso in cui l'aveva perduta. Lei una volta gli aveva detto: "Mettimi incinta, adesso", ma lui non ci aveva badato ed era rimasto immerso in uno di quei silenzi che lei odiava tanto. Era stato lì che l'aveva persa, in quella notte di vari mesi addietro. Il resto, era stato soltanto un lento sgretolarsi, pezzo dopo pezzo, di una costruzione già fragile. "Ci sono domande alle quali bisogna rispondere subito perché te le rivolgono una volta sola", pensava. A lui era mancato il coraggio e adesso se ne stava da solo.>>

    ha scritto il 

Ordina per