Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Perdersi a Londra

By Charles Dickens

(126)

| Paperback | 9788862610308

Like Perdersi a Londra ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Pochi conobbero e amarono Londra come Charles Dickens. In queste due prose autobiografiche il celebre scrittore vittoriano, anticipando le peregrinazioni di Baudelaire a Parigi, racconta la città da due diversi punti di vista: quello del bambino che Continue

Pochi conobbero e amarono Londra come Charles Dickens. In queste due prose autobiografiche il celebre scrittore vittoriano, anticipando le peregrinazioni di Baudelaire a Parigi, racconta la città da due diversi punti di vista: quello del bambino che si smarrisce nella zona di St. Giles, una delle più povere a quei tempi, e quella di un giovane che, per conciliare un sonno difficile, vaga senza una meta per tutta la notte annotando ogni dettaglio con la precisione di uno scienziato, o di un poeta.

22 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Una chicca per gli amanti di quest'autore. Londra,la citta' tanto amata da Dickens, viene descritta in una maniera originale. Nel primo racconto lo scrittore si rivede bambino e perdendosi nella metropoli inizia a girovagare senza meta. Nella descriz ...(continue)

    Una chicca per gli amanti di quest'autore. Londra,la citta' tanto amata da Dickens, viene descritta in una maniera originale. Nel primo racconto lo scrittore si rivede bambino e perdendosi nella metropoli inizia a girovagare senza meta. Nella descrizione della citta' c'e' la spensieratezza del fanciullo. Nel secondo un Dickens adulto torna ad esplorare la citta' descrivendola con ironicita' ma lasciando il posto anche all'emozione dell'uomo maturo. Il terzo racconto, che reputo, il piu' interessante, e'un piccolo saggio su Charles Dickens giornalista. Da leggere.

    Is this helpful?

    Roby66 said on Dec 31, 2013 | 1 feedback

  • 2 people find this helpful

    Questo volumetto veramente essenziale, dal prezzo esageratissimo che si fa parzialmente perdonare per la cura dell'edizione, raccoglie due articoletti-raccontini editi da Dickens nei due giornali che curò e che i suoi fedeli lettori senza dubbio cono ...(continue)

    Questo volumetto veramente essenziale, dal prezzo esageratissimo che si fa parzialmente perdonare per la cura dell'edizione, raccoglie due articoletti-raccontini editi da Dickens nei due giornali che curò e che i suoi fedeli lettori senza dubbio conoscono: Household Words e All the year round.
    Il volumetto è anche corredato di una postfazione interessante anche per coloro che abbiano una certa familiarità con la penna dell'Inimitabile, il cui autore spiega alcuni aspetti dell'attività del Nostro come giornalista, attività nient'affatto secondare a quella di romanziere.

    Queste due piccole prose di genere indefinito narrano di due peregrinazioni compiute dall'Autore nella sua Londra: la prima è un ricordo, non sappiamo quanto romanzato (ma sospetto poco), di quando si perse nella City all'età di 8-9 anni, mentre il secondo è il resoconto di una delle notti d'insonnia che colpirono lo scrittore in un periodo della sua vita.

    Se la prima è sospesa tra la tenera angoscia che colpisce il lettore adulto per la disavventura a lieto fine d'un bambino e il divertimento regalato dalla penna sempre sapida dell'Inimitabile, la seconda colpisce per l'atmosfera notturna (in senso anche metaforico) tra un afflato gotico e la denuncia sociale (altro tipico argomento dickensiano). La seconda mi è piaciuta particolarmente e l'ho trovata anche un capellino inquietante: si vede che è il resoconto sincero di un insonne. Solo chi ha conosciuto la vera insonnia, prolungata nel tempo, può comprendere certi sentimenti irrazionali che si impadroniscono del poveretto durante le notti interminabili.

    Dickens come flâneur a Londra, un piccolo gioiello.

    Is this helpful?

    Saby said on Aug 20, 2013 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Omaggio alla amatissima Londra

    Due saggi brevi relativi a due diversi periodi della vita di CD.
    Nel primo e' descritta una giornata di Dickens bambino che persosi nel centro di Londra vaga tutto il giorno alla scoperta della metropoli nella quale la famiglia si era appena trasferi ...(continue)

    Due saggi brevi relativi a due diversi periodi della vita di CD.
    Nel primo e' descritta una giornata di Dickens bambino che persosi nel centro di Londra vaga tutto il giorno alla scoperta della metropoli nella quale la famiglia si era appena trasferita dal Kent.
    Il secondo narra del vagabondare notturno di un CD adulto afflitto dall'insonnia.
    Molto bello il documentario prodotto dal Museum of London in occasione della mostra sul bicentenario: un racconto visivo della Londra notturna contemporanea commentato da questo testo originale di CD che a piu' di un secolo e mezzo di distanza e' ancora attualissimo!

    Is this helpful?

    Michela Maione said on Feb 7, 2012 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    Potessi dargli cento stelle, gliele darei.
    Immenso Dickens, eccellente postfazione, veste grafica stupenda.

    Is this helpful?

    komorebi said on Dec 13, 2011 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Due brevi racconti, il secondo incanta molto di più del primo e fa venire voglia di unirsi al vagabondaggio notturno del protagonista. Interessante il saggio finale.

    Is this helpful?

    danielajap said on Dec 13, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (126)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 85 Pages
  • ISBN-10: 8862610300
  • ISBN-13: 9788862610308
  • Publisher: Mattioli1885 (Experience light)
  • Publish date: 2008-06-xx
Improve_data of this book