Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Persepolis

Di

Editore: Rizzoli Lizard

4.6
(2728)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 354 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Catalano , Portoghese , Spagnolo , Olandese , Tedesco , Svedese

Isbn-10: 8817034770 | Isbn-13: 9788817034777 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Gianluigi Gasparini , Cristina Sparagana , Agnés Nobecourt

Disponibile anche come: Cofanetto

Genere: Biography , Comics & Graphic Novels , History

Ti piace Persepolis?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
“Scrivere Persepolis è stato molto importante per me. Credo che non si possa giudicare una nazione intera per gli errori di pochi estremisti. E non voglio che vengano dimenticati tutti quegli iraniani che hanno perso la vita in prigione per difendere la libertà, coloro che sono morti nella guerra contro l'Iraq, che hanno subito la repressione dei diversi regimi, che sono stati costretti a lasciare le loro famiglie e fuggire dal loro Paese. Si può perdonare ma non si deve dimenticare” Marjane Satrapi
Ordina per
  • 5

    Meraviglioso: conoscendo (e adorando all’ennesima potenza) il film, sono stata ben lieta di mettere le mani sul fumetto originale così da conoscere per completo la storia di Marjane. Divertente e comm ...continua

    Meraviglioso: conoscendo (e adorando all’ennesima potenza) il film, sono stata ben lieta di mettere le mani sul fumetto originale così da conoscere per completo la storia di Marjane. Divertente e commuovente allo stesso tempo, per quanto mi riguarda è un’opera imperdibile, anche per chi non apprezza i fumetti.

    ha scritto il 

  • 5

    La prima volta che ho visto alcune vignette di Persepolis è stato nell'antologia delle scuole medie.

    "La sera prima della mia partenza, la nonna venne a dormire a casa nostra. 'Posso dormire con te?' ...continua

    La prima volta che ho visto alcune vignette di Persepolis è stato nell'antologia delle scuole medie.

    "La sera prima della mia partenza, la nonna venne a dormire a casa nostra. 'Posso dormire con te?' 'E' proprio per questo che sono qui!' Guardai mia nonna mentre si spogliava.Tutte le mattine coglieva dei gelsomini che poi metteva nel reggiseno per profumarsi. Quando si slacciava il busto, una pioggia di fiori le cadeva dai seni. 'Nonna, come fai ad avere seni così sodi alla tua età?' 'Li metto dieci minuti ciascuno nell'acqua gelata, mattina e sera.' Era proprio così, e io lo sapevo. Ma avevo voglia di sentirglielo dire. 'Mi mancherai.' 'Ma io verrò a trovarti.' Anche lei mi mentiva. 'ascolta, non voglio farti la predica, ma ti do un consiglio che ti sarà sempre utile. Nella tua vita conoscerai parecchi imbecilli. Se ti daranno dei dispiaceri, pensa che è la loro stupidità che li induce a farti soffrire. Questo ti eviterà di ripagarli con la stessa moneta. Perchè non c'è nulla di peggio a questo mondo che il rancore e la vendetta... cerca di mantenerti sempre onesta e degna di te stessa.' Ero appoggiata al petto della nonna. Aveva un buon profumo. Non lo scorderò mai."

    Sono passati un pò di anni prima che incontrassi di nuovo Persepolis, per caso alla televisione - trasmettevano il film. L'ho riconosciuto da questa scena, mi sono ricordata di quelle sequenze che sono diventate le mie preferite. Ho letto poi la graphic novel, tutta d'un fiato. La franchezza di un disegno essenziale e diretto, bianco e nero, linea pulita, per raccontare le vicende autobiografiche di Marjane Satrapi, bambina-ragazza-donna iraniana che vive il regime integralista. Non conoscevo quasi per niente la storia dell'Iran, vedo il medio-oriente al TG e sembra tutto lontano, sono nomi di città, sono dati, sono numeri. Leggere Persepolis può essere utile a conoscere la storia iraniana, il fatto che sia raccontata da chi l'ha vissuta da dentro, con le sue emozioni e le sue battaglie porta tutto un pò più vicino, rende reali e umani nomi e numeri.

    ha scritto il 

  • 5

    un vero capolavoro

    La storia di una famiglia che va avanti nonostante le disumane limitazioni imposte dal regime.
    La storia di una bambina che diventa donna.
    Majane Satrapi racconta gli eventi drammatici della sua vita ...continua

    La storia di una famiglia che va avanti nonostante le disumane limitazioni imposte dal regime.
    La storia di una bambina che diventa donna.
    Majane Satrapi racconta gli eventi drammatici della sua vita e ci aggiunge anche con pizzico di ironia!
    E' riuscita a farmi piangere e allo stesso tempo anche sorridere!

    ha scritto il 

  • 4

    Meraviglioso racconto di una vita vissuta per salvare la propria dignità di donna e di essere umano. Una famiglia che rimane fedele a se stessa nonostante il regime, nonostante le atroci difficoltà. U ...continua

    Meraviglioso racconto di una vita vissuta per salvare la propria dignità di donna e di essere umano. Una famiglia che rimane fedele a se stessa nonostante il regime, nonostante le atroci difficoltà. Una storia che racconta la Storia. Da rileggere e rivedere.

    ha scritto il 

  • 5

    Una pequeña revelación

    Marjane Satrapi tiene el don de saber contar la tragedia de modo que no lo parezca tanto, aderezada con inteligentes toques de humor. Los personajes (las personas) son cercanos y muy expresivos pese a ...continua

    Marjane Satrapi tiene el don de saber contar la tragedia de modo que no lo parezca tanto, aderezada con inteligentes toques de humor. Los personajes (las personas) son cercanos y muy expresivos pese a la sencillez de los trazos. Pero un mérito añadido al conjunto es que nos enseña cómo es en realidad su país, qué oculta Irán detrás del velo que lo cubre a nuestros ojos. Al final he terminado entendiendo por qué la llamaban imprescindible.

    Reseña completa:
    http://bibliofilosisletrae.blogspot.com.es/2014/11/persepolis-de-marjane-satrapi.html

    ha scritto il 

  • 4

    Ottimo.

    L'impianto narrativo che Satrapi dà al fumetto è molto solido e sostanzialmente lineare. Brava l'autrice nell'intrecciare la propria vita privata con le vicende del proprio paese, l'Iran, e del Medio ...continua

    L'impianto narrativo che Satrapi dà al fumetto è molto solido e sostanzialmente lineare. Brava l'autrice nell'intrecciare la propria vita privata con le vicende del proprio paese, l'Iran, e del Medio Oriente in generale; le due anime dell'opera sono perfettamente bilanciate e amalgamate l'una nell'altra. I registri sono i più vari, dalla più impalpabile leggerezza comica alle cupezze legate alla vita sotto il regime post-rivoluzionario. I disegni sono semplicissimi, spesso in quel senso alcune soluzioni sono piuttosto banali, anche se momenti di inventiva visuale non mancano e sono sempre piacevoli. Un'opera che non delude le aspettative.

    ha scritto il 

Ordina per