Persuasion

By

Publisher: Penguin Books Ltd

4.1
(5020)

Language: English | Number of Pages: 288 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , Portuguese , Spanish , German , French , Italian , Hungarian , Catalan , Chi simplified , Swedish , Greek , Polish , Czech

Isbn-10: 0141439688 | Isbn-13: 9780141439686 | Publish date:  | Edition Reissue

Also available as: Hardcover , Audio Cassette , Audio CD , Mass Market Paperback , Softcover and Stapled , Others , Library Binding , Unbound , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like Persuasion ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Her last completed novel, marrying witty social realism to a 'Cinderella' love story, Jane Austen's "Persuasion" is edited with an introduction by Gillian Beer in "Penguin Classics". Anne Elliot, twenty-seven and still single, seems destined for spinsterhood. In her youth, she broke off an engagement to penniless Captain Wentworth at the insistence of her friend Lady Russell, acquiescing to the demands of her class at the expense of her happiness. But when Wentworth returns from the Napoleonic wars rich and famous, Anne finds her affection rekindled - even though Wentworth seems more interested in Anne's friend Louisa Musgrove. Set in the fashionable societies of Lyme Regis and Bath, "Persuasion" is a brilliant satire of vanity and pretension, but, above all, it is a love story tinged with the heartache of missed opportunities. In her introduction, Gillian Beer discusses Austen's portrayal of the double-edged nature of persuasion and the clash between old and new worlds. This edition also includes a new chronology and full textual notes. Jane Austen (1775-1817) was extremely modest about her own genius but has become one of English literature's most famous women writers.
Austen began writing at a young age, embarking on what is possibly her best-known work, "Pride and Prejudice", at the age of 22. She was the author of "Sense and Sensibility", "Pride and Prejudice", "Emma", "Persuasion", "Mansfield Park" and "Northanger Abbey". If you liked "Persuasion", you may enjoy George Eliot's "Middlemarch", also available in "Penguin Classics". "The most perfect artist among women, the writer whose books are immortal". (Virginia Woolf).
Sorting by
  • 4

    Reading Jane...in another way

    - Anto., hai mai letto Persuasione? E' di Jane Austen.

    So di chi è.
    E..sì, è un libro sull'attesa.
    Due persone che si incontrano, e si innamorano ma al momento sbagliato, e si devono separare. Ad anni ...continue

    - Anto., hai mai letto Persuasione? E' di Jane Austen.

    So di chi è.
    E..sì, è un libro sull'attesa.
    Due persone che si incontrano, e si innamorano ma al momento sbagliato, e si devono separare. Ad anni di distanza si rivedono ed hanno un’altra occasione, solo che non sanno se è passato troppo tempo; la lunga attesa, sai, può avere cambiato le cose*.

    - Mh, non credo. Questa duunque è la tua recensione al libro?

    No, questa è per le (spasi)amanti di Anne.

    - Mhalla2, e per quelle di Wentworth? (e temo a chiedere.)

    Oh virgola di spospiro beh virgola di sospiro per tutte le altre c'è youtube.
    Istruzioni (per l'uso dei link corretto):
    1) aprire il link 1 in una nuova scheda, premere pause, togliere l'audio.
    2) aprire il link 2 in una nuova, nuova scheda, attivare l'audio, non premere pause
    3) ritornare al link 1 e premere VELOCEMENTE play

    Link1:
    http://www.youtube.com/watch?v=uG38TcqElzY

    Link2:
    http://www.youtube.com/watch?v=eEdUJ5UHFpc

    Fatto?

    - Fatto.

    E che ne pensi?

    - Che *LE COSE non sono affatto cambiate: sei sempre folle.
    E tu, invece, cosa ne pensi?

    Che noi donne quando siamo innamorate non facciamo altro che correre.
    E cadere.
    Link3:
    http://www.youtube.com/watch?v=T0Se9qSZC5g

    said on 

  • 4

    La lettera che ogni donna vorrebbe ricevere

    Emozionante dalla prima all'ultima pagina
    La lettera poi è qualcosa che va aldilà di ogni azione.

    “Non posso più ascoltare tacendo. Devo parlarvi con i mezzi che ho a disposizione. Voi mi trafiggete ...continue

    Emozionante dalla prima all'ultima pagina
    La lettera poi è qualcosa che va aldilà di ogni azione.

    “Non posso più ascoltare tacendo. Devo parlarvi con i mezzi che ho a disposizione. Voi mi trafiggete l’anima. Io sono tra l’agonia e la speranza. Non ditemi che è troppo tardi, che questo prezioso sentimento è svanito per sempre. Vi offro di nuovo il mio cuore, vi appartiene ancor più di quando otto anni e mezzo fa voi quasi me lo spezzaste. Non dite per carità che l’uomo dimentica più della donna, che il suo amore è più rapido a morire. Non ho mai amato nessuna all’infuori di voi. Posso essere stato ingiusto, forse debole e offeso, ma incostante mai. Solo voi mi avete condotto a Bath. Penso e faccio progetti solo per voi. Non ve ne siete accorta? Possibile che non indoviniate i miei desideri? Non avrei atteso neanche questi dieci giorni se avessi conosciuto i vostri sentimenti. Devo andare senza conoscere il mio destino ma tornerò qui o vi seguirò non appena possibile. Una parola, uno sguardo saranno sufficienti a farmi entrare in casa di vostro padre questa sera o mai più”.

    said on 

  • 3

    Jane Austen, la Kinsella dell'epoca. Scrive bene e su questo non si può dire nulla. La storia mi ricorda un po' Orgoglio e pregiudizio, al quale non supera. Piacevole ma non da impazzire..

    said on 

  • 3

    Complessivamente è un romanzo grazioso, fortemente impregnato dell'ironia della Austen e della sua capacità di descrivere in modo raffinato e divertito certi personaggi dell'epoca, fin troppo attuali. ...continue

    Complessivamente è un romanzo grazioso, fortemente impregnato dell'ironia della Austen e della sua capacità di descrivere in modo raffinato e divertito certi personaggi dell'epoca, fin troppo attuali.
    Perché solo 3 stelle? Perché l'ho trovato un po' prolisso e in certe parti anche dispersivo. Non mi ha convinta completamente l'evoluzione dell'atteggiamento del capitano Wentworth nei confronti di Anne, mi è sembrato troppo repentino. Detto questo, è comunque un buon libro.

    said on 

  • 5

    Persuasione è l'ultimo romanzo completo della Austen, il romanzo della maturità. La protagonista, come l'autrice, è ora pronta ad un amore razionale e studiato, diversamente, anni prima, lo stesso amo ...continue

    Persuasione è l'ultimo romanzo completo della Austen, il romanzo della maturità. La protagonista, come l'autrice, è ora pronta ad un amore razionale e studiato, diversamente, anni prima, lo stesso amore e uomo erano stati rifiutati.
    La storia è emozionante e confortante, l'autrice permette alla sua protagonista di avere una seconda possibilità, perchè solo con la maturità è possibile la nascita di una storia duratura.
    Bellissimi alcuni passi finali del romanzo e il modo in cui l'autrice cerca di sottolineare la diversità dei sentimenti umani per l'uomo e la donna...
    "...l'uomo è più robusto della donna, ma non vive più a lungo; e questo spiega con esattezza la mia opinione sulla natura degli affetti maschili. Davvero, sarebbe troppo duro per voi, se le cose stessero altrimenti. Avete già molte difficoltà, e privazioni, e pericoli da affrontare. Lavorate e faticate sempre, esposti a rischi e asprezze di ogni genere. Lasciate la casa, la patria, gli amici, tutto.Non avete tempo, salute, vita che possiate considerare pienamente vostra. Sarebbe davvero troppo duro" e qui la voce tremò "se a tutto questo dovessero venire aggiunti sentimenti come quelli di una donna."

    said on 

  • 4

    Persuasione credo sia fra gli ultimi libri scritti da Jane Austen e si vede. Più piccolo (in un saggio credo di avere letto che lo scrisse quando già era malata e questo forse influì sulla "taglia") e ...continue

    Persuasione credo sia fra gli ultimi libri scritti da Jane Austen e si vede. Più piccolo (in un saggio credo di avere letto che lo scrisse quando già era malata e questo forse influì sulla "taglia") e più disilluso. Anne non è frizzante come Elizabeth Bennett, infallibile come Fanny Price o passionale come Marianne Dashwood, Anne è disillusa ben conscia d'aver sprecato l'unica occasione di felicità della sua vita e il romanzo quindi non ha quel romanticismo speranzoso di altre sue opere è spesso malinconico, grigio, introspettivo. Personalmente mi piace molto, trovo che Frederick Wentworth sia uno dei pochi, pochissimi personaggi maschili della Austen ad essere davvero romantico e di grosso spessore e mi piace perchè sia lui che Anne arrivano alla felicità attraverso la tribolazione derivata dalla consapevolezza degli errori passati e la conquistano proprio perchè determinati a non commetterli ancora. Per altro lo trovo ferocemente caustico e i personaggi "cattivi" qui sono davvero delle persone meschine, egoiste e grette senza l'orpello della satira o qualche altro alleggerimento narrativo (cosa sarà mai Fanny Dashwood contro Elizabeth Elliot?). Insomma bello, detto ciò nella mia rilettura austeniana annuale do netta precedenza a Orgoglio e Pregiudizio, più leggero nelle sue innegabili profondità.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    persuasa!

    E' inimitabile! Quando Jane Austen prende in mano una penna, non è mai per nulla. Devo dire che Persuasione è stata una dolce scoperta; ricordo di aver confrontato varie "classifiche" delle opere di M ...continue

    E' inimitabile! Quando Jane Austen prende in mano una penna, non è mai per nulla. Devo dire che Persuasione è stata una dolce scoperta; ricordo di aver confrontato varie "classifiche" delle opere di Miss Austen, e in quasi nessuna Persuasione era ai primi posti, anzi.
    Invece dal mio punto di vista Persuasione è il secondo classificato, naturalmente dopo Orgoglio & Pregiudizio.
    Bellissimo.
    Come già anticipato nella mia recensione a O&P, la lettera in cui il capitano Wentworth alla fine si dichiara è da antologia: non si può trattenere la commozione.

    said on 

  • 2

    Tre stelle per Anne, una mente forte con maniere dolci, la protagonista femminile che mi è piaciuta assai, per la sua bontà, la sua sensibilità, il suo saper mettersi da parte a beneficio di altri, l ...continue

    Tre stelle per Anne, una mente forte con maniere dolci, la protagonista femminile che mi è piaciuta assai, per la sua bontà, la sua sensibilità, il suo saper mettersi da parte a beneficio di altri, la sua crescita psicologica nel prendere in mano la propria esistenza in vista di una autorganizzazione soddisfacente che sappia scegliere tra solitudine e un matrimonio imposto dall’alto delle convenzioni sociali o famigliari.
    Tre stelle anche per il protagonista maschile, il capitano Wentwhort, e tre stelle per il gioco, efficacemente riprodotto dalla scrittura di Jane Austen, di sguardi, di dubbi, di slanci e di ricadute, di illusioni presto disilluse e viceversa, che contraddistingue l’evoluzione del rapporto rinascente tra i due destinati.

    Tre stelle perchè è comunque Jane Austen.

    Da un conto matematico le stelle dovrebbero essere tre ma la noia intensa che globalmente ha accompagnato la mia lettura è stata più che pari a due.
    Noia dovuta soprattutto alle innumerevoli descrizioni di spostamenti in calesse da una dimora di campagna all’altra per ottemperare a visite di cortesia imposte dall’esigenza di restare ben saldi all’interno della cerchia nobiliare o dall’accrescere il proprio prestigio presso aristocratici influenti, alla lentezza delle pagine e delle vicende debolissime, non da ultimo per lo stupore innanzi un finale inspiegabilmente affrettato.

    said on 

Sorting by
Sorting by