Un medico condotto della Stiria, accompagnato dal figlio, fa un giro di visite: insieme a loro, dalla prima frase fin oltre l’ultima, siamo presi in un «perturbamento» che avvolge tutto come uno scirocco metafisico. Una vibrazione di malattia e ... Continua
Ha scritto il 30/07/17
Un percorso in salita
La lettura di questo libro mi ha dato la netta impressione di affrontare un percorso, un percorso in salita come prevedibile quando ci si cimenta con la prosa di Bernhard, scandito da tappe l’una più impervia dell’altra fino all’interminabile ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 18/07/17
Dov'é la via d'uscita, la finestrella, la boccata espiatoria, mio caro Bernhard?"Ognuno di noi continua a parlare un linguaggio che non intende, ma che 'ogni tanto' viene inteso. Il che ci permette di esistere e di essere quantomeno ..." Continua...
  • 5 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 26/06/17
Bildungsroman sotto il segno di Thanatos
Lancinante e quasi insostenibile questo capolavoro di Bernhard: un resoconto di un giovane quasi scioccato dalla esplorazione della vita (e della morte) a cui prende parte seguendo il padre dottore. E' un crescendo di durezza, di sgomento e di ..." Continua...
  • 3 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 08/04/17
"L'impossibilità è un fondamento davvero terrificante"
"e tutto è basato sull'impossibilità". "Io sono costruito interamente contro la realtà"."Vede, dottore, la natura mi appaga completamente, ma io muoio soffocato da questa natura che mi appaga completamente. La realtà mi si presenta sempre come ..." Continua...
  • 11 mi piace
  • 4 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 04/04/17
Il primo Bernhard che leggo ha saputo spiazzarmi con una prima metà erratica, quasi picaresca - seppur in senso molto lato - che presenta una serie di personaggi abbattuti dal peso della malattia e della morte imminente, la cui vita balugina nel ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Jun 17, 2016, 08:39
…QUELLA NOTTE E QUEL MATTINO LÌ, FRA DI NOI E IN MEZZO AI LIBRI, IN QUELLA GELIDA ATMOSFERA DELL’ALBA NELLA QUALE I SENTIMENTI SI LASCIAVANO PLASMARE LIBERAMENTE IN PENSIERI E I PENSIERI SI LASCIAVANO PLASMARE LIBERAMENTE IN SENTIMENTI, PROPRIO ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 14, 2014, 15:24
«Senza la sua peculiare catastrofe umana, l'uomo non può esistere assolutamente» disse il principe. L'uomo ama la sua sventura e se per un attimo ne è privo, fa di tutto per ritrovarcisi immerso. «Quando guardiamo in faccia gli uomini, vediamo ... Continua...
Pag. 158
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 14, 2014, 15:18
[...] la vita è una scuola, nella quale si insegna la morte.
Pag. 157
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 14, 2014, 15:16
«Ogni uomo che vedo e ogni uomo di cui sento dire qualcosa, qualsiasi cosa, mi dimostra l'assoluta inconsapevolezza dell'intero genere umano, e che esso, il genere umano e la natura tutta sono una truffa. Una commedia! In effetti il mondo, come ... Continua...
Pag. 157
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 12, 2014, 19:18
[...] Lo sforzo per noi era un piacere, mentre tutt'intorno la notte si dissolveva, da Oriente giungeva la luce del mattino e l'immane meccanismo dei grilli e delle rane che si ritirava nel suolo, nella gola e nelle valli. Mentre albeggiava, non ci ... Continua...
Pag. 128
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

Ha scritto il Oct 29, 2016, 21:15
LOSING MY RELIGION
Autore: R.E.M.
  • Rispondi

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi