Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Pesca al salmone nello Yemen

Di

Editore: Elliot (Scatti)

3.9
(773)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 253 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Catalano , Spagnolo , Svedese , Portoghese , Tedesco , Chi semplificata

Isbn-10: 8861922155 | Isbn-13: 9788861922150 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Annamaria Raffo

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , Humor , Political

Ti piace Pesca al salmone nello Yemen?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Alfred Jones, un oscuro e timido ittiologo londinese che lavora per l’ente statale di tutela della pesca, viene incaricato da un ricchissimo sceicco yemenita di collaborare al progetto di introdurre il salmone tra le aride montagne dello Yemen. Alfred, consapevole dell’ assurdità del progetto in questione, all’inizio rifiuta, ma poi viene esortato ad accettare l’incarico – pena il rischio di licenziamento – dai suoi superiori, e quindi addirittura dal portavoce del primo ministro inglese, convinto in questo modo di poter sviare l’attenzione dell’opinione pubblica dalle tensioni della guerra in Iraq. Così Fred viene trascinato controvoglia in quest’impresa bizzarra e apparentemente impossibile insieme al carismatico e visionario sceicco e alla sua giovane assistente Harriet. È solo l’inizio di una serie di avventure e disavventure esilaranti e tragicomiche che lo vedranno protagonista tra politici spregiudicati, terroristi islamici, nazionalisti scozzesi, pescatori lobbisti e dubbi sentimentali: Alfred, infatti, partirà per lo Yemen lasciandosi alle spalle un noioso matrimonio senza amore e molte delle certezze che lo hanno guidato fino a quel momento della sua vita.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Che delusione!
    Pensavo fosse un romanzo divertente, ironico, a lieto fine, e invece, nonostante il tono mai veramente tragico, l'autore fa una strage di personaggi, lascia il protagonista in un matrim ...continua

    Che delusione!
    Pensavo fosse un romanzo divertente, ironico, a lieto fine, e invece, nonostante il tono mai veramente tragico, l'autore fa una strage di personaggi, lascia il protagonista in un matrimonio triste e solitario e la donna di cui è innamorato lontana e ugualmente sola. Mah, non capisco perché ne abbiano addirittura tratto un film, a meno che il finale non sia stato modificato o non abbiano lasciato uno spiraglio di speranza.

    ha scritto il 

  • 4

    Un ricco sceicco yemenita decide di voler introdurre la pesca al salmone nello Yemen. Attraverso stralci del diario di Alfred Jones (ittiologo londinese che collabora al progetto), email, interrogazio ...continua

    Un ricco sceicco yemenita decide di voler introdurre la pesca al salmone nello Yemen. Attraverso stralci del diario di Alfred Jones (ittiologo londinese che collabora al progetto), email, interrogazioni parlamentari e corrispondenza varia, l'autore racconta con humor l'evolversi del progetto e ci fa riflettere, con amarezza, sulle varie manovre messe in atto dei media e del governo. Mi è piaciuto, divertente e amaro allo stesso tempo, fa pensare all'importanza del perseguire i propri sogni e a molto altro. Unica pecca, a mio parere, è che in alcune parti la storia si blocca un pò e la lettura arranca per poi riprendersi e andare via in un soffio.

    ha scritto il 

  • 3

    Nelle descrizioni dei libri non bisognerebbe abusare del termine "spassoso", perché poi, quando uno legge, si aspetta di ridere. Ed è veramente difficile trovare un autore che faccia ridere.
    Ecco, io ...continua

    Nelle descrizioni dei libri non bisognerebbe abusare del termine "spassoso", perché poi, quando uno legge, si aspetta di ridere. Ed è veramente difficile trovare un autore che faccia ridere.
    Ecco, io per questo libro non ho riso. E non ho sorriso. L'ho comunque letto con piacere, la storia è scorrevole e curiosa (non posso dire interessante). Sarebbero 2 stelle e 1/2, ma oggi mi sento buona e alzo di 1/2.

    ha scritto il 

  • 5

    L'ho acquistato poco dopo la morte di Paul Torday: volevo leggerlo da diverso tempo e ho pensato di rendere omaggio al brillante scrittore inglese in questo modo. Avevo letto che si trattava di un rom ...continua

    L'ho acquistato poco dopo la morte di Paul Torday: volevo leggerlo da diverso tempo e ho pensato di rendere omaggio al brillante scrittore inglese in questo modo. Avevo letto che si trattava di un romanzo molto divertente, in realtà non è così: la storia è drammatica, sebbene carica di ironia e di una feroce critica alla società contemporanea, con una particolare attenzione per l’ipocrisia della vita pubblica e la manipolazione dei media. Torday dipinge un affresco coinvolgente con dei protagonisti credibili, che restituiscono il sapore della difficoltà di comunicare, di superare le barriere culturali e linguistiche, di accettare le diversità e di scendere a compromessi per vivere insieme. Non voglio rivelare nulla della trama per non rovinare sorprese, come sempre. Mi limito quindi ad apprezzare lo stile, l'unione di diversi stili di scrittura (diari, dialoghi, e-mail e altre forme di racconto scritto) volto a trasformare la storia di Torday in una sorta di documento sulla realtà nascosta dietro trama: la volubilità della politica e l'ipocrisia degli egoisti.

    ha scritto il 

  • 4

    La pesca del salmone, una filosofia di vita!

    Lettura molto piacevole, un buon mix di simpatia e di trama che tiene fino alla fine, con un'idea originale apparentemente strampalata che però riesce a essere resa plausibile dall'abilità dello scrit ...continua

    Lettura molto piacevole, un buon mix di simpatia e di trama che tiene fino alla fine, con un'idea originale apparentemente strampalata che però riesce a essere resa plausibile dall'abilità dello scrittore.
    Letto molto agevolmente insomma.
    L'unica personale notazione è che è troppo "solo" una lettura piacevole ma non ha molto di più. E' vero che son trattati anche alcuni aspetti psicologici, ma non così tanto poiché sono soprattutto tesi a ironizzare sottilmente sulle figure dei politici o di altri personaggi. Soprattutto la figura della moglie del protagonista, è davvero un po' troppo caricaturizzata: andrebbe bene per un racconto breve e invece, vedersela così per 300 pagg., alla fine mi innervosiva oltre che farmi (anche) sorridere un po' per la bravura-ironia dell'autore.

    Insomma: piacevole, sottilmente umoristico, ma non è il top per me. Lo spiegherò all'amico che me l'ha "assolutamente" consigliato... è troppo "leggero" e non è questo il genere per arrivare alle 5 stelle :)

    ha scritto il 

  • 5

    Wonderful

    A beautiful story with humour, originality and poignancy. I loved the layout of letters interviews, emails, diary etc and I was hooked by the prospect of fishing for salmon in the desert. Great novel. ...continua

    A beautiful story with humour, originality and poignancy. I loved the layout of letters interviews, emails, diary etc and I was hooked by the prospect of fishing for salmon in the desert. Great novel.

    ha scritto il 

  • 2

    Lettura deludente. Ho faticato a finirlo. Non mi ha entusiasmato la trama ne i personaggi. Voglio dare un'altra chance all'autore leggendo qualche altro suo libro.

    ha scritto il 

Ordina per