Pianeta Google

Quanto manca alla conquista totale?

Di

Editore: Sperling & Kupfer

3.9
(17)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 288 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8820046938 | Isbn-13: 9788820046934 | Data di pubblicazione: 

Curatore: R. Ricca

Genere: Affari & Economia , Computer & Tecnologia

Ti piace Pianeta Google?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Finirà la pillola di energia?

    Interessante e utile, risponde a molte delle domande che l'utente non specialista si è probabilmente posto negli ultimi anni e fornisce moltissime informazioni puntualmente documentate.

    La storia di G ...continua

    Interessante e utile, risponde a molte delle domande che l'utente non specialista si è probabilmente posto negli ultimi anni e fornisce moltissime informazioni puntualmente documentate.

    La storia di G. è quella di un'azienda che si propone di "organizzare tutte le informazioni del mondo" e che inseguendo questa sua mission nel giro di dieci anni ha fagocitato pagine web, biblioteche universitarie, video, mappe satellitari e piccole start-up californiane come fossero fantasmini blu di Pac-man. Lo ha fatto spesso sorvolando, con una sorta di innocente arroganza, su numerosi dettagli relativi alla proprietà intellettuale (orpelli di un'epoca passata, evidentemente), ma non per questo la sua immagine pubblica risulta meno smagliante. Gli utenti, tra l'altro, sembrano comunque disposti a farsi affascinare dalle giostre di G. più che a drammatizzare i rischi per la privacy e di un'eccessiva centralizzazione.

    Perché mai buttare 1,65 miliardi di dollari per acquisire un'azienda che a quanto pare non rende nulla (Youtube)? Quelli di G. sono filantropi sognatori? Visionari? Oppure squali travestiti da stanza dei giochi? Loro ci tengono parecchio a far sapere che non hanno cattive intenzioni, con noi ("Don't be Evil!").

    Libro denso di notizie ma scorrevole e abbastanza ben scritto/tradotto, eccezion fatta per il verboso e ripetitivo cap. 7 (che pare scritto da altra, meno felice, mano). Manca, purtroppo, qualsiasi notizia su G. Scholar.

    L'edizione italiana ha in copertina un'elaborazione della celebre foto di Joe Rosenthal (sei marines che issano la bandiera con il logo di Google sul Monte Suribachi, Iwo Jima, 1945). Google conquisterà il mondo? Forse. E, come disse Isabella nel 2005 dopo aver visto per la prima volta G. Earth, se lo sarà meritato.

    ha scritto il 

  • 4

    A differenza dell'altro libro sempre su Google (vedi mia libreria), questo testo l'ho trovato parecchio più interessante. Pungente quanto basta, articolato e ricco di informazioni. Al contrario di qua ...continua

    A differenza dell'altro libro sempre su Google (vedi mia libreria), questo testo l'ho trovato parecchio più interessante. Pungente quanto basta, articolato e ricco di informazioni. Al contrario di quanto si può evincere dal titolo, il libro non risulta per niente fatalista.

    ha scritto il 

  • 5

    Informatissimo

    Molto interessante e per fortuna niente affatto complottista e allarmista (a dispetto del sottotitolo, che penso sia una invenzione dell'editore italiano). Informato e documentato, molto chiaro e line ...continua

    Molto interessante e per fortuna niente affatto complottista e allarmista (a dispetto del sottotitolo, che penso sia una invenzione dell'editore italiano). Informato e documentato, molto chiaro e lineare. Consigliato a chi interessa questa straordinaria azienda e i suoi 11 anni di vita.

    ha scritto il 

  • 5

    questo libro parla di google e della sua missione impossibile: organizzare tutte le informazioni del mondo!
    a chi poteva venire in mente di raccogliere e organizzare tutto il web in un motore di ...continua

    questo libro parla di google e della sua missione impossibile: organizzare tutte le informazioni del mondo!<br />a chi poteva venire in mente di raccogliere e organizzare tutto il web in un motore di ricerca, tutti i video comprando Youtube, oppure di digitalizzare tutti i libri del mondo contattando biblioteche per scannerizzarli se non alla pazza sognatrice società di Mountain View??<br />Queste imprese si scontrano però con il mondo reale e le sue leggi che tutelano il copyright e i rivali come Microsoft un tempo leader del mercato e che oggi arranca per stare al passo con le idee e le innovazioni di Google.<br />Dieci anni fa quando iniziai a navigare su internet conoscevo solo AltaVista con il quale si dovevano effettuare due o tre ricerche prima di ottenere il risultato sperato a causa dei vari fraintendimenti semantici. Poi un amico mi disse di usare Google.<br />Se non altro perchè la sua pagina, con tutto quel bianco si caricava prima, e per quei tempi quando l'adsl non si conosceva nemmeno nei sogni, non era poco!<br />Da allora Google non è più soltanto un motore di ricerca che si vanta di spedirci in meno di un secondo alla pagina web desiderata.<br />Oggi Google è il luogo (?) sulla terra che concentra il maggior numero di informazioni generate dalle ricerche sul web di tutti gli utenti che lo usano ma anche di dati sensibili che noi stessi forniamo anche solo per accedere a Gmail.<br />Se da un lato tutto ciò può risultare preoccupante dall'altro come non lasciarci affascinare da questa utopica battaglia: conoscere tutto e organizzarlo per renderlo accessibile a chiunque!<br />e poi su col morale! secondo le ultime stime occorreranno solo trecento anni!

    ha scritto il