Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Picciridda

By Catena Fiorello

(35)

| Others | 9788860731760

Like Picciridda ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Il romanzo è ambientato nell'Italia degli anni '50 e '60, nel periodo della depressione. Lo sguardo è rivolto ai bambini, molti dei quali vengono affidati ai nonni o agli zii mentre i genitori emigrano in cerca di fortuna. Ma mentre i genitori attend Continue

Il romanzo è ambientato nell'Italia degli anni '50 e '60, nel periodo della depressione. Lo sguardo è rivolto ai bambini, molti dei quali vengono affidati ai nonni o agli zii mentre i genitori emigrano in cerca di fortuna. Ma mentre i genitori attendono un futuro lontano, c'è un'altra attesa che si consuma: quella di un ritorno, piena di lacrime, nostalgia e speranze indicibili. Molti di questi bambini non hanno mai potuto raccontare la difficoltà di convivere con persone che non fossero i loro cari, la solitudine, aspettando una carezza che non arrivava mai e il profondo senso di disagio nel guardare le famiglie "normali". Lucia in questo contesto diventa l'emblema involontario di una generazione che attraverso il sacrificio riesce a emanciparsi: persone semplicemente sfortunate a cui restituisce con forza orgoglio e coscienza. E Lucia, una "picciridda" siciliana, che attraversa lacrime e sorrisi, gioie e dolori e ristabilisce le regole del suo microcosmo. E Lucia che nelle sue lunghe passeggiate ricorda il passato, anche solo mettendo i piedi nella sabbia, una ragazzina che ha saputo ritrovare quella parte di sé che aveva taciuto a lungo per non soffrire più. Piccoli riti in cui ritrova la bussola per un futuro migliore.

13 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Picciridda

    Sembra quasi di sentire la pelle seccata dal sale dell'acqua di mare,lo scirocco d'estate e la tramontana impetuosa d'inverno tra queste pagine che odorano di vasetti di conserve e di pesche sciroppate.
    La narrazione scivola sui pensieri di una "picc ...(continue)

    Sembra quasi di sentire la pelle seccata dal sale dell'acqua di mare,lo scirocco d'estate e la tramontana impetuosa d'inverno tra queste pagine che odorano di vasetti di conserve e di pesche sciroppate.
    La narrazione scivola sui pensieri di una "picciridda" tra indugi di bambina e pensieri di donna in potenza.
    Delizioso anche nella durezza di alcuni eventi,carico di evocativi stralci di Sicilia d'un tempo,quasi fossero quadretti di un pittore di paese che tra barche e moli dipinge l'essenza di una terra che cresce dentro ogni suo abitante mettendo radici nei cuori,nelle vite e nei ricordi di ognuno di loro.
    Romanzo-crescita ma anche indagine-affresco di una Sicilia che del limone prende la scorza dura e la tenerezza aspra del suo cuore a raggi.

    Is this helpful?

    Karma said on May 12, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi ha fatto diventare un pò una bimba siciliana. Si sente odore di zagare e mare tra le pagine.

    Is this helpful?

    Stella Alfieri said on Aug 17, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ho appena finito questo romanzo e la narrazione mi sembra a livello stilistico banale, l'intreccio inesistente, il tono generale grigio (per non dire lagnoso); l'autrice descrive bene la realtà di un piccolo paese della provincia di Messina, ma i per ...(continue)

    Ho appena finito questo romanzo e la narrazione mi sembra a livello stilistico banale, l'intreccio inesistente, il tono generale grigio (per non dire lagnoso); l'autrice descrive bene la realtà di un piccolo paese della provincia di Messina, ma i personaggi non hanno spessore e spesso i pensieri sono prevedibili e poco curati. E' lodevole l'idea di dare grande rilievo al personaggio della nonna, che però non si scosta nemmeno sul finale dai luoghi comuni del tipo. La denuncia degli abusi su minori e la descrizione delle sofferenze dell'emigrazione non riescono inoltre ad avere una loro compiutezza e adeguata drammaticità.
    In sintesi, un romanzo che si legge molto velocemente, ma non lascia quasi nulla

    Is this helpful?

    Horner Dees said on Apr 12, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Dopo un inizio un poco ridondante, il coinvolgimento, la commozione mi hanno riportato al "picciriddu" che ero ed ancora sento di essere.
    Lucia racconta quanta forza sia presente nelle persone, anche essendo "picciriddi" costrette a subire, siano ess ...(continue)

    Dopo un inizio un poco ridondante, il coinvolgimento, la commozione mi hanno riportato al "picciriddu" che ero ed ancora sento di essere.
    Lucia racconta quanta forza sia presente nelle persone, anche essendo "picciriddi" costrette a subire, siano essi abusi o allontanamenti.

    Is this helpful?

    Peppe Todaro said on Jan 15, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (35)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
  • Others
  • ISBN-10: 8860731763
  • ISBN-13: 9788860731760
  • Publisher: Baldini Castoldi Dalai
  • Publish date: 2007-01-01
Improve_data of this book

Groups with this in collection

Margin notes of this book