Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Piccola guida al consumo critico dell'acqua

Dal rubinetto alle minerali, vademecum per l'uso responsabile di un bene comune

Di

Editore: Terre di Mezzo

3.9
(34)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 56 | Formato: Altri

Isbn-10: 8861890458 | Isbn-13: 9788861890459 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Tascabile economico

Genere: Business & Economics

Ti piace Piccola guida al consumo critico dell'acqua?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    «Il mercato vuole farci credere che l'acqua sia come la Coca Cola. Noi pensiamo invece che l'acqua non sia una bevanda, esattamente come l'aria che respiriamo non è un profumo. L'acqua è indispensabile alla vita, quindi è un diritto, un bene comune da tutelare. Punto.»


    Non credo ci sia bis ...continua

    «Il mercato vuole farci credere che l'acqua sia come la Coca Cola. Noi pensiamo invece che l'acqua non sia una bevanda, esattamente come l'aria che respiriamo non è un profumo. L'acqua è indispensabile alla vita, quindi è un diritto, un bene comune da tutelare. Punto.»

    Non credo ci sia bisogno di aggiungere molto altro per esprimere il mio punto di vista sulla questione.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Per iniziare a "sapere" d' acqua

    Una breve guida informativa sul consumo dell'acqua. Ci spiega quali sono i quattro padroni delle acque: Nestlè, San Benedetto, Cogedi e Ferrarelle. Con una mappa geografica dell'Italia ci si rende conto dove sono le sorgenti delle principali acque minerali, quindi si deduce il gran movimento che ...continua

    Una breve guida informativa sul consumo dell'acqua. Ci spiega quali sono i quattro padroni delle acque: Nestlè, San Benedetto, Cogedi e Ferrarelle. Con una mappa geografica dell'Italia ci si rende conto dove sono le sorgenti delle principali acque minerali, quindi si deduce il gran movimento che fanno queste acque imbottigliate(il 79% nella plastica)su e giù per l'Italia, ma non solo in Italia, i 4 gruppi sono delle grandi società che fatturano milioni e milioni di euro anche in altri settori dell'alimentare, esportando la nostra acqua anche nel resto dell'Europa e del mondo. Dietro al commercio delle acque solo in Italia girano ben 3 miliardi di euro di fatturato e le società d'imbottigliamento ne spendono molto molto di meno, grazie a delle leggi che non fanno pagare la quantità d'acqua prelevata. Un piccolo vademecum, per iniziare un uso responsabile dell'acqua potabile, che dovrebbe rimanere un bene comune. Alla fine del libretto c'è un elenco di libri sul tema, ottimo per iniziare ad approfondire questo importante e pericolante problema della privatizzazione massiccia che stanno facendo dell'acqua.

    ha scritto il 

  • 5

    La privatizzazione dell'acqua. Il referendum del 12 giugno 2011 per impedirla.

    Ho appreso più informazioni attraverso questo minuscolo opuscoletto che ascoltando fior di telegiornali o leggendo quotidiani! Notizie documentate, che parlano del nostro futuro: sapevate ad esempio che stanno privatizzando l'acqua?!
    Accidenti, come era informativo questo opuscolo, che ho l ...continua

    Ho appreso più informazioni attraverso questo minuscolo opuscoletto che ascoltando fior di telegiornali o leggendo quotidiani! Notizie documentate, che parlano del nostro futuro: sapevate ad esempio che stanno privatizzando l'acqua?!
    Accidenti, come era informativo questo opuscolo, che ho letto nel 2008. Ora la privatizzazione dell'acqua a Roma è in avanzata fase di realizzazione. E' il solito grande affare di pochi ai danni della cittadinanza e del bene pubblico. Per saperne di più e per firmare la petizione contro la privatizzazione dell'acqua, questo ennesimo attentato alle risorse pubbliche, potete visitare questo sito:
    http://www.petizionionline.it/petizione/campagna-nazionale-salva-lacqua-il-governo-privatizza-l-acqua-/133
    Le petizioni hanno avuto successo ed ora c'è da votare il referendum contro la privatizzazione dell'acqua fissato per il prossimo 12 giugno 2011. E' fondamentale raggiungere il quorum....!!!

    ha scritto il 

  • 3

    55 pagine di informazioni sull'acqua, quella più o meno pubblica (del rubinetto) e quella privata (in bottiglia). Qualche mito sfatato (l'acqua ricca di calcio non fa venire i calcoli!); un'utile tabella per capire quanti chilometri ha percorso una bottiglia prima di arrivare in tavola; e una pro ...continua

    55 pagine di informazioni sull'acqua, quella più o meno pubblica (del rubinetto) e quella privata (in bottiglia). Qualche mito sfatato (l'acqua ricca di calcio non fa venire i calcoli!); un'utile tabella per capire quanti chilometri ha percorso una bottiglia prima di arrivare in tavola; e una proposta interessante: vietare la pubblicità dell'acqua minerale...

    ha scritto il